Stampa
Categoria: 2014
Visite: 2749

Tipologia: Accordo
Data firma: 22 dicembre 2014
Validità: 2015-2017
Parti: Auricchio/Associazione Industriali e RSU/Flai-Cgil, Fai-Cisl, Uila-Uil
Settori: Agroindustriale, Auricchio
Fonte: flai.lombardia.it

Sommario:

  Informazioni
Relazioni sindacali
Appalti
Occupazione e mercato del lavoro
Formazione
Sicurezza, ambiente e qualità
Professionalità - Inquadramento
Testo unico orario di lavoro
Flessibilità degli orari
  Regolamentazione degli orari
Caseificio
Confezionamento
Permessi legge 104
Indennità di disponibilità
Banca ore
Decontribuzione e detassazione
Verifiche

Verbale di accordo

Oggi, 22 dicembre 2014, tra la Gennaro Auricchio spa […], assistiti dal[…]l’Associazione Industriali di Cremona e la RSU aziendale assistita dalle OO.SS. […], le parti si danno atto che la sottoscrizione della presente intesa da un lato è funzionale ad un ulteriore recupero di efficienza e di produttività e dall’altro è propedeutica al prossimo rinnovo del contratto di secondo livello che avrà validità 2015-2017.

Informazioni
L’azienda ha fornito articolate ed adeguate informazioni sull'andamento economico, produttivo a breve e medio termine dell'intera Società e del gruppo, con particolare enfasi alle attività che coinvolgono lo stabilimento di Gazzo.
[…]

Relazioni sindacali
Le parti confermano che il sistema di relazioni sindacali improntato al coinvolgimento partecipativo, è lo strumento adatto per stabilire una collaborazione tra le parti, anche al fine di governare i difficili processi di cambiamento, finalizzati all'acquisizione di maggiore efficienza e competitività, ferme restando le rispettive prerogative e responsabilità.
In tale ottica, le parti confermano le relazioni sindacali quale migliore percorso per perseguire una dinamica che favorisca tempestività di comunicazione, consultazione e condivisione.
L'Azienda s'impegna, pertanto, a porre in essere incontri di confronto e condivisione, che siano sempre più tempestivi, preventivi ed esaurienti, in particolar modo quando le tematiche possano presentare ricadute sull'occupazione e sull'organizzazione del lavoro.
In tale contesto, la direzione aziendale e la RSU esprimono la comune volontà di incontrarsi ogni mese a livello aziendale, per la comunicazione ed il confronto sull'andamento e i risultati aziendali, l’informazione sulle strategie perseguite, gli investimenti futuri/ nonché i riflessi sui processi produttivi e sui livelli occupazionali.
Ulteriori momenti informativi e di confronto tra Azienda RSU e OO.SS. potranno essere attuati, su richiesta di una delle parti, ogni volta che le stesse lo riterranno opportuno.

Appalti
La Società riconferma la propria vocazione di azienda di produzione. Tuttavia, in caso di appalto, l’Azienda inserirà nei contratti di appalto apposite clausole che vincolino le imprese appaltatici all’osservanza degli obblighi ad esse derivanti dalle norme di legge assicurative, previdenziali, di igiene e sicurezza del lavoro.
In tale caso verranno fornite alla RSU puntuali informazioni. Ciò anche al fine di far conoscere preventivamente alle OOSS eventuali conseguenze sui livelli occupazionali. Verranno organizzati nel merito appositi incontri periodici.

Occupazione e mercato del lavoro
Il patrimonio di competenza e professionalità, acquisito anche mediante iniziative di addestramento e formazione rivolte a singoli e/o gruppi di collaboratori, è determinante per garantire lo sviluppo produttivo e organizzativo dell‘impresa, la qualità del processo e del prodotto, l’attenzione e la vigilanza in tema di tutela della salute, ambiente, qualità e sicurezza del lavoro.
Le parti si danno alto che il mercato in cui opera l'azienda è caratterizzato da fattori di stagionalità e periodi di intensità produttiva e quindi dalla sostanziale necessità di far fronte ad essi utilizzando fattispecie contrattuali previste dalia vigente normativa di legge, quali ad esempio contratti a tempo determinato e somministrazione di lavoro: in occasione degli incontri previsti nel capitolo “Relazioni Sindacali" del presente accordo, nonché in occasione di specifiche circostanze, ad esempio in caso di necessità di adeguamento dell’organico a fronte di incremento dei volumi produttivi, le RSU verranno informate in merito agli adeguamenti occupazionali necessari e alle relative tipologie contrattuali. Con riferimento ai contratti di lavoro in sommai istruzione, la dialettica sindacale avverrà nel rispetto delle previsioni di legge e dello specifico contratto di settore.
Stante le attuali condizioni di mercato non si prevedono esuberi strutturali nel medio periodo. Qualora, a fronte del mutare delle predette condizioni nonché in relazione ai citati investimenti produttivi si dovesse generare una eccedenza di personale, le Parti gestiranno congiuntamente/la problematica alla luce delle esperienze condivise.

