Stampa
Categoria: 2014
Visite: 2491

Tipologia: Accordo
Data firma: 10 febbraio 2014
Parti: Fiat Group Automobiles spa (Mirafiori presse) e Fim, Uilm, Fismic, Ugl Metalmeccanici di Torino, Associazione Quadri e Capi Fiat e RSA/Fim/Uilm/Fismic
Settori: Metalmeccanici, Fiat-Mirafiori
Fonte: sindacatometalmeccanici.it


Addi, 10 febbraio 2014, tra la Direzione dello stabilimento “Mirafiori Presse” di Fiat Group Automobiles spa e le Organizzazioni Sindacali Fim, Uilm, Fismic, Ugl Metalmeccanici di Torino, l’Associazione Quadri e Capi Fiat e le Rappresentanze Sindacali Aziendali di Fim, Uilm, Fismic dello stabilimento “Mirafiori Presse”

Premesso che
• lo stabilimento “Mirafiori Presse” di Fiat Group Automobiles spa è attualmente interessato dal ricorso alla CIGS per ristrutturazione aziendale fino al 23 febbraio 2014, di cui all’esame congiunto svolto il 3 luglio 2013 presso la Regione Piemonte;
• Il piano elaborato per lo stabilimento “Mirafiori Presse” ne prevede la predisposizione per l’adeguamento tecnologico del processo di stampaggio in funzione delle nuove esigenze legate alla produzione di particolari stampati destinati a un’ampia gamma di vetture e veicoli commerciali dei principali segmenti di mercato;
• Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha approvato il programma di ristrutturazione aziendale per il periodo dall’8 luglio 2013 al 23 febbraio 2014 e autorizzato il trattamento straordinario di integrazione salariale in favore dei dipendenti dello stabilimento “Mirafiori Presse” per il periodo dall’ 8 luglio 2013 al 7 gennaio 2014 mentre per il periodo dall’8 gennaio 2014 al 23 febbraio 2014 si è in attesa della relativa autorizzazione al trattamento straordinario di integrazione salariale;
• gli interventi previsti dal piano di ristrutturazione aziendale nel corso del suddetto periodo sono stati e sono rivolti all’adeguamento ed aggiornamento tecnologico sulle linee di stampaggio per adeguarle ai migliori standard di efficienza tecnologica e qualitativa e alla progressiva introduzione dello stampaggio dell’alluminio; nel contempo si è avviata la realizzazione della nuova sala metrologica, secondo i migliori standard di controllo qualità;
• le attività funzionali alla ristrutturazione, a causa delle revisioni e degli adeguamenti del progetto tecnologico di origine, hanno comportato e comportano, per la loro complessità, ulteriori interventi che non risultano ancora ultimati e richiedono altre fasi di realizzazione;
• In particolare si è manifestata la necessità di procedere ad ulteriori interventi di carattere tecnologico, integrativi del progetto iniziale, per la miglior realizzazione della nuova sala metrologica e ad attività integrative di attrezzamento aggiuntivo per lo stampaggio, in particolare bolster, traslatore passacampata, nuovo carroponte linea 9;
• a fronte di questa ulteriore prosecuzione del programma di ristrutturazione aziendale, vista la particolare complessità degli interventi di aggiornamento tecnologico degli impianti, proseguiranno nei confronti del personale le attività di formazione professionale. L’obiettivo di tali interventi formativi è quello di ulteriormente integrare e rafforzare le competenze di base e specifiche dei lavoratori, nonché di migliorare ed estendere la conoscenza e l'utilizzo delle metodologie World Class Manufacturing sul processo produttivo, in linea con i più elevati standard d’eccellenza manifatturiera;
• in tale contesto, al fine di permettere la piena realizzazione del complesso piano di ristrutturazione sopra indicato, in data 24 gennaio 2014 l’Azienda ha comunicato l’intenzione di far ricorso alla proroga dell’intervento della Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria per ristrutturazione aziendale a favore di tutti i 730 lavoratori (642 operai, 68 impiegati e 20 quadri) dello stabilimento “Mirafiori Presse” di Torino - C.so Settembrini 53, per il periodo dal 24 febbraio 2014 al 22 febbraio 2015;
tutto ciò premesso, le Parti concordano su quanto segue:
• le premesse sono parte integrante del presente accordo;
[…]

Sistema di verifiche
Nel quadro del sistema di partecipazione previsto dal vigente Contratto Collettivo Specifico di Lavoro (CCSL), le Parti confermano il rinvio alle Commissioni previste a livello di stabilimento le attività collegate al monitoraggio del piano di ristrutturazione.