Stampa
Categoria: Documentazione istituzionale
Visite: 1137

PIANO STRATEGICO DELLA PROVINCIA DI TREVISO
TAVOLO PROVINCIALE DI COORDINAMENTO SULLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO


PROTOCOLLO D'INTESA
tra
PROVINCIA DI TREVISO
INAIL
Sede di Treviso
ULSS 7-8-9
della Provincia di Treviso
UNASCOM CONFCOMMERCIO TREVISO
GRUPPO PROVINCIALE PANIFICATORI
EBICom
Elite Bilaterale della Provincia di Treviso
per la
PROMOZIONE E LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO
"SICUREZZA CONTINUA NEI LABORATORI DI PANIFICAZIONE"

Treviso, 3 giugno 2010

PREMESSO CHE

- il Piano Strategico è una politica organica e generalista di governance del territorio ed è il terreno su cui si verifica la capacità dell'intera Marca di esprimere un progetto condiviso di sviluppo;
- nella Marca Trevigiana è in corso la realizzazione di un Piano Strategico che, oltre a definire un nuovo modello di sviluppo adatto ad interpretare positivamente il nuovo contesto competitivo, ha l'obiettivo di intervenire e migliorare la qualità del territorio e la qualità della vita dei cittadini;
- in data 4 luglio 2008 è stato siglato un Protocollo di Intesa, che ha visto come soggetti firmatari anche i sottoscrittori del presente Protocollo;
- con il Protocollo di intesa sono state gettate le basi per rendere possibile, in ambito provinciale, la realizzazione di iniziative a favore della sicurezza nei luoghi di lavoro, condividendole all'inferno del Tavolo Provinciale di Coordinamento sulla Sicurezza di cui la Provincia di Treviso si pone come soggetto coordinatore e capofila;
- le azioni e i progetti di intervento definiti nel presente Protocollo vanno a Integrare il processo di pianificazione strategica in modo da identificare, coordinare e costruire in modo condiviso progetti di intervento e sviluppo per la Marca;
- è condivisa dal Tavolo la consapevolezza che solo attraverso una continua e diffusa opera di sensibilizzazione, di trasferimento delle conoscenze e di formazione indirizzata ai datori di lavoro ed ai lavoratori, si può operare concretamente per il perseguimento di obiettivi di sicurezza ed igiene sul lavoro;
- sussiste, tra le parti firmatarie del presente Protocollo, una convergenza di interessi a porre in essere concrete azioni per la realizzazione dell'obiettivo primario di fornire a tutti gli addetti del settore della panificazione (lavoratori e datori di favore), uno strumento moderno ed efficace di formazione e di ausilio alla organizzazione aziendale in materia di sicurezza;
- il D.Lgs. 81/2008 e successive modifiche e integrazioni, ha attribuito all'INAIL, anche in funzione di preventore, che si estrinseca attraverso compiti di formazione, informazione, consulenza ed assistenza in materia di sicurezza sul lavoro (art. 9) e attraverso il finanziamento di attività promozionali e progetti d'investimento sulla materia della sicurezza rivolta alle piccole, medie e miao imprese (art. 11);
- l'INAIL intende realizzare tale compito promuovendo la stretta collaborazione tra le Istituzioni e le parti sociali favorendo la necessaria corresponsabilizzazione dei lavoratori e dei datori di lavoro per il perseguimento degli obiettivi di sicurezza e di igiene del lavoro;
- Unascom Confcommercio Treviso rappresenta al suo interno anche la categoria dei panificatori, la quale riunisce oltre duecento aziende del settore, e agisce in questo senso da tempo, sia sul versante delle consulenze, sia sul versante della formazione e informazione in materia di sicurezza;
- unitamente all'Ente Bilaterale della provincia di Treviso, il Gruppo Provinciale Panificatori aderente ad Unascom Confcommercio Treviso ha realizzato strumenti di gestione su aspetti critici della sicurezza nei luoghi di lavoro e, in particolare, sugli obblighi inerenti la sorveglianza sanitaria degli operatori ed in relazione ai macchinari utilizzati;
-EBiCom Ente Bilaterale della provincia di Treviso opera con una propria commissione bilaterale in ordine alle materie della sicurezza nei luoghi di lavoro;
 

