Stampa

logo Olympus

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Facoltà di Giurisprudenza


Olympus Focus


Newsletter dell'Osservatorio per il monitoraggio permanente
della legislazione e giurisprudenza sulla sicurezza del lavoro


Direzione Regionale per le Marche

Anno II (2007), n. 1, gennaio-febbraio



Numero speciale

Occhio puntato su...

Formazione e sicurezza sul lavoro















S o m m a r i o



Eventi

Partono i corsi di formazione per Aspp e Rspp organizzati dall’Università di Urbino!



Fonti normative

Normativa nazionale
1. Definite le linee guida interpretative dell’accordo 26 gennaio 2006

Normativa regionale
2. Le indicazioni operative delle Regioni in tema di formazione degli Aspp e Rspp

Prassi amministrativa
3. Lavori temporanei e ponteggi: i chiarimenti del Ministero del lavoro sulla formazione



Filodiretto con Olympus Focus n. 3/2006

1. Amianto

2. Ultim'ora



Segnalazioni

1. Inail-Direzione regionale del Veneto e Agenzia del lavoro Umana realizzano un quaderno per spiegare ad aziende e lavoratori la convenienza della sicurezza
2. Come sviluppare una cultura della prevenzione sulla sicurezza sul lavoro in Europa: la relazione annuale dell’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro
3. L’obiettivo strategico dell’integrazione della sicurezza e salute sul lavoro nel sistema educativo: le “buone pratiche” comunitarie in uno studio dell’Agenzia europea



Rassegna dottrinale

1. Bacchini F., Questioni irrisolte nel D.Lgs. n. 195/2006
2. Basenghi F., La responsabilità per infortunio
3. Campurra G., La sorveglianza sanitaria nel decreto sulla protezione dei lavoratori dal rumore
4. Corsalini G., L’Inail e la tutela previdenziale del danno da mobbing
5. Manfron A., La protezione dei lavoratori dal rumore: le novità tecniche
6. Parisella P. G., Le persone tutelate dall’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali: i coniugi che gestiscono l’azienda di cui all’art. 177, co. 1, lett. d), c.c.
7. Rausei P., Registro infortuni: il sistema sanzionatorio
8. Rotella A., L’attenuazione del DPI nella valutazione del rischio rumore
9. Serafini Y., Concorso di colpa del lavoratore nella causazione dell’evento-infortunio e relativa incidenza sulla liquidazione del danno
10. Soprani P., Intrasferibilità dell’obbligo di sicurezza
11. Soprani P., Obblighi di sicurezza, soggetti e responsabilità
12. Soprani P., Rischio rumore: l’impianto normativo del D.Lgs. n. 195/2006




Ultim'ora








Eventi

1. Partono i corsi di formazione per Aspp e Rspp organizzati dall’Università di Urbino!
Vai alla notizia completa ...






Fonti normative




Normativa nazionale

1. Definite le linee guida interpretative dell’Accordo 26 gennaio 2006
Accordo 5 ottobre 2006 ai sensi dell’articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, concernente le linee guida interpretative dell’Accordo sancito in Conferenza Stato-Regioni il 26 gennaio 2006
Vai alla notizia completa ...

Normativa regionale

2. Le indicazioni operative delle Regioni in tema di formazione degli Aspp e Rspp

Regione Friuli Venezia Giulia: Linee guida per l’attuazione dei corsi per ASPP e RSPP. gennaio 2007
Regione Marche, Delibera del 15 dicembre 2006, n. 1428 - Linee guida corsi ASPP e RSPP
Regione Toscana, Delibera del 30 ottobre 2006, n. 794 - Attuazione accordi sulla formazione
Regione Liguria: Delibera della Giunta Regionale del 09.08.2006, n. 921
Regione Lombardia: Circolare Giunta Regionale – Direzione Sanità n. 21/SAN 2006 del 27 luglio 2006 e Circolare D.G. Sanità del 26 aprile 2006, n. 13/SAN
Regione Piemonte : Deliberazione del 11 luglio 2006, n. 50-3374;
Regione Emilia – Romagna, Deliberazione del 3 luglio 2006, n. 938 - Recepimento accordi sulla formazione
Regione Veneto: Indicazioni operative per formazione ASPP e RSPP, 2003

Prassi amministrativa

3. Lavori temporanei e ponteggi: i chiarimenti del Ministero del lavoro sulla formazione
Circolare del Ministero del Lavoro e della Previdenza sociale, 3 novembre 2006, n. 30
Vai alla notizia completa ...












