Stampa
Categoria: 1993
Visite: 2532

Tipologia: Accordo
Data firma: 17 febbraio 1993
Validità: 30.04.1994
Parti: Novacrome e CdF/FULC
Settori: Chimici, Novacrome Lecco
Fonte: contrattazione.cgil.it

Sommario:

Relazioni industriali
Retribuzione variabile
Ambiente di lavoro

Addì 17 febbraio 1993 presso la sede della Novacrome spa, tra la Novacrome spa […] e il Consiglio di Fabbrica […], assistiti dalla FULC [...], sono state raggiunte le seguenti intese:

Relazioni industriali
Le parti riconfermano il comune obiettivo di continuare a perseguire costantemente un sistema di corrette e positive Relazioni Industriali in Azienda che consenta di realizzare le necessarie condizioni per un miglioramento della produttività e l'ottimale utilizzo delle risorse umane.
In tale ambito le parti si danno atto di avere compiuto, anche congiuntamente, significative azioni per quanto sopra affermato e che il presente accordo costituisce concreta testimonianza di tale impostazione finalizzata alla ricerca di soluzioni, reciprocamente soddisfacenti, pur in presenza di situazioni complesse e di vincoli di compatibilità.
Le parti pertanto condividono la necessità che si realizzi periodicamente un incontro, tra delegazioni rappresentative delle stesse, che partendo dai diritti di informazione contrattualmente previsti si incentri sulla acquisizione di informazioni sullo stato economico aziendale, sull'andamento degli indicatori economici, su prospettive e progetti (Es.: certificazione della qualità).

Ambiente di lavoro
L'Azienda riconferma che la salvaguardia dell'ambiente e la sicurezza del lavoro costituiscono obiettivi primari cui tendere attraverso specifici investimenti e nell'ambito della gestione ordinaria aziendale.
Si conferma che i componenti della Commissione ambientale, in quanto espressione del Consiglio di Fabbrica, vengano avviati ai corsi di formazione previsti e regolamentati dall'accordo FULC / Federchimica 29.6.1991.
Le Organizzazioni sindacali danno atto che sono stati esperiti tutti gli adempimenti previsti dal decreto legislativo 15.8.1991, no. 277.