Stampa
Categoria: Normativa regionale
Visite: 3599

Regione Campania
Decreto Presidente Giunta 16 febbraio 2011, n. 37
Costituzione del comitato regionale di coordinamento delle attività di prevenzione e vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro del DPCM 21.12.2007 e dell'art. 7 del d.l.vo n. 81 del 9/4/2008.
B.U.R. 16 febbraio 2011, n. 12

IL PRESIDENTE

Alla stregua dell’istruttoria compiuta dal Settore, delle risultanze e degli atti tutti richiamati nelle premesse che seguono, costituenti l’istruttoria a tutti gli effetti di legge, nonché dell’espressa dichiarazione di regolarità della stessa resa dal Dirigente del Settore a mezzo di sottoscrizione della presente, si richiama quanto segue:
VISTI:
a. il D.L.vo n. 626 del 19 settembre 1994, cosi come modificato dal D.Lgs 242/96, che, al Capo VII, disciplina le attività che le pubbliche amministrazioni devono disimpegnare per realizzare il coordinamento delle attività di prevenzione e di vigilanza in materia di salute e di sicurezza sui luoghi di lavoro;
b. in particolare, l’art. 27 del D.L.vo 626 che demanda ad un atto di indirizzo e coordinamento l’individuazione dei criteri generali relativi all’individuazione degli organi operanti nella materia della sicurezza e della salute sui luoghi di lavoro, con l’obiettivo di realizzare uniformità di interventi ed il necessario raccordo di tali attività tra governo centrale e regionale;
c. il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri datato 5 dicembre 1997 di approvazione dell’atto di indirizzo e coordinamento che demanda alle regioni l’istituzione di comitati di coordinamento per realizzare sul territorio l’uniformità degli interventi della P.A. in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro ed il necessario raccordo con gli organi consultivi nazionali;
d. l’art. 4, comma 1, della legge 3 agosto 2007, n. 123, il quale demanda al Presidente del Consiglio dei Ministri l’adozione, previa intesa sancita in sede di Conferenza unificata di cui all’art. 8 del D.L.vo n.281/1997, del decreto per la disciplina del coordinamento delle attività di prevenzione affidato ai comitati regionali di cui al citato art. 27 del D.L.vo n. 626/94;
e. il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 21 dicembre 2007, emanato ai sensi della richiamata legge n.123/2007, recante “Coordinamento delle attività di prevenzione e vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro” che definisce le attribuzioni dei suddetti comitati regionali e ne disciplina la composizione;
f. il D.L.vo n. 81 del 9 aprile 2008 abrogativo del D.L.vo n.626/1994, emanato in attuazione della delega contenuta nell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, che, all’art. 7, conferma l’operatività dei comitati regionali di coordinamento di cui al richiamato D.P.C.M. 21/12/2007;
CONSIDERATO che:
a. la Regione Campania, con decreto del Presidente della Giunta regionale n. 14953 del 14.10.1999, ha costituito, ai sensi di quanto disposto dal D.P.C.M. 5 dicembre 1997, il Comitato Regionale di Coordinamento delle attività di prevenzione e vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro;
b. con decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 198 del 24/9/2008, è stato, da ultimo, ricostituito il Comitato in argomento alla luce del D.P.C.M. 21 dicembre 2007 e dell’art. 7 del D.L.vo n.81/2008;
RILEVATO che:
a. per effetto dell’insediamento dei nuovi Organi elettivi a seguito delle consultazioni elettorali svoltesi il 28 e 29 marzo 2010, occorre provvedere alla ricostituzione del Comitato;