Filodiretto con …
… Olympus Focus n.3/2006

A proposito di ...

1. Amianto si segnala ancora ...

Fonti comunitarie (vedi direttiva 2003/18/CE)

- Proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio COM(2006)664 sulla protezione dei lavoratori contro i rischi connessi con un’esposizione all’amianto durante il lavoro. Versione codificata presentata dalla Commissione
Vai alla notizia completa ...

- Rapporto dell’Agenzia europea per la salute e la sicurezza sul lavoro (OSHA) sul rischio amianto. Analisi comparata
Vai alla notizia completa ...

Rassegna dottrinale (vedi anche Rassegna di Olympus Focus n. 3/2006):

Alhaique D., Cavariani F., Un quadro di riferimento internazionale per la sicurezza del lavoro e il bando dell’amianto, in Igiene e Sicurezza del Lavoro, 2006, 583
Baldacconi A., Protezione dei lavoratori contro i rischi dell’esposizione all’amianto, in Igiene e Sicurezza del Lavoro, 2006, 577
Giovanardi e altri, Rassegna della Cassazione, in Il Lavoro nella giurisprudenza, 2006, pp. 289-295
Guariniello R., Rassegna della Cassazione penale, in Igiene e sicurezza del lavoro, 2006, pp. 303-310
Montuschi L., Insolera G., Il rischio da amianto. Questioni sulla responsabilità civile e penale, Bononia University Press, Bologna, 2006

Segnalazioni

- La Sezione del Portale Sanità della Regione Marche dedicata interamente all’Amianto!

- Dall’ISPESL, un agile manuale informativo sul rischio amianto

- Un sito interamente dedicato all’amianto


2. Ultim’ora, si segnala ancora ...

- Incompatibilità tra rappresentante per la sicurezza e responsabile del servizio di prevenzione (Cass., sez. lav., 15 settembre 2006, n. 19965)
Gallo M., Licenziamento e incompatibilità di incarichi in materia di sicurezza, 2006
Vai alla notizia completa ...












Segnalazioni


1. Inail-Direzione Regionale del Veneto e Agenzia del lavoro Umana realizzano un quaderno per spiegare ad aziende e lavoratori la convenienza della sicurezza
La pubblicazione si propone di evidenziare, con un approccio molto concreto e attraverso esempi pratici, quanto sia conveniente, sia per l’azienda sia per chi lavora, investire in sicurezza.
Vai alla notizia completa ...

2. Come sviluppare una cultura della prevenzione sulla sicurezza sul lavoro in Europa: la relazione annuale dell’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro
Vai alla notizia completa ...

3. L’obiettivo strategico dell’integrazione della sicurezza e salute sul lavoro nel sistema educativo: le “buone pratiche” comunitarie in uno studio dell’Agenzia europea.
Vai alla notizia completa ...






Rassegna dottrinale

1. Bacchini F., Questioni irrisolte nel D.Lgs. n. 195/2006, in Igiene e Sicurezza del Lavoro, 2006, 466
2. Basenghi F., La responsabilità per infortunio, in Diritto e pratica del lavoro, 2006, 2221
3. Campurra G., La sorveglianza sanitaria nel decreto sulla protezione dei lavoratori dal rumore, in Igiene e Sicurezza del Lavoro, 2006, 452
4. Corsalini G., L’Inail e la tutela previdenziale del danno da mobbing, in D&R., 2006, n. 11, 1153.
5. Manfron A., La protezione dei lavoratori dal rumore: le novità tecniche, in Igiene e Sicurezza del Lavoro, 2006, 445
6. Parisella P. G., Le persone tutelate dall’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali: i coniugi che gestiscono l’azienda di cui all’art. 177, co. 1, lett. d), c.c. (nota a Cass. civ., Sez. lav., 23 maggio 2006, n. 12095), in Massimario di Giurisprudenza del lavoro, 2006, 873
7. Rausei P., Registro infortuni: il sistema sanzionatorio, in Diritto e pratica del lavoro, 2006, 2287
8. Rotella A., L’attenuazione del DPI nella valutazione del rischio rumore, in Igiene e Sicurezza del Lavoro, 2006, 461
9. Serafini Y., Concorso di colpa del lavoratore nella causazione dell’evento-infortunio e relativa incidenza sulla liquidazione del danno (nota a Trib. Firenze 20 ottobre 2006), in D&L, 2006, n. 2, 513
10. Soprani P., Intrasferibilità dell’obbligo di sicurezza, in Diritto e pratica del lavoro, 2006, 2281
11. Soprani P., Obblighi di sicurezza, soggetti e responsabilità, in Diritto e pratica del lavoro, 2006, 2393
12. Soprani P., Rischio rumore: l’impianto normativo del D.Lgs. n. 195/2006, in Igiene e Sicurezza del Lavoro, 2006, 441










Ultim'ora

1. Fonti normative

- Testo Unico per la sicurezza: approvato dal Governo lo schema di disegno di legge delega
Vai alla notizia completa ...

