Stampa
Categoria: 1996
Visite: 3727

Tipologia: Accordo
Data firma: 21 maggio 1996
Validità: 01.01.1996 - 30.09.1999
Parti: Sicar e RSU/Fim-Cisl, Fiom-Cgil e Uilm-Uil
Settori: Metalmeccanici, Sicar Carpi (Mo)
Fonte: contrattazione.cgil.it

Sommario:

1)
2)
3)
4)
5)
6)
7)
8)
9)
10)
11)
12)

Il giorno 21 maggio 1996, tra la ditta Sicar spa e la RSU della Ditta medesima assistita dalla Fim-Cisl, Fiom-Cgil e Uilm-Uil, si è convenuto quanto segue:

1) L'Azienda conferma la propria missione produttiva relativamente ad una gamma di prodotti delle macchine per la lavorazione del legno riferita a macchine tradizionali e speciali, puntando preferibilmente alla ricerca di prodotti qualificanti nel rispetto del migliore rapporto qualità-prezzo anche con riferimento alla tipologia degli utilizzatori.

2) Nel quadro di un costante miglioramento del sistema di relazioni industriali, l'Azienda si dichiara disponibile a fornire periodicamente, di norma ogni sei mesi, o su richiesta di una delle parti, informazioni a livello consuntivo e previsionale sull'andamento del mercato, sulle strategie di sviluppo, e sull'andamento dei livelli occupazionali anche con riferimento alle tipologie di assunzione.

3) Viene accettata la metodologia del confronto per affrontare ed eventualmente risolvere quegli episodi di micro-conflittualità aziendale che potrebbero creare, se non affrontati e risolti, un ambiente non collaborativo.

4) Per quanto concerne le informazioni sulle nuove assunzioni, comprese quelle a termine, l'Azienda, trimestralmente, informerà la RSU circa le caratteristiche e gli indirizzi di collocabilità degli assunti.
Per i contratti di formazione lavoro l'Azienda informerà il lavoratore interessato dell'eventuale conferma o meno 15 giorni prima della scadenza del contratto medesimo.

5) L'Azienda si dichiara disponibile ad assumere una figura specifica di responsabile della produzione da inserire in officina

6) Un percorso formativo interno dovrà essere affrontato per elevare la professionalità Individuale.
Certamente tale percorso dovrà interessare quelle figure professionali che l'azienda riterrò compatibili con la propria organizzazione aziendale senza stravolgere gli attuali assetti produttivi.
In pratica si dovrà cercare di raddoppiare le figure pilota, allo scopo di avere in ogni circostanza la continuità della copertura delle mansioni principali.
Eventuali altre figure professionali saranno individuate di volta in volta a livello aziendale tra le parti.

7) Entro il mese di ottobre del 1996 l'Azienda si impegna a modificare la fonte energetica di riscaldamento passando da gasolio a gas con regolazioni automatiche per l'entrata in funzione e lo spegnimento.
Quanto sopra compatibilmente con la fornitura, del gas da parte dell'Amministrazione Comunale e con le spese da affrontare in caso negativo, l'azienda si impegna a sostituire i bruciatori con altrettanti nuovi.

8) L'Azienda si impegna ad individuare la più consona dislocazione del reparto saldatura e sbavatura, attrezzando il reparto con sistemi di aspirazione adeguati al rischio del lavoro, sia per lo stabilimento di Carpi che per quello di Villabartolomea: ciò entro il 31/12/1996.

9) Qualora nello stabilimento di via Lama (Carpi) si dovesse procedere all'assunzione di personale femminile destinato alla produzione, verranno predisposti per tempo gli adeguati servizi e spogliatoi.

10) L'Azienda dovrà curare, tramite l'addetto incaricato alla manutenzione preventiva degli impianti produttivi, il funzionamento degli stessi impianti.