Stampa
Categoria: Normativa regionale
Visite: 3152

Regione Piemonte
D.D. 17 marzo 2014, n. 180
Costituzione gruppo di lavoro “Vigilanza sulla formazione alla sicurezza”
B.U.R. 22 maggio 2014, n. 21

Premesso che:
la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro sono certamente fra gli indicatori principali del grado di civiltà di un paese e che la formazione può costituire, se ben progettata e realizzata, uno strumento di notevole efficacia sia per creare la necessaria consapevolezza in merito all’importanza di questo tema, sia per accrescere conoscenze e competenze di tutte le figure a vario titolo coinvolte nella gestione dei processi che creano sicurezza;
negli ultimi anni il legislatore ha voluto dare un segnale inequivocabile in tal senso, estendendo notevolmente l’obbligo formativo ed entrando nel dettaglio della definizione dei percorsi formativi stessi, coinvolgendo spesso la conferenza per i rapporti fra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano;
con DGR n. 22-5962 del 17.06.2013 la Regione Piemonte ha approvato le Indicazioni operative per la formazione alla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro di cui al dlgs 81/08 e s.m.i. con il fine di semplificare e uniformare le procedure per l’organizzazione e la fruizione dei corsi, nonché di favorire e monitorare la qualità dei corsi stessi;
Considerato che:
l’elevato numero di persone soggette a obbligo formativo ha generato un mercato della formazione di notevoli dimensioni, che richiede un’attenzione particolare da parte dell’ente pubblico nella sua funzione di regolatore del sistema, anche attraverso lo strumento della vigilanza;
nel corso di una riunione dei direttori degli SPreSAL piemontesi, gli stessi hanno espresso parere favorevole all’attivazione di un gruppo di tecnici che affronti le problematiche legate all’attività di vigilanza sulla formazione all’igiene e sicurezza del lavoro, dando a tal fine la disponibilità di alcune ASL;
ritenuto pertanto necessario costituire un gruppo di lavoro che persegua i seguenti obiettivi:
• definire gli strumenti operativi più idonei ad espletare efficacemente l’attività di vigilanza,
• uniformare tale attività su tutto il territorio regionale;
• definire le modalità per un’ottimale collaborazione con la commissione regionale per la verifica dei requisiti dei soggetti formatori, di cui alla DGR n. 22-5962 del 17.06.2013;
tanto premesso,


IL DIRIGENTE


visto l’art. 13 del DLgs 81/08 e s.m.i.;
vista la DGR n. 22-5962 del 17 Giugno 2013

determina

di costituire un gruppo di lavoro che affronti le problematiche legate all’attività di vigilanza sulla formazione all’igiene e sicurezza del lavoro, con i seguenti obiettivi:
• definire gli strumenti operativi più idonei ad espletare efficacemente l’attività di vigilanza,
• definire indirizzi finalizzati ad uniformare tale attività su tutto il territorio regionale;
• definire le modalità per un’ottimale collaborazione con la commissione regionale per la verifica dei requisiti dei soggetti formatori, di cui alla DGR n. 22-5962 del 17.06.2013;
di stabilire che tale gruppo sarà costituito da:
• Salvatore La Monica, funzionario del settore regionale Prevenzione e Veterinaria, in qualità di coordinatore, con funzioni di raccordo con la commissione regionale per la verifica dei requisiti dei soggetti formatori di cui alla DGR n. 22-5962 del 17.06.2013;
• rappresentanti degli SPreSAL delle ASL TO1, TO3, CN1, AL, NO e VCO
di stabilire che ciascuno dei suddetti SPreSAL individui e comunichi al settore regionale Prevenzione e Veterinaria il nominativo del rappresentante in seno al gruppo ed eventualmente di un sostituto.
La presente determinazione verrà pubblicata sul B.U. della Regione Piemonte, ai sensi dell’art. 61 dello Statuto e dell’art. 5 della L.R. 22/2010.

Il Dirigente del Settore
Gianfranco Corgiat Loia