b. relativamente alla composizione, l’art. 1 del D.P.C.M. 21 dicembre 2007 dispone:
i. che il Comitato è presieduto dal Presidente della Giunta regionale o da un assessore da lui delegato, con la partecipazione degli assessori regionali competenti per le funzioni correlate e deve comprendere rappresentanti, territorialmente competenti: dei servizi di prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro delle AA.SS.LL., dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale, dei settori ispezione del lavoro delle direzioni regionali del lavoro; degli ispettorati regionali dei Vigili del fuoco, delle agenzie territoriali dell’Istituto superiore per la sicurezza sul lavoro (ISPESL), degli uffici periferici dell’INAIL, degli uffici periferici dell’Istituto di previdenza per il settore marittimo (IPSEMA), degli uffici periferici dell’INPS, dell’Associazione nazionale dei comuni d’Italia (ANCI), dell’Unione province italiane (UPI) e rappresentanti degli uffici di sanità aerea e marittima del Ministero della salute nonché delle autorità marittime portuali ed aeroportuali;
ii.che ai lavori del Comitato partecipano quattro rappresentanti dei datori di lavoro e quattro rappresentanti dei lavoratori designati dalle organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative a livello regionale;
c. con nota di prot.n. 916365 del 16/11/2010 il Coordinatore dell’A.G.C. “Assistenza Sanitaria” ha invitato le AA.SS.LL. a designare due rappresentanti - di cui uno competente per la prevenzione e la sicurezza negli ambienti di lavoro ed uno per l’igiene e la medicina del lavoro – e, con nota di prot. n. 916341 in pari data, ha invitato gli altri Enti a designare, rispettivamente, due rappresentanti, di cui uno effettivo ed uno supplente;
d. in riscontro alla suddetta nota sono pervenute al protocollo dell’A.G.C. “Assistenza Sanitaria” le designazioni dei seguenti Enti ed Organismi:
d.1 Aziende Sanitarie Locali di Avellino, Benevento, Caserta, Napoli 1 Centro, Napoli 2 Nord e Napoli 3 Sud, Salerno;
d.2 Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Campania (ARPAC);
d.3 Direzione Regionale del Lavoro;
d.4 Direzione Regionale dei Vigili del Fuoco;
d.5 Dipartimento Territoriale ISPESL;
d.6 Direzione Regionale INAIL;
d.7 Direzione Regionale INPS;
d.8 ANCI Campania;
d.9 Ufficio Regionale USMAF;
d.10 Ente Nazionale per l’Aviazione Civile;
d.11 Autorità Marittima Portuale di Napoli;
d.12 Autorità Marittima Portuale di Salerno;
d.13 Confindustria Campania;
d.14 Coldiretti Campania;
d.15 Confcommercio Campania;
d.16 Confapi Campania
d.17 CISL Campania;
d.18 UIL Campania;
d.19 UGL Campania;
e. che non risultano, invece, pervenute, nonostante i successivi solleciti, le designazioni degli altri Enti indicati dall’art. 1 del D.P.C.M. 21 dicembre 2007;
RAVVISATA la necessità e l’urgenza, attesi i rilevanti compiti allo stesso demandati per l’attuazione delle disposizioni normative in materia di salute e di sicurezza sui luoghi di lavoro, di procedere alla costituzione del Comitato sulla base delle designazioni pervenute e con riserva di integrarne la composizione con i rappresentanti degli altri Enti, allorquando saranno acquisite le relative designazioni;
RITENUTO di conferire la delega a presiedere ad un Assessore componente del Comitato;
VISTO il proprio decreto n 109 del 21/05/2010 di ripartizione delle funzioni tra i componenti della Giunta regionale con il quale è stata riservata al Presidente quella relativa alla materia della sanità

