Stampa
Categoria: Prassi amministrativa
Visite: 2793

INPS
Messaggio 19 luglio 2017, n. 3016
Ispettorato Nazionale del Lavoro - Nota prot. n. 5546/2017 e FAQ in materia di provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale
 

Con la nota citata in oggetto, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha fornito specifiche indicazioni in ordine al comportamento che il personale ispettivo deve adottare in materia di sospensione dell’attività imprenditoriale di cui all’art. 14 D.Lgs n. 81/2008.
In particolare, l’Ispettorato ha chiarito che, essendo stato completato il ciclo di iniziative formative sull’argomento, anche il personale ispettivo INPS e INAIL è tenuto a procedere all’adozione del provvedimento di sospensione (e alla sua eventuale revoca), limitatamente al caso di impiego di lavoratori in nero in misura pari o superiore al 20 per cento del totale dei lavoratori presenti sul luogo di lavoro. Per quanto concerne la revoca, l’INL ha esplicitato che la competenza all’adozione della stessa spetta di norma al personale che ha proceduto alla sospensione, fatta salva la possibilità che, in considerazione delle circostanze del caso, essa sia adottata da personale ispettivo diverso da quello che ha adottato il provvedimento di sospensione.
Inoltre, l’INL ha evidenziato la necessità che tutti i provvedimenti de quibus siano tempestivamente comunicati all’Ispettorato territorialmente competente, unitamente alla documentazione completa (verbale di primo accesso, dichiarazioni, etc.).
Le istruzioni fornite dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro sono corredate dalla modulistica da utilizzare per il provvedimento di sospensione e per la revoca, nonché da una serie di FAQ sulla materia, relativamente alle quali con successiva nota l’INL ha specificato che le stesse costituiscono indicazioni vincolanti per il personale ispettivo.
Per ulteriori dettagli, si rinvia al contenuto delle allegate note e delle relative FAQ, che deve intendersi interamente richiamato.


Allegati
...omissis...