Stampa
Categoria: 1998
Visite: 1417

Tipologia: Accordo
Data firma: 15 settembre 1998
Validità: 31.12.2001
Parti: Chiari & Forti e RSU/Flai-Cgil, Fat-Cisl, Uila-Uil
Settori: Agroindustriale, Chiari & Forti Silea (Pr)
Fonte: contrattazione.cgil.it

Sommario:

Relazioni industriali ed informazioni
Organizzazione del lavoro
Inquadramento professionale
Part - time
Fondo sanitario integrativo
Formazione professionale
Ambiente di lavoro
Premio variabile
Gettone per lavoro notturno e lavoro domenicale
Durata
Allegato

Verbale di accordo

Il giorno 15 settembre 1998 in Silea, presso la sede della Società Chiari & Forti spa, tra la Società Chiari & Forti spa […], e le Rappresentanze Sindacali Unitarie di Silea e Parma, unitamente a Flai - Cgil di Treviso e Parna [.], Fat - Cisl ed Uila Uil di Treviso […], è stato sottoscritto il presente accordo che esaurisce le richieste avanzate dalle Organizzazioni Sindacali e quanto emerso nei successivi incontri.

Relazioni industriali ed informazioni
Le parti assumono, come quadro di riferimento delle loro azioni, le scelte di politica industriale tendenti al consolidamento ed allo sviluppo della Società Chiari & Forti spa.
Ritengono, altresì, di promuovere uno spirito partecipativo delle relazioni industriali attraverso un costante confronto su congiunture, prospettive condizioni della Società, allo scopo di superare le occasioni di conflitto, nel rispetto dei propri ruoli e delle proprie competenze.
Ne consegue che le parti confermano la validità dell'attuale sistema di informazione aziendale a) a livello territoriale tra Società e Organizzazioni Provinciali Sindacali b) a livello di stabilimenti tra Società e RSU, attraverso il quale gestire le informazioni relative a investimenti, programmi produttivi, occupazione, calendario lavorativo, organizzazione del lavoro e formazione professionale.
Ciò premesso, la Società riconferma l'importanza fondamentale del business degli oli con i marchi Cuore e Topazio.
Per quanto attiene specificatamente la relativa unità produttiva, l'Azienda ribadisce che esiste una problematica connessa al basso utilizzo della capacità produttiva, ferma restando, comunque, la realizzazione di un adeguato livello di manutenzione degli impianti produttivi.
Chiari & Forti ribadisce, altresì, la prosecuzione della strategia di "brand extension" e la continuazione dell'attività di sviluppo anche attraverso acquisizioni sinergiche con i business esistenti.
Relativamente agli investimenti produttivi, sono previsti, nel corso del 1998, per Silea, interventi per circa 2 miliardi complessivi tra area tecnico produttiva e sistemi informativi mentre, per lo stabilimento Pandea, sempre nel corso di quest'anno, verranno effettuati investimenti per oltre 2,5 miliardi (in primo luogo per l'installazione della nuova dosatrice e della nuova astucciatrice). Nel corso del 1999, invece, sempre in Pandea, è prevista l'installazione di una seconda linea di produzione grissini. Gli effetti occupazionali, nonché di inquadramento professionale del personale, derivanti dalla realizzazione di tali investimenti in Pandea, saranno esaminati in un apposito incontro tra Azienda ed Organizzazioni Sindacali di Parma che si terrà entro la prima settimana del prossimo mese di ottobre.

Organizzazione del lavoro
Le parti convengono che, entro il primo trimestre dell'anno, venga definito il calendario delle ferie e dei riposi collettivi, nonché, di norma, la programmazione individuale delle competenze residue.
L'Azienda, inoltre, fornirà periodicamente i dati relativi all'andamento delle ferie e dei riposi, nonché degli straordinari.
Si stabilisce inoltre che entro il 1° gennaio 1999, si procederà all'introduzione di un meccanismo di flessibilità in entrata fino a 15 minuti, con recupero al termine dell'orario di lavoro, per tutti i lavoratori giornalieri. Questa forma di flessibilità è estesa anche ai dipendenti della Fresco in Casa srl.
Resta altresì inteso che, in caso di entrata al lavoro oltre il quindicesimo minuto, ed in assenza di una precisa autorizzazione da parte del responsabile diretto, il dipendente sarà considerato in ritardo non giustificato, contestabile in base al CCNL ed all'art. 7 della legge 300/1970.
Relativamente, infine, all'utilizzo di lavoratori interinali, resta inteso che, per ciascuna missione di durata non superiore al mese, al lavoratore interinale avviato in Chiari & Forti non verrà riconosciuto l'importo relativo al premio di produzione mensile fisso e parametrato.

Part - time
Le parti ribadiscono che il ricorso all'istituto del part - time ha natura eccezionale e non rappresenta, ad oggi, un aspetto di politica generale nel campo della gestione delle risorse umane da parte di Chiari & Forti.
Ciò premesso, l'Azienda concorda che, in caso di esigenze personali evidenziate dai dipendenti, possano realizzarsi, tra il personale degli uffici, forme di orario part - time, purché queste non pregiudichino in termini significativi l'efficienza del settore aziendale interessato.
Il numero di part - time attivabili, riferito alla sede di Silea, non potrà essere complessivamente e per la durata del presenta accordo, superiore a 6, restando chiaramente inteso che il personale ad orario ridotto non potrà concentrarsi in un'unica area aziendale, ma dovrà eventualmente riguardare la generalità dei settori impiegatizi.
La durata dei contratti part - time non andrà, comunque, oltre il 31 dicembre 2001, data di scadenza del presente accordo.
In caso di specifiche esigenze aziendali, connesse a particolari necessità determinanti un incremento temporaneo dell'attività lavorativa, sarà possibile, da parte dei lavoratori a tempo parziale, l'effettuazione di lavoro supplementare rispetto all'orario concordato. Quanto sopra, con riferimento all'art. 5 comma 3 e 4 della legge 863/1984 e successive disposizioni.

Formazione professionale
La Chiari & Forti conferma la centralità della risorsa umana e l'importanza strategica della relativa gestione.
In coerenza con tale assunto, la Società prevede di organizzare nel corso dei prossimi 12 mesi attività formative riguardanti il personale di vendita ed EDP, nonché i settori interessati dall'implementazione dei nuovi sistemi informativi.
Sono, inoltre, previsti corsi specifici indirizzati a personale tecnico, come manutentori, personale attrezzista, carrellisti, da realizzare anche presso ditte esterne fornitrici.
Verrà, infine, ripresa l'attività di formazione su tematiche quali qualità e sicurezza, non solo per la necessaria manutenzione formativa ed informativa del personale ma anche ai fini dell'ottenimento della certificazione ISO 9002 per lo stabilimento di Silea, prevista entro il mese di giugno 1999.

Ambiente di lavoro
La Società conferma la propria costante attenzione nei confronti della salute dei lavoratori e quindi alle tematiche antinfortunistiche e di sicurezza sul luogo di lavoro.
Ribadisce, quindi, il proprio impegno nel garantire l'osservanza delle normative a tutela del lavoratore in materia, operando, conseguentemente, in collaborazione con i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, secondo quanto previsto dal Dlgs 626/1994.