Stampa
Categoria: 2008
Visite: 2964

Tipologia: Accordo interconfederale sulle relazioni sindacali
Data firma: 23 dicembre 2008
Parti: Cidec e Ciu
Settori: Commercio
Fonte: cidec.it


Accordo interconfederale sulle relazioni sindacali

Tra Cidec Confederazione Italiana degli Esercenti Commercianti, Artigiani, delle Attività del Terziario, del Turismo e dei Servizi, riconosciuta quale associazione di rilevanza nazionale con D.M. 17 marzo 1993, e dal Ministero del Lavoro con DM 11.10.2007, con sede in Piazza Capranica, 95 - Roma […] e Ciu - Confederazione Italiana di Unione delle Professioni Intellettuali - associazione di rilevanza nazionale e membro permanente del Cnel - Via A. Gramsci, 34 - Roma […], è stato stipulato il seguente protocollo.

Premesso
- che le parti ritengono essenziale la sottoscrizione di un contratto collettivo nazionale di lavoro per la categoria dei dirigenti e dei quadri di direzione e dei quadri/ricercatori, al fine dare chiare normative nel rapporto di lavoro tra le imprese e i lavoratori;
- che le parti individuano la necessità di attivare una serie di istituti contrattuali indispensabili per favorire lo sviluppo delle imprese e dell’occupazione;
- che le parti considerano essenziale accogliere le proposte del sistema d’innovazioni contrattuali per un nuovo mercato del lavoro;
- che le parti intendono interpretare l’orientamento per la riduzione della conflittualità politica o ideologica fra le organizzazioni sindacali;
- che le parti considerano l’avvento della flessibilità e del “brain power” quale nuova cultura del lavoro,
Si conviene di instaurare un sistema di relazioni sindacali che, articolato ai vari livelli e nel reciproco riconoscimento della rappresentanza e dei distinti ruoli delle due parti, possa determinare regolarità e sistematicità nei confronti delle problematiche del settore e rappresenti un contributo essenziale per la soluzione dei problemi aperti.
Le parti concordano di costruire un “Osservatorio Nazionale bilaterale”, collocandolo all’interno dell’Ente Bilaterale paritetico, al fine di studiare l’attivazione di un secondo livello di contrattazione territoriale e aziendale, che risponda a tutte le esigenze suesposte.
In particolare, Cidec e Ciu individuano l'esigenza di:
- puntare sulla determinazione di un premio di risultato che tenga conto dei parametri di produttività stabiliti in collaborazione con ciascun’azienda.
- valorizzare la contrattazione di terzo livello, con la determinazione di superminimi contrattuali “ad personam”.
- istituire un Ente Bilaterale per dare assistenza alle parti nella predisposizione dei contratti tipo.
- concordare di procedere alla definizione delle seguenti materie comuni al contratto dei Dirigenti, dei Quadri di Direzione e Quadri, attraverso la sottoscrizione di appositi accordi interconfederali, enti e fondi, attraverso l’impegno reciproco che preveda tempestivamente:
- la sottoscrizione di un CCNL per Dirigenti, Quadri di direzione e Quadri/Ricercatori;
- un accordo interconfederale per la sicurezza negli ambienti di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/2008;
- la costituzione di un ente bilaterale con osservatorio nazionale sullo stato delle aree commercio, turismo, terziario, artigianato, artistico, agricoltura, industria e piccola e media impresa;
- un organismo bilaterale sulla formazione professionale;
- un accordo per la rappresentanza sindacale unitaria RSU.
E successivamente, comunque entro il 31 dicembre 2009:
- l’istituzione di un fondo di previdenza complementare integrativa per l’intero settore;
- la costituzione di un ente di assistenza sanitaria integrativa;
- la costituzione di un ente bilaterale per l’arbitrato individuale di Dirigenti e Quadri/Ricercatori;
- la costituzione di un fondo paritetico interprofessionale per la formazione continua;
la stipulazione di contratti collettivi nazionali di lavoro delle aree:
a) commercio, terziario e servizi;
b) turismo,
c) artigiane alimentari;
d) aziende artigiane e industriali metalmeccaniche;
e) aziende artigiane e industriali del pulimento e multi servizi;
l’attivazione della contrattazione a livello territoriale e a livello aziendale.
Le parti con la sottoscrizione del presente accordo interconfederale di relazioni sindacali intendono dare pratica attuazione al contenuto, agli indirizzi e agli obiettivi definiti in ogni sua parte.

Roma, 23 dicembre 2008