Stampa
Categoria: 2003
Visite: 2235

Tipologia: Accordo
Data firma: 24 settembre 2003
Validità: 01.01.2003 - 31.12.2003
Parti: Nardi/Associazione Industriali e Fim, Fiom, Uilm, RSU
Settori: Metalmeccanici, Nardi Perugia
Fonte: contrattazione.cgil.it

Sommario:

Premessa
Relazioni sindacali
Ambiente di lavoro
Inquadramento e formazione
Premio di risultato
Beneficiari
Verifiche e tempi di corresponsione
Onnicomprensività
Regime contributivo.
Validità e durata

Verbale di accordo

Il giorno 24.09.2003 in Selci, tra la Nardi spa […], assistiti dal[…]l'Associazione Industriali della Provincia di Perugia, e la Fim […], la Fiom […], la Uilm […], le RSU degli stabilimenti di Selci e Città di Castello;

Premesso che, in vari incontri tenutisi per esaminare le richieste presentate dalle rappresentanze dei lavoratori: l'azienda, ribadendo la propria vocazione di azienda produttiva, ha confermato l'intenzione di procedere nell'attuazione del piano di razionalizzazione di cui al precedente accordo del 23 novembre 2001; in particolare, nella prospettiva di realizzare una nuova unità produttiva presso l'attuale stabilimento di Selci prevista nel citato piano, l'azienda ha confermato la volontà di portare entro la fine del corrente anno a completamento il processo di trasferimento presso lo stabilimento di Selci delle produzioni già esistenti nel sito di Città di Castello;
le parti hanno approfonditamente esaminato la situazione del mercato in cui l'azienda opera rilevando che lo stesso continua a presentare sempre di più aspetti di complessità, con cicliche indeterminabili flessioni e conseguenti tensioni sui prezzi, in particolare per quanto riguarda i mercati esteri che sempre più offrono ridotte possibilità di ottenere una giusta remunerazione dei prodotti venduti;
le parti hanno stabilito di definire anche per il 2003 un premio di risultato, subordinato e condizionato al raggiungimento degli obiettivi indicati e coerente con quanto previsto dal "Protocollo sulla politica dei redditi e dell'occupazione, sugli assetti contrattuali" del 23.07.1993 e dall'art. 9 disc. gen. sez. III del vigente CCNL;
tutto ciò premesso, si è convenuto quanto segue:

Relazioni sindacali
Entro il mese di novembre p.v. le parti si incontreranno per valutare il completamento dello spostamento delle produzioni dallo stabilimento di Città di Castello e per esaminare eventuali conseguenti problemi organizzativi e di allocazione delle risorse umane.
Fermo restando quanto previsto dall'art. 6, Disc. Gen. Sez. 1, le parti si incontreranno entro il mese di aprile 2004, secondo le prassi aziendali, per esaminare l'andamento aziendale e le prospettive di sua evoluzione.

Ambiente di lavoro
L'azienda conferma il programma di miglioramenti che, sulla base anche di quanto segnalato dagli RLS e con gli stessi esaminato, è in corso di realizzazione o è stato previsto di realizzare negli anni 2003 e2004.
L'azienda conferma altresì la propria disponibilità ad incontrarsi con i RLS ogni volta fosse ritenuto necessario per un confronto su eventuali problematiche emergenti e sugli interventi realizzati e da realizzare.
L'azienda conferma la propria disponibilità ad attivare momenti formativi sui temi della sicurezza, in particolare per dipendenti di recente inserimento o a fronte di modifiche di mansioni od organizzative che rendessero opportuno un aggiornamento delle conoscenze sui rischi.
Stante l'attuale impossibilità di reperire e realizzare presso i reparti strutture specifiche da adibire a spogliatoi, anche in relazione al processo di razionalizzazione in atto ed alle sue prospettive, sarà migliorata la dotazione di armadietti nei reparti.

Inquadramento e formazione
L'azienda conferma anche per il futuro l'intenzione di far partecipare i propri dipendenti a corsi di qualificazione o riqualificazione sulla base delle esigenze aziendali, ad esempio in caso di modifica delle mansioni, di significative modifiche organizzative, di utilizzo di nuovi strumenti di lavoro.
Entro il 15 dicembre 2003 le parti a livello aziendale si incontreranno per procedere ad una verifica dell'inquadramento del personale.