Stampa
Categoria: Corte di giustizia CE
Visite: 4664

Sentenza della Corte (Terza Sezione) 15 giugno 2006 – Commissione/Svezia
(Causa C-459/04)

«Inadempimento di uno Stato — Politica sociale — Protezione della salute e della sicurezza dei lavoratori — Direttiva 89/391/CEE — Capacità e attitudini dei lavoratori che assicurano le attività di protezione e di prevenzione dei rischi professionali nell’impresa»

 

Fonte: Sito web Eur-Lex

 

© Unione europea, http://eur-lex.europa.eu/


1. Atti delle istituzioni — Direttive — Esecuzione da parte degli Stati membri (Art. 249, terzo comma, CE) (v. punti 32-34)

2. Politica sociale — Protezione della salute e della sicurezza dei lavoratori — Direttiva 89/391, concernente l’attuazione di misure volte a promuovere il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori durante il lavoro (Direttiva del Consiglio 89/391, art. 7, nn. 5 e 8) (v. punti 36-47)

Oggetto

Inadempimento di uno Stato – Trasposizione incompleta dell’art. 7, n. 8, della direttiva del Consiglio 12 giugno 1989, 89/391/CEE, concernente l’attuazione di misure volte a promuovere il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori durante il lavoro (GU L 183, pag. 1) – Definizione delle capacità e delle attitudini dei lavoratori designati dal datore di lavoro per occuparsi delle attività di protezione e di prevenzione dei rischi professionali dell’impresa

Dispositivo
1) Il ricorso è respinto.
2) La Commissione delle Comunità europee e il Regno di Svezia sopportano le proprie spese.


Vai al testo in inglese - English version