Stampa
Categoria: 2003
Visite: 2323

Tipologia: CCLA
Data firma: 13 maggio 2003
Validità: 31.12.2007
Parti: Lareter/Assindustria e Filcea-Cgil, RSU
Settori: Chimici, Plastica, Lareter Fiesso Umbertiano (Ro)
Fonte: contrattazione.cgil.it

Sommario:

1) Relazioni industriali
2) Ambiente di lavoro
3) Professionalità
4) Calendario annuo
5) Premio di risultato
6) Recuperi produttivi
7) Durata

Contratto collettivo aziendale di lavoro

Il giorno 13.05.2003 presso la Lareter spa con sede in Fiesso Umbertiano (RO) Via Occhiobello n. 732, tra la Lareter di Fiesso Umbertiano (RO) […], assistita da Assindustria […], e la Filcea/Cgil provinciale […], unitamente alla RSU aziendale […], è stato stipulato il presente contratto collettivo aziendale di lavoro a definizione della contrattazione di secondo livello.

1) Relazioni industriali
Le Parti intendono confermare un sistema di relazioni industriali che favorisca la conoscenza da parte dei lavoratori delle problematiche connesse all'andamento produttivo ed alle necessità del mercato e miri pertanto ad un maggior coinvolgimento del personale sulle prospettive di sviluppo aziendale e sui conseguenti comportamenti da assumere.
In tale ottica fra la Direzione e la Rappresentanza dei lavoratori si terrà ad inizio anno un incontro sull' andamento generale dell'azienda e sulla situazione occupazionale; sugli investimenti programmati, sulle eventuali innovazioni di processo e/o di prodotto e sugli interventi aventi particolari ripercussioni sugli orari di lavoro, sull'ambiente e sulla sicurezza.

2) Ambiente di lavoro
Viene ribadita l'importanza prioritaria che assume il conseguimento di adeguati standard di sicurezza all'interno dei luoghi di lavoro.
I buoni risultati ottenuti fino ad oggi, grazie anche alla collaborazione fra i diversi ruoli aziendali cui competono gli obblighi previsti dal D.Lgs. n. 626/94 (e sue modifiche o variazioni) costituiscono il presupposto per altre azioni migliorative, tenuto conto delle caratteristiche tecniche di eventuali interventi e della competitività degli adempimenti normativi.
La Direzione ed il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza assicureranno l'indispensabile reciproco raccordo per individuare le soluzioni più idonee per mantenere l'ambiente di lavoro il più sicuro e salubre possibile.