- Modificato dalla Finanziaria 2007 l’art. 7 D. Lgs. n. 626/1994
Art. 1, co. 910, l. 27 dicembre 2006, n. 296
Vai alla notizia completa ...

- Le modifiche della Finanziaria 2007 al Codice dei contratti pubblici
Art. 1, co. 909, l. 27 dicembre 2006, n. 296
Vai alla notizia completa ...

- Finanziaria 2007: riduzione dei premi Inail prioritariamente riconosciuta alle imprese in regola con tutti gli obblighi di cui al D. Lgs. n. 626/1994
Art. 1, co. 779-781, l. 27 dicembre 2006, n. 296
Vai alla notizia completa ...

- Finanziaria 2007 e tutela Inail per gli invalidi del lavoro
Art. 1, co. 782, l. 27 dicembre 2006, n. 296
Vai alla notizia completa ...

- Finanziaria 2007: finanziabili attività promozionali ed eventi per la salute e sicurezza sul lavoro. Istituito un fondo per le famiglie delle vittime di gravi incidenti sul lavoro.
Art. 1, co. 1186-1187, l. 27 dicembre 2006, n. 296
Vai alla notizia completa ...

- Esteso dalla Finanziaria 2007 il campo d’applicazione dell’assicurazione per infortuni domestici
Art. 1, co. 1257, l. 27 dicembre 2006, n. 296
Vai alla notizia completa ...

- Sconti Inail alle imprese più sicure: diffuso il 23 novembre 2006 l’accordo con Federchimica
Accordo 27 luglio 2006 fra Inail e Federchimica
Vai alla notizia completa ...

2. Giurisprudenza

- La Corte di Cassazione condanna il datore di lavoro per omicidio colposo per non aver procurato lo strumentario di sicurezza necessario a prevenire eventi lesivi nel corso della prestazione lavorativa
Cassazione Penale, Sez. IV, 29 settembre 2006, n. 32286
Infortunio sul lavoro – Morte del lavoratore – Omicidio colposo – Responsabilità del datore di lavoro – Obbligo di protezione ex art. 2087 c.c. – Sussiste
“… In forza della disposizione generale di cui all’art. 2087 del codice civile e di quelle specifiche previste dalla normativa antinfortunistica, il datore di lavoro è costituito garante dell’incolumità fisica e della salvaguardia della personalità morale dei prestatori di lavoro, con l’ovvia conseguenza che, ove egli non ottemperi agli obblighi di tutela, l’evento lesivo correttamente gli viene imputato in forza del meccanismo relativo previsto dall’art. 40, comma 2, c.p. Ne consegue che il datore di lavoro, ha il dovere di accertarsi del rispetto dei presidi antinfortunistici e del fatto che il lavoratore possa prestare la propria opera in condizioni di sicurezza, vigilando altresì a che le condizioni di sicurezza siano mantenute per tutto il tempo in cui è prestata l’opera. [...]

Infortunio sul lavoro – Morte del lavoratore guardia giurata – Omicidio colposo – Responsabilità del datore di lavoro – Omessa dotazione di giubbotto antiproiettile previsto da disciplina speciale per gli istituti di vigilanza privata – Obbligo di protezione ex art. 2087 c.c. – Sussiste – Interpretazione estensiva
“L’applicazione dell’art. 2087 c.c., che garantisce il rispetto dell’obbligo incombente sul datore di lavoro di assicurare al lavoratore subordinato lo svolgimento della propria attività in condizioni di sicurezza per la sua integrità psico-fisica, non resta preclusa dalla concorrente vigenza di discipline speciali, impositive di particolari cautele […]

Infortunio sul lavoro – Morte del lavoratore guardia giurata – Omicidio colposo – Responsabilità del datore di lavoro – Omessa dotazione di giubbotto antiproiettile per indisponibilità del dispositivo – Diritto alla salute ex art. 32 Cost. – Sussiste
“… Nessun rilievo può assumere la circostanza che il datore di lavoro deduca di essersi attivato tempestivamente per fornire i giubbotti antiproiettile, ma di non averlo potuto fare per la ridotta disponibilità di questi … in quanto un’eventuale indisponibilità dello strumento di sicurezza, dipendente da qualsiasi causa, non può infatti assurgere ad esimente, per l’ovvia e stringente considerazione che il diritto alla salute (qui del lavoratore) è un diritto fondamentale dell’individuo (art. 32 della Costituzione) che non può ammettere eccezioni […]”
Vai alla notizia completa ...