Sicurezza, ambiente e qualità
La rilevanza della materia costituisce un motivo di rinnovato e continuo impegno delle parti, con il coinvolgimento di tutte le persone che operano in azienda.
L'azienda conferma l'attenzione costante alle attività di prevenzione e monitoraggio periodico, che rappresentano il modo adeguato per affrontare le problematiche attinenti l'ambiente, la qualità e la sicurezza sul lavoro, a partire da una particolare attenzione al tema dei carichi di lavoro.
Il D.Lgs. 81/08 e successive modifiche - ed il D.Lgs. 152/06 - e successive modifiche - sono il riferimento per tutte le specifiche iniziative tese alla tutela di ambiente, sicurezza e salute, nonché per il coinvolgimento del personale ed il confronto periodico con i delegati RLS.

Flessibilità degli orari
L'Azienda potrà far ricorso alla flessibilità degli orari così come previsto dal vigente CCNL di settore nelle seguenti misure e modalità; il supero dell'orario di lavoro dovrà essere comunicato alle RSU entro il mercoledì precedente alla settimana interessala all’utilizzo della flessibilità:
- pacchetto disponibile: 72 ore
- superi comunicati alla RSU entro il mercoledì precedente alla settimana interessata all’utilizzo della flessibilità: maggiorazione 20%
- Esclusivamente nei reparti spedizione, carico corrieri, aulisti, ufficio fatturazione superi comunicali entro il giorno precedente: maggiorazione 30%. Per tale fattispecie è previsto un pacchetto di 22 ore
Il saldo fra flessibilità positiva e negativa verrà conteggialo alla data del 28 febbraio dell'anno successivo a quello di riferimento. Qualora dovessero residuare ore di flessibilità positiva, le stesse verranno retribuite come ore straordinarie […]
Le prestazioni di orario eccellenti le 38 settimanali (non in regime ili flessibilità) verranno così retribuite:
- lavoro straordinario senza recupero nel mese: ora di lavoro + maggiorazione 45%
- lavoro straordinario con recupero nel mese: solo maggiorazione 45%

Regolamentazione degli orari
Viene concordato che alla flessibilità saranno interessati i lavoratori di Tutti i reparti, indipendentemente dal turno di lavoro, fatta eccezione per i reparti di maturazione e filatura, per i quali si provvederà ad una valutazione successiva.

Caseificio
Viene concordala la disponibilità ad effettuare 7 ore e 30 minuti al giorno fino a 6 giorni alla settimana usufruendo di una pausa da 30 minuti.
Qualora si manifestasse la necessità di utilizzare il lavoro in flessibilità il sabato pomeriggio, dette ore verranno maggiorate del 30 % anziché del 20%.

Confezionamento
L’utilizzo di questo strumento interesserà Tutti i lavoratori del reparto cosiddetto Gazzo 2.
Viene concordata la disponibilità ad effettuare 1 ora al giorno, eccedente il normale orario, per 5 giorni alla settimana usufruendo di una pausa da 30 minuti nel caso di lavoro a turni e di una pausa fisiologica.
In casi di necessità e previa comunicazione, si potrà usufruire del lavoro in flessibilità al sabato dalle ore 7 alle ore 12.00.
Se si manifestasse la necessità si potrà far ricorso ad un turno di flessibilità dalle ore 0.00 alle ore 13.00 del sabato
In casi del tutto eccezionali, si potrà far ricorso al lavoro del sabato pomeriggio (per un massimo di 35 ore annue pro-capite) dalle ore 12.00 alle ore 17.00. Queste ore verranno maggiorate del 30 % anziché del 20%.
Come concordalo i turni del sabato saranno realizzati da personale che nel corso della settimana Non ha lavorato in regime di flessibilità.

Banca ore
A livello sperimentale l'Azienda si riserva di far recuperare individualmente nel mese in cui sono state effettuate tutte o parte delle ore eccedenti l'orario settimanale.