Stampa
Categoria: Documentazione sindacale
Visite: 1587

ORGANISMO PARITETICO PROVINCIALE DI MILANO
 

Informativa su salute e sicurezza nel lavoro agile
 

Obiettivi
Il presente documento è elaborato a cura dell’Organismo Paritetico Provinciale di Milano (costituito da Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza e CGIL, CISL e UIL Milano) e contiene una traccia non vincolante per la redazione annuale della informativa prevista dall’art. 22 della Legge n. 81/2017.
Lo schema di informativa predisposto dall’OPP di Milano intende proporre alle aziende, ed in particolare ