Stampa
Categoria: 2017
Visite: 3422

Tipologia:
Validità: 01.01.2017 - 31.12.2020
Parti: Rovagnati e Fai-Cisl, Flai-Cgil, RSU
Settori: Agroindustriale, Rovagnati
Fonte: flai.lombardia.it

Sommario:

  Premessa
Relazioni sindacali
Programmazione annuale orario di lavoro
Salute e sicurezza
Commissione mensa (Sede di Biassono)
Ticket e Contributo mensa
Indennità sale bianche e Disagio freddo
Appalti
  Permessi retribuiti per Visite specialistiche
Permessi retribuiti e Congedi per malattia figli
Formazione
Inquadramenti e Professionalità
Welfare contrattuale e Aziendale
Premio di risultato (PDR) - o Premio per obiettivi -
Dichiarazione di decontribuibilità e detassabilità
Decorrenza e durata

Verbale di accordo

Addì, aprile 2017 in Biassono presso la Sede Legale in Piazza Paolo Rovagnati, n° 1, tra la Rovagnati spa […] e Fai Cisl Monza Brianza Lecco […] e Flai Cgil Monza Brianza […], presente la RSU aziendale […], congiuntamente "le Parti".

Premessa
Questo rinnovo del Contratto Integrativo Aziendale si ripropone nel perdurare di difficoltà economiche di respiro generale che, perdurando sin dalia tornata precedente, si sono radicate contribuendo ad acuire un'instabilità del mercato del largo consumo che appare ormai come una condizione essenziale nella quale saper operare.
Ne consegue la spinta sempre più impegnativa allo sviluppo di nuovi paradigmi di contrattazione con i clienti; di nuovi prodotti che incontrino le esigenze sempre più sofisticate dei consumatori; di nuovi mercati per allargare in modo sempre più massiccio la commercializzazione dei prodotti Rovagnati all'estero.
Quindi, consapevoli delle difficoltà in cui opera il settore dei salumi (dove la continua contrazione dei consumi non permette di far fronte in modo efficiente all'incremento dei costi di produzione) e consapevoli della necessità di concentrarsi comunque sullo sviluppo di nuove opportunità (per non rimanere immobili di fronte all'attuale contesto di mercato), le Parti intendono affrontare responsabilmente il quadriennio che si prospetta ponendo in essere le migliori iniziative contrattuali atte al consolidamento della presenza dell'Azienda sul mercato di riferimento.
In tale ottica, le parti si pongono, tra gli obiettivi primari della Contrattazione Aziendale
- il consolidamento del know-how produttivo e commerciale;
- il miglioramento della competitività come condizione essenziale di stabilità dell'impresa;
- la ricerca di strumenti atti alla miglior protezione possibile dei livelli occupazionali;
- l'ammodernamento delle condizioni di lavoro attraverso il confronto su temi economici e normativi di largo respiro, sia attuali che in prospettiva.
Le Parti affrontano questo rinnovo con gli obiettivi di cui sopra e consapevoli che la distinzione di ruoli ed interessi avranno comunque lo scopo principale di superare insieme il prossimo quadriennio, rafforzando la condivisione di intenti e la partecipazione che da sempre caratterizzano i loro rapporti.

