Responsabilità per morte di un lavoratore avvenuta nel 2003 per mesotelioma pleurico insorto nel 2002, dopo aver lavorato presso le officine delle Ferrovie (OMISSIS) ove veniva esposto a polveri di amianto.

La Corte di Cassazione ha affermato che, ai fini della sussistenza del rapporto di causalità tra le violazioni delle norme antinfortunistiche ascrivibili ai datori di lavoro imputati e l’evento predetto, occorrerà appurare:

"1. Se presso la comunità scientifica sia sufficientemente radicata, su solide ed obiettive basi una legge scientifica in ordine all'effetto acceleratore della protrazione dell'esposizione dopo l'iniziazione del processo carcinogenetico;
2. Nell'affermativa, occorrerà determinare se si sia in presenza di legge universale o solo probabilistica in senso statistico.
3. Nel caso in cui la generalizzazione esplicativa sia solo probabilistica, occorrerà chiarire se l'effetto acceleratore si sia determinato nel caso concreto, alla luce di definite e significative acquisizioni fattuali.
4. Infine, per ciò che attiene alle condotte anteriori all'iniziazione e che hanno avuto (tutte) durata inferiore all'arco di tempo compreso tra inizio dell'attività lavorativa dannosa e l'iniziazione stessa, si dovrà appurare se, alla luce del sapere scientifico, possa essere dimostrata una sicura relazione condizionalistica rapportata all'innesco del processo carcinogenetico."


 


REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE QUARTA PENALE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:


Dott. MARZANO Francesco — Presidente    —

Dott. ZECCA Gaetanino — Consigliere

Dott. GALBIATI Ruggero — Consigliere —

Dott. BIANCHI Luisa — Consigliere -

Dott. BLAIOTTA Rocco Mario — rel. Consigliere —

 


ha pronunciato la seguente:
SENTENZA

sul ricorso proposto da:
1) C. D. N.  IL (OMISSIS) ;
2) P.A. N.  IL (OMISSIS);
3) B.C. N. IL (OMISSIS);

4) CR. AL. N.  IL (OMISSIS);
5) L.F. N.  IL (OMISSIS);
6) PO. MA. N.  IL (OMISSIS);

7) T.U. N. IL (OMISSIS);
8) CO. LU. N.  IL (OMISSIS);
9) M.P.R. N.  IL (OMISSIS);
10) BE. ER. N.  IL (OMISSIS);
11) V.R. N.  IL (OMISSIS)
12) W.G. N.  IL (OMISSIS);
avverso la sentenza n. 132/2008 CORTE APPELLO di TRENTO, del 24/10/2008;
visti gli atti,   la sentenza e il ricorso;
udita in PUBBLICA UDIENZA del 17/09/2010 la relazione fatta dal Consigliere Dott. ROCCO MARCO BLAIOTTA;
Udito il Procuratore Generale in persona del Dott. Delehaye Enrico, che ha concluso per il rigetto dei ricorsi;
uditi i difensori avv. Spagnuolo, Stefanelli, Larendis, De Carleni, Pellegrini, Valcanuver,  che hanno chiesto l'accoglimento dei ricorsi.

Vai al pdf