DECRETA

per i motivi espressi in premessa e che qui si intendono integralmente riportati:
1. di costituire, ai sensi di quanto disposto dal D.P.C.M. del 21 dicembre 2007, il Comitato regionale di Coordinamento delle attività di prevenzione e vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro, presieduto dal Presidente della Giunta Regionale o Assessore da lui delegato e composto dai seguenti componenti:
- Presidente della Giunta Regionale o Assessore delegato;
- Assessore Regionale al Lavoro;
- Assessore Regionale alle Attività Produttive;
- Assessore Regionale all’Agricoltura;
- Dott. De Piano Michele ed Ing. Martino Teodoro in rappresentanza dell’ASL Avellino;
- Dott. Pallotta Francesco e Dott.ssa Paolino Maria Antonietta in rappresentanza dell’ASL Benevento;
- Ing. Garzillo Michele e Dott.ssa Affinito Ida in rappresentanza dell’ASL di Caserta;
- Dott.ssa Marino Lucia e Ing. Marraudino Rocco in rappresentanza dell’ASL NA1 Centro;
- Dott. Franchi Vittorio e Ing. Mora Renato in rappresentanza dell’ASL NA2 Nord;
- Dott. Alfano Alfonso e Ing. Atripaldi Antonio in rappresentanza dell’ASL NA3 Sud;
- Dott. Della Porta Domenico e Dott. Ugliano Vittorio in rappresentanza dell’ASL Salerno;
- Avv. Episcopo Antonio, effettivo e Dott. Ramondo Antonio, sostituto, in rappresentanza dell’ARPAC;
- Dott. Agosta Nicola, effettivo e Dott. Pirone Ubaldo, sostituto, in rappresentanza del Servizio Ispezione del Lavoro della Direzione Regionale del Lavoro;
- Dott. Ing. Parisi Guido, effettivo e Dott. Ing. Piscicelli Cira, sostituto, in rappresentanza della Direzione Regionale Vigili del Fuoco;
- Dott.Ing. Addonizio Pasquale, effettivo e Dott.ssa Bianchi Liliana, sostituto in rappresentanza dell’ISPESL Dipartimento di Napoli;
- Dott. Silenzi Emidio, effettivo e Dott.ssa Pomponio Adele, sostituto, in rappresentanza della Direzione Regionale INAIL;
- Ing. Vetromile Francesco, effettivo e Geom. Gargiulo Luciano, sostituto, in rappresentanza della Direzione Regionale INPS;
- Dott. Greco Antonio, effettivo e Dott. Duraccio Salvatore, sostituto, in rappresentanza dell’ANCI;
- Dott. Salzano Antonio, effettivo e Dott. Severino Vincenzo, sostituto, in rappresentanza dell’Ufficio di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera di Napoli (USMAF);
- Dott.ssa Pizzimenti Maria Cristina in rappresentanza dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC);
- Dott. Vestri Ugo, effettivo e Sig. Russo Antonio, sostituto, in rappresentanza dell’Autorità Portuale di Napoli;
- Dott. Annunziata Giovanni, effettivo e Ing. Torlino Francesco, sostituto, in rappresentanza dell’Autorità Portuale di Salerno;
2. di stabilire che ai lavori del Comitato partecipano i seguenti rappresentanti dei datori di lavoro e dei lavoratori designati dalle organizzazioni sindacali:
- Dott. Brancaccio Fabrizio, rappresentante Confindustria Campania;
- Agr. Carbonelli Alfonso, effettivo e Dott. Bellone Fabrizio, sostituto, in rappresentanza di Coldiretti Campania;
- Dott. Marzaioli Domenico, rappresentante Confcommercio Campania;
- Dott. Russillo Felice, effettivo, e Ing. Falcone Nicola, sostituto, in rappresentanza della Direzione Regionale Confapi;
- Sig.Ciotti Pietro, effettivo e Sig. Iacuaniello Angelo, sostituto, in rappresentanza della CISL Campania;
- Sig.ra Del Fico Luciana, effettivo e Sig. Rescigno Vincenzo, sostituto, in rappresentanza della UIL Campania;
- Sig. Carnevale Mario, effettivo e Sig. Pierucci Massimo, sostituto, in rappresentanza della UGL Campania;
3. di stabilire che alla integrazione della composizione del Comitato con i rappresentanti degli Enti ed Organismi indicati dall’art. 1 del D.P.C.M. 27 dicembre 2007, si procederà allorquando saranno pervenute le relative designazioni;
4. di delegare le funzioni di Presidente del Comitato Regionale all’Assessore al Lavoro;
5. di stabilire che la segreteria del Comitato Regionale di Coordinamento avrà sede presso l’Area Generale di Coordinamento n. 20;
6. di stabilire che, ai sensi dell’art. 6 del D.P.C.M. del 21 dicembre 2007, la partecipazione ai lavori del Comitato è a titolo gratuito;
7. al fine di supportare l’attività del Comitato Regionale di Coordinamento è individuato quale segretario l’Isp. Donato Cirillo D’Agostino, tecnico della prevenzione dell’A.S.L. di Salerno;
8. di inviare il presente provvedimento all’AGC 20, per quanto di competenza e per la notifica agli Enti interessati ed al BURC per la pubblicazione.

Caldoro