Relazioni sindacali
Le Parti confermano l'obiettivo comune di favorire la crescita del livello di partecipazione dei lavoratori allo sviluppo dell'Azienda e riconoscono nell'informazione l'occasione per l'avvio di un effettivo processo partecipativo. In questo quadro si stabilisce il programma di lavoro come nel seguito descritto.
Per il conseguimento degli intenti comuni come sopra dichiarati Azienda ed RSU di sito si incontreranno trimestralmente e tendenzialmente l'ultima settimana del trimestre in corso o la prima settimana del trimestre entrante. Relativamente al 4° trimestre d'anno si potrà tenere entro il successivo mese di febbraio l'incontro Azienda ed intera RSU aziendale, con l'eventuale partecipazione delle OO.SS. territoriali, per lo scambio di informazioni riguardanti l'andamento aziendale nel suo complesso ed i riflessi sull'occupazione.
A richiesta saranno fornite informazioni sugli andamenti e le prospettive produttive, sugli investimenti deliberati che comportino significative diversificazioni produttive e/o nuovi insediamenti industriali o rilevanti modifiche di quelli esistenti. Per significative e stabili modifiche della organizzazione del lavoro, degli orari e della gestione degli impianti che comportino significativi riflessi sulla occupazione sarà data comunicazione la RSU di Sito.
In occasione dell'ultimo incontro annuale l'Azienda fornirà le informazioni sull'andamento dell'anno in corso e di quello entrante indicativamente riguardanti:
- Dati aggregati di consuntivo sulla occupazione dei dipendenti presenti in azienda diversificati per le varie tipologie contrattuali, anche con riferimento alla occupazione femminile;
- Dati aggregati relativi alle attività affidate in appalto a Società Terze (impiantistiche, di trasformazione, di servizio ecc.).;
- Marketing, ricerca e sviluppo e conseguenti iniziative di innovazione di prodotto e di mercato;
- Andamento della Performance Aziendale intendendo indicatori economico finanziari, posizionamento di mercato in riferimento ai Competitor con particolare riferimento allo scenario internazionale.
alle RSU e alle OO.SS. territoriali facendosi coadiuvare da Dirigenti aziendali di riferimento per le tematiche indicate.
Le Parti convengono che tutte le informazioni in qualunque occasione fornite alle RSU e alle OO.SS. Territoriali hanno la caratteristica del segreto industriale previsto per l'applicazione dell'art. 623 del C.P.

Programmazione annuale orario di lavoro
[…]
Banca ore: Al fine di sperimentare nuove forme di flessibilità, si concorda di avviare un programma di gestione "banca ore" come di seguito convenuto.
A decorrere dal Io gennaio 2018 sarà istituita una "banca ore" che si articolerà in modo da consentire ai lavoratori interessati, in occasione di prestazioni lavorative eccedenti quelle contrattualmente stabilite, di ricevere le sole maggiorazioni previste maturando correlativamente il diritto a riposi giornalieri compensativi delle prestazioni effettuate in più. La banca ore non interesserà le figure professionali non soggette a regime di orario.
Gli interessati potranno quindi, a seguito di apposita dichiarazione di volontà scritta da formulare entro il 31 ottobre 2017 ed a valere per il successivo anno di avvio, usufruire di riposi giornalieri a compensazione delle giornate prestate in regime di compensazione.
Successivamente la dichiarazione di cui sopra dovrà essere presentata alla Azienda entro il 30 novembre di ciascun anno ed a valere per l'intero anno successivo.
il limite massimo dell'accumulo in "banca ore" viene fissato in 80 ore annue, fruibili per gruppi di 8 ore tra loro cumulabili richieste con preavviso di almeno 48 ore.
Avviato il programma "banca ore", entro il mese di ottobre 2018 sarà effettuata una verifica di operatività/fattibilità del programma stesso riaprendo la possibilità di adesione per coloro che non l'avessero fatto in sede di avvio e di recesso per coloro che vi hanno inizialmente aderito. Se non raggiunti i risultati attesi, in accordo con la RSU, si valuterà l'opportunità di continuare o interrompere la sperimentazione.
Il saldo delle varie partite eventualmente ancora aperte dovrà comunque avvenire entro il 31 gennaio successivo con ciò intendendo la eventuale fruizione, secondo le regole, delle residue giornate accumulate e, conseguentemente la liquidazione a chiusura delle ore restanti.

Salute e sicurezza
Al fine della più ampia informazione comune e del miglior coinvolgimento delle maestranze sui temi della sicurezza sul lavoro si concorda, per gli anni dal 2017 al 2020, di prevedere un'ora di assemblea retribuita, in aggiunta alle altre contrattualmente previste, convocata dal Sistema di Prevenzione e Protezione per il tramite degli Organi aziendali e/o degli RLS.
In occasione della riunione periodica prevista dalla legge [dlgs] 81/2008, a richiesta, saranno fornite informazioni sulle valutazioni dei rischi da interferenza con le società terze presenti in azienda e in appalto e gli adempimenti adottati.
Su richiesta congiunta degli RLS di sito potrà essere svolta una riunione annuale del Sistema di Prevenzione e Protezione per un allineamento su prassi e metodologie relative alla Salute e Sicurezza in Azienda. Tale riunione si svolgerà presso la sede di Biassono e coinvolgerà tutti i RLS degli Stabilimenti.

