Stampa
Categoria: 2017
Visite: 3059

Tipologia: CIPL
Data firma: 23 febbraio 2017
Validità: 01.01.2016 - 31.12.2019
Parti: Confagricoltura, Cia, Coldiretti e Flai-Cgil, Fai-Cisl, Uila
Settori: Agroindustriale, Agricoltura e florovivaismo, Como-Lecco
Fonte: flai.lombardia.it


Accordo per il rinnovo del CIPL interprovinciale (Como/Lecco) operai agricoli, florovivaisti e giardinieri custodi, sottoscritto il 18/03/2013 e scadente il 31/12/2015, integrativo del CCNL del 22/10/2014

Tra le parti contrattuali: Confagricoltura Como Lecco […], Cia Alta Lombardia per le Provincie di Como e Lecco […], Coldiretti Como Lecco […], Flai Cgil Como Lecco […], Fai Cisl dei Laghi e Fai Cisl Monza Brianza e Lecco […], Uila Territoriale MI-CO-VA […]
Dopo un’attenta valutazione delle problematiche contrattuali e della situazione economica del comparto, in applicazione agli artt. 90 e 91 del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per operai agricoli e florovivaisti sottoscritto il 22/10/2014, viene sottoscritto il presente accordo quale rinnovo del vigente CIPL interprovinciale sottoscritto il 18/03/2013 e valevole fino al 31/12/2017. Sulla stessa base del presente accordo verrà aggiornato anche il Contratto Collettivo Interprovinciale dei giardinieri custodi.
Le modifiche e gli aggiornamenti riportati di seguito al vigente CIPL saranno, da apposita rappresentanza di tutte le parti contrattuali, riportate sul testo del Contratto Interprovinciale che verrà stampato in 2000 copie a spese dell'EBAT. La stessa rappresentanza di tutte le parti contrattuali si impegna, prima della stesura definitiva, all’aggiornamento del testo del vigente CIPL aggiornando le normative di legge, i riferimenti contrattuali del CCNL nazionale ed eventuali errori palesi riscontrati.

Punti dell’accordo
1) Durata del Contratto dal 01/01/2016 al 31/12/2019 con effetti economici a tutto il 31/12/2017. Alla scadenza il contratto manterrà la propria efficacia fino al rinnovo.
2) Si concorda l’inserimento dei lavoratori addetti alla cura e realizzazione dei giardini pensili e verticali nella classificazione degli operai florovivaisti in base alle specifiche professionalità.
3) Viene recepita la banca - ore come previsto dall’art. 42 del CCNL con il limite di 50 ore annue di straordinario da usufruire entro il 30 aprile (come riposi compensativi) dell’anno successivo. La richiesta per usufruire della banca ore deve essere presentata dal lavoratore e può essere solo ad uso individuale. Per utilizzare i recuperi il lavoratore dovrà dare un preavviso di una settimana. La maggiorazione dello straordinario spetta al lavoratore al momento della prestazione.
4) Il trattamento di malattia ed infortunio degli operai florovivaisti viene equiparato a quello degli operai agricoli.
5) Con riferimento all'art. 15 del vigente CIPL si concorda che per i cantieri posti a distanza superiore ai 50 km e fino a km 80 la diaria spettante sarà di euro 14,00 in luogo di euro 8,14; per i cantieri posti a distanze superiori a 80km ai lavoratori verrà retribuito il tempo di viaggio con la tariffa del lavoro ordinario e il tempo impiegato non verrà computato nell’orario giornaliero di lavoro.
6) Non essendo possibile individuare dei condivisi sistemi di misurazione della produttività, le parti concordano nel considerare le quote di salario a ciò destinati, assorbiti dall’aumento contrattuale di cui al punto 8.
7) Alla stesura del testo del nuovo CIPL vengono recepiti tutti gli aggiornamenti e modifiche previsti nel CCNL del 22/10/2014 in quanto di competenza interprovinciale.
8) Viene concordato un aumento contrattuale del 2,20% decorrente dal 01- 01-2017.