Stampa
Categoria: Normativa regionale
Visite: 9780

Regione Umbria
Deliberazione della Giunta Regionale 7 giugno 2011, n. 569.
Linee guida per il calcolo dei costi e degli oneri della sicurezza e per la determinazione del costo presunto della manodopera nell'affidamento dei lavori pubblici di cui all'art. 23 della L.R. n. 3/2010.
B.U.R. 29 giugno 2011, n. 28 - S.S. n. 1

LA GIUNTA REGIONALE

Visto il documento istruttorio concernente l'argomento in oggetto e la conseguente proposta dell'assessore Stefano Vinti
Preso atto:
a) del parere favorevole di regolarità tecnica e amministrativa reso dal responsabile del procedimento;
b) del parere favorevole sotto il profilo della legittimità espresso dal dirigente competente;
c) della dichiarazione del dirigente medesimo che l'atto non comporta oneri a carico del bilancio regionale;
d) del parere favorevole del direttore in merito alla coerenza dell'atto proposto con gli indirizzi e gli obiettivi assegnati alla Direzione stessa;
Vista la legge regionale 1 febbraio 2005, n. 2 e la normativa attuativa della stessa;
Vista la legge regionale 21 gennaio 2010, n. 3;
Visto il regolamento interno di questa Giunta;
A voti unanimi espressi nei modi di legge,

DELIBERA

1) di fare proprio il documento istruttorio e la conseguente proposta dell'assessore, corredati dei pareri, che si allegano alla presente deliberazione, quale parte integrante e sostanziale, rinviando alle motivazioni in essi contenute;
2) di approvare il documento allegato al presente atto, quale parte integrante e sostanziale, elaborato dal sottogruppo n. 5 istituito nell'ambito del gruppo di lavoro di cui alla determinazione del direttore all'Ambiente, territorio e infrastrutture del 25 marzo 2010, n. 2517, per dare attuazione all'art. 23 comma 5 della legge regionale n. 3/2010, così composto:
2.1. Linee guida per il calcolo dei costi e degli oneri della sicurezza e per la determinazione del costo presunto della manodopera nell'affidamento dei lavori pubblici;
2.2. Allegato A: Contabilità dei costi e degli oneri nei subappalti;
2.3. Allegato B: Elenco degli oneri della sicurezza;
2.4. Allegato C: Il Preposto;
2.5. Allegato D: Elenco dei costi minimi della manodopera da non assoggettare a ribasso ai sensi dell'art. 23 della legge regionale 21 gennaio 2010, n. 3;
3) di prendere atto che l'allegato D alle linee guida l'“Elenco dei costi minimi della manodopera da non assoggettare a ribasso ai sensi dell'art. 23 della legge regionale 21 gennaio 2010 n. 3” è riferito ai prezzi contenuti all'interno del vigente Elenco regionale dei prezzi - Edizione 2010 approvato con D.G.R. 1482 del 25 ottobre e pubblicato sul B.U.R. del 29 dicembre 2010;
4) di stabilire che il suddetto “Elenco dei costi minimi della manodopera da non assoggettare a ribasso ai sensi dell'art. 23 della legge regionale 21 gennaio 2010 n. 3” è utilizzato dai soggetti aggiudicatori per i progetti redatti con l'Elenco prezzi regionale Edizione 2010;
5) di stabilire che le linee guida si applicano ai progetti i cui relativi bandi, avvisi o lettere di invito per l'esecuzione dei lavori siano rispettivamente, pubblicati o trasmesse, dal giorno 1 ottobre 2011;
6) di stabilire che sui contratti di appalto di lavori pubblici basati sull'elenco prezzi edizione 2010 e la cui gara sia stata espletata nelle more di quanto previsto al punto 5 fino al 30 giugno 2012 si attuerà una fase di sperimentazione in cui è consentito ai fini della richiesta di congruità uno scostamento tra la percentuale di incidenza della manodopera e quella calcolata con le modalità di progetto fino al 25 per cento;
7) di incaricare il Servizio Opere pubbliche: programmazione, monitoraggio e sicurezza - progettazione ed attuazione di predisporre gli atti necessari alla costituzione del Gruppo di monitoraggio di cui al punto 3.3.1 delle suddette Linee guida ed alla predisposizione del regolamento di funzionamento dello stesso;
8) di incaricare l'Osservatorio regionale di cui all'art. 10 della L.R. n. 3/2010 a supportare con l'ausilio delle procedure informatiche poste in essere in attuazione della stessa L.R. 3/2010 e della D.G.R. n. 1405/2010 per i piani di settore, il lavoro del Gruppo di monitoraggio mettendo a disposizione i dati ottenuti dal caricamento dei file di computo delle opere previste nei piani regionali di settore;
9) di pubblicare il presente atto per esteso nel Bollettino Ufficiale Regionale e nel sito istituzionale della Regione Umbria.

La Vicepresidente
Cascari


(su proposta dell’assessore Vinti)


Allegati