Stampa
Categoria: 2003
Visite: 2007

Tipologia: CIA
Data firma: 13 novembre 2003
Validità: 01.01.2003 - 31.12.2006
Parti: Casoni Fabbricazione Liquori e RSU/Fai, Flai, Uila
Settori: Agroindustriale, Casoni Finale Emilia (Mo)
Fonte: contrattazione.cgil.it

Sommario:

1- Relazioni industriali
2- Inquadramento professionale
3- Orario di lavoro
4- Ferie
5- Vestiario
6- Mensa
7- Premio di produzione
8- Premio per obiettivi
9- Qualità, ambiente, sicurezza
10- Durata e scadenza

Verbale di accordo
Contratto Integrativo Aziendale CFL spa - 2003/2006


Oggi, 13 novembre 2003, tra la "Casoni Fabbricazione Liquori Spa" in Finale Emilia […] e le RSU […] assistite da […] Fai, Flai, Uila, si è convenuto quanto segue

1- Relazioni industriali
L'azienda conferma la propria disponibilità a fornire, in apposito incontro con le RSU che avrà cadenza semestrale, informazioni a livello aziendale relativamente agli obiettivi aziendali, all'andamento produttivo, all'analisi dei mercati, alla organizzazione del lavoro ed ai livelli occupazionali.

3- Orario di lavoro
Si prende atto del nuovo modello organizzativo adottato nell'area produzione che prevede lavorazioni su due turni giornalieri. In conseguenza di tale modello l'azienda è impegnata a fornire settimanalmente, possibilmente entro la mattina del giovedì, i programmi di produzione e gli impegni del personale previsti nella settimana successiva, con esposizione in bacheca.
L'eventuale mancato preavviso sarà oggetto di verifica fra le parti anche in relazione alla opportunità di erogare una indennità di disagio.
Variazioni di programma potranno avvenire, in via di eccezione, concordando con i lavoratori interessati le variazioni determinate da fattori tecnici o di mercato. L'azienda potrà avvalersi di tale opportunità in via autonoma per non più di una volta al mese.
I programmi di produzione, in funzione dell'andamento del mercato, potranno esaurirsi nell'arco di 4 giorni lavorativi settimanali, con possibile utilizzo del ROL e/o altri strumenti di flessibilità previsti dal CCNL.

5- Vestiario
La direzione di stabilimento fornirà al personale, anche con verifica con le RSU, adeguati capi di vestiario funzionali allo svolgimento del lavoro ed idoneo ai rispetto delle normative di legge sulla sicurezza ed igiene ambientale ed alle prescrizioni dei regolamenti aziendali o della Direzione Generale.

6- Mensa
L'azienda, nell'ambito della politica aziendale volta alla fidelizzazione delle Risorse Umane, conviene di corrispondere ai collaboratori dipendenti che usufruiscono della mensa interaziendale il corrispondente del 100% del costo del pasto. […]

9- Qualità, ambiente, sicurezza
L'azienda, al fine di consolidare sempre più la propria leadership sul mercato, vuole assicurare livelli di qualità assoluta, certezza del rispetto delle normative in termini sicurezza, pulizia, ordine ed igiene ambientate, nonché applicazione delle normative e delle regolamentazioni interne. Le parti quindi si dichiarano impegnate al raggiungimento dei migliori obiettivi e l'azienda predisporrà periodici check-up di verifica attraverso audit interni e/o esterni.