- Va risarcito anche il danno per perdita di chance al lavoratore infortunato quando dimostri la riduzione, per il futuro, della sua capacità di reddito
Cassazione civile, Sez. Lav., 10 gennaio 2007, n. 238
Infortunio sul lavoro – Responsabilità contrattuale del datore di lavoro ex art. 2087 c.c. – Sussiste – Onere della prova
“… La responsabilità del datore di lavo per violazione dell’obbligo di sicurezza sancito dall’art. 2087 c.c. non ha natura oggettiva e pertanto l’onere della prova del nesso causale tra danno ed inadempimento (nel caso di specie mancanza delle misure di sicurezza) resta a carico del lavoratore, mentre il datore di lavoro può liberarsi solo dimostrando la non imputabilità dell’evento.

Infortunio sul lavoro – Responsabilità contrattuale del datore di lavoro – Concorso di colpa del lavoratore – Presupposti
“… In materia di infortuni sul lavoro e malattie professionali si ha concorso di colpa del lavoratore quando lo stesso abbia concorso a cagionare l’evento con comportamenti negligenti o imprudenti ulteriori rispetto a quelli, appartenenti al rischio professionale, le cui conseguenze pregiudizievoli le norme sulla prevenzione infortuni intendono prevenire, con precetti rivolti al datore di lavoro e la cui osservanza è ad esso rimessa”

Infortunio sul lavoro – Responsabilità contrattuale del datore di lavoro ex art. 2087 c.c. – Risarcimento del danno morale soggettivo e del danno biologico – Sussiste
“… Il danno non patrimoniale conseguente alla ingiusta lesione di un interesse inerente alla persona costituzionalmente garantito, non è soggetto, ai fini della risarcibilità, al limite derivante dalla riserva di legge correlata all’art. 185 cod. pen., e non presuppone, pertanto, la qualificabilità del fatto illecito come reato, giacché il rinvio ai casi in cui la legge consente la riparazione del danno non patrimoniale ben può essere riferito, dopo l’entrata in vigore della Costituzione, anche alle previsioni della Legge fondamentale, ove si consideri che il riconoscimento, nella Costituzione, dei diritti inerenti alla persona non aventi natura economica implicitamente, ma necessariamente, ne esige la tutela, ed in tal modo configura un caso determinato dalla legge, al massimo livello, di riparazione del danno non patrimoniale

Infortunio sul lavoro – Responsabilità contrattuale del datore di lavoro ex art. 2087 c.c. – Risarcimento del danno derivante da perdita di chance – Presupposti
“… Il danno derivante dalla perdita di chance non è una mera aspettativa di fatto, ma una entità patrimoniale a sé stante, economicamente e giuridicamente suscettibile di autonoma valutazione, di cui l’interessato ha l’onere di provare, sia pure in modo presuntivo o secondo un calcolo di probabilità, i presupposti per il raggiungimento del risultato sperato ed impedito dalla condotta illecita, della quale il danno risarcibile deve essere conseguenza immediata e diretta.
Vai alla notizia completa ...

3. Documenti ed Eventi

- Atti della Seconda Conferenza nazionale “Salute e sicurezza sul lavoro”, Napoli del 25 e 26 gennaio 2007
Vai alla notizia completa ...

- Ottobre 2006: presentato dall’Inail il Rapporto annuale regionale Marche 2005
Vai alla notizia completa ...

- Novembre 2006: presentato il Rapporto Inail 2005 per la provincia di Pesaro e Urbino
Vai alla notizia completa ...

- Costruzioni e sicurezza del lavoro: le regole del Ministero del lavoro
Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali – Costruzioni: settore a rischio. Dieci regole da osservare per la sicurezza nei luoghi di lavoro (2006)
Vai alla notizia completa ...

- Nuove tipologie contrattuali, giovani lavoratori e sicurezza sul lavoro: una riflessione non più procrastinabile!
L. Vogel, Healt and work in the "contingent" generation, 2006
Vai alla notizia completa ...









Privacy Policy: informazioni sul nostro sito web