TUTTO CIÒ PREMESSO TRA

- la Provincia di Treviso, con sede in Treviso, Via Cal di Breda n, 116, rappresentata dai Presidente Leonardo Muraro;
- l'INAIL con sede in Treviso, Via Monterumici n. 4, rappresentato dal Direttore Antonio Salvati;
- l'ULSS 7 con sede in Pieve di Soligo, Via Lubin n. 16, rappresentata dal Direttore Generale Angelo Lino Del Favero;
- l'ULSS 8 con sede in Asolo Via Forestuzzo n. 41 rappresentata dal Direttore Generale Renato Mason;
- l'ULSS 9 con sede in Treviso Borgo Cavalli n. 42, rappresentata da! Direttore Generale Claudio Dario;
- l'Unascom Confcommercio Treviso, con sede in Treviso, Via S. Venier 55, rappresentata dal Presidente, Guido Pontini;
- Il Gruppo Provinciale Panificatori, con sede in Treviso, Via S. Venier 55, rappresentato dal Presidente Maurizio Forato;
- L'EBiCom - Ente Bilaterale della provincia di Treviso, con sede in Treviso, Via S. Venier 55, rappresentato dal Presidente Mirco Ceotto;
 

SI CONVIENE QUANTO SEGUE
 

1. Le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale della presente scrittura.

2. Finalità
Si progetto ha lo scopo di consolidare e rendere strutturale l'adeguamento delle aziende di panificazione associate al sistema Unascom Confcommercio Treviso, alle previsioni del D.Lgs. n. 81/2008 e successive modifiche e integrazioni e, contestualmente, di sviluppare e rafforzare negli operatori de! settore buone prassi in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro e di formazione costante del personale. Verrà programmata un'attività di consulenza e controllo periodico, sulla base delle richieste delle aziende, avente ad oggetto I rischi tipici dei laboratori di panificazione, In particolare con riferimento all'adeguamento e alla concreta gestione e manutenzione dei macchinari. Inoltre tale attività verrà svolta anche con riguardo agli obblighi inerenti alla sorveglianza sanitaria. Le risultanze del controllo periodico saranno verificate in sede di Commissione bilaterale EBiCom e oggetto di adeguata informazione ai dipendenti, attraverso appositi corsi.

3. Soggetti realizzatori
Il progetto "Sicurezza Continua nei laboratori di panificazione" verrà realizzato attraverso la co-partecipazione di Unascom Confcommercio Treviso, Gruppo Provinciale Panificatori, EBiCom Ente Bilaterale della provincia di Treviso, INAIL Treviso, e con il patrocinio della Provincia di Treviso.

4. Tavolo Tecnico
Le parti coinvolte nella realizzazione delle finalità proposte formalizzano la costituzione di un "gruppo di lavoro" composto da un rappresentante di ciascuna: Unascom Confcommercio Treviso, EBiCom Ente Bilaterale della provincia di Treviso, INAIL Treviso e Provincia di Treviso.
Il Tavolo Tecnico ha il compito di monitorare l'andamento del progetto, il rispetto dei tempi stabiliti e di apportare gli aggiustamenti che si rivelino necessari per la ottimizzazione dei risultati progettuali perseguiti.

5. Risorse e finanziamento del progetto
Il progetto è co-finanziato da EBiCom Ente Bilaterale della provincia di Treviso e dall'INAIL di Treviso che regolano la gestione di tali risorse in apposita convenzione di co-finanziamento stipulata a parte.
Le specifiche relative alla modalità di realizzazione e svolgimento, i contenuti e i destinatari del progetto e la cronologia degli interventi, sono declinate nello schema operativo del progetto che accompagna in allegato la presente convenzione.

5. Durata
Il Protocollo, che entra in vigore dalla data della sottoscrizione con validità fino alla fine del progetto, prevista per dicembre 2011, si propone di rafforzare l'impegno reciproco dei soggetti firmatari affinché, verificata la positività di questa esperienza, l'attività progettuale dedicata alla crescita della cultura della sicurezza nello svolgere la professione di panificatore, e della sua applicazione, trovi la necessaria strutturazione negli anni futuri.

Treviso, 3 giugno 2010

Letto, confermato e sottoscritto.


Fonte: ebicom.it