Commissione mensa (Sede di Biassono)
Al fine di mantenere il miglior livello di servizio ai fruitori della mensa aziendale si conviene di istituire una Commissione Mensa che contribuirà al monitoraggio della qualità di cibi e bevande ed al rispetto della programmazione dei menù stagionali e giornalieri come definiti tra Azienda e Gestore.
Sarà composta da un rappresentante della Azienda, un rappresentante dei lavoratori tra loro scelto ed un rappresentante della Società di Ristorazione e svolgerà le proprie funzioni in modo che non sia di intralcio alle attività aziendali ed a quelle degli operatori della mensa. Normalmente effettuerà un monitoraggio mensile o con maggior frequenza quando possibili lamentele dovessero giungere per iscritto all'Ufficio Personale. Ogni monitoraggio sarà seguito dalla redazione di un apposito report consegnato all'Ufficio Personale ed al Gestore. L'attività del rappresentante dei lavoratori - quando richiesta dalla Commissione ed entro il limite di tre ore all'anno- sarà remunerata attingendo dal monte ore annuale riservato alla RSU.

Indennità sale bianche e Disagio freddo
A decorrere dal 1° gennaio 2017 queste indennità saranno riconosciute ad ogni lavoratore per ogni giornata in cui si sono realizzate le condizioni in termini di attività prestata. Saranno escluse le situazioni meramente occasionali. Fermo tutto quanto già in atto.
Per quanto riguarda il sito di Villasanta le Parti effettueranno opportuni specifici approfondimenti.

Appalti
Allo scopo di perseguire una più efficace tutela dei lavoratori per quanto concerne il rispetto degli obblighi previsti in materia di prestazione di lavoro la Società si impegna ad intervenire responsabilmente, nei limiti delle proprie facoltà anche su indicazione delle presenti OO.SS., verso le imprese appaltatrici a fronte della inosservanza degli obblighi ad esse derivanti dalle norme di legge assicurative, previdenziali, di igiene e sicurezza del lavoro, nonché al rispetto delle norme contrattuali confederali del settore merceologico cui appartengono le aziende appaltatrici stesse. Nel caso in cui l'appalto sia affidato a società cooperative e la prestazione di lavoro venga resa dagli stessi soci cooperatori, le suddette clausole dovranno in particolare vincolare la cooperativa stessa ad assicurare ai soci medesimi un trattamento economico-normativo globalmente equivalente a quello previsto dal presente CCNL nelle Aree Produttive e non Logistiche.
In tal senso la Società ha informato le presenti OO.SS. di aver conferito incarico ad una Consulenza Esterna che a partire da Marzo 2017 monitorerà anche il tema Appalti. Per questa ragione le Parti condividono che dell'esito di tale iniziativa, da concludersi presumibilmente nell'anno 2017, sia data informativa tale da poter procedere a condividere una opportuna miglior definizione degli Appalti in essere con reciproco interesse a preservare professionalità e know-how tipiche della Società. Obiettivo condiviso sarà determinare l'applicazione delle specifiche previsioni del CCNL dell'Industria Alimentare, nelle aree di stabilimento di attività non logistiche, come previste già più sopra richiamate.

Permessi retribuiti per Visite specialistiche
I permessi retribuiti per visite mediche specialistiche vengono elevati a otto ore annue. Potranno essere usufruite dal lavoratore anche per i familiari conviventi componenti il nucleo familiare solo per cause di malattie di particolare gravità (uremia cronica, talassemia ed emopatie sistematiche, neoplasie), opportunamente supportate da certificazioni mediche. L'Azienda dovrà essere quindi espressamente autorizzata alla presa in visione e conservazione di queste certificazioni di carattere sensibile, nel rispetto della legge [dlgs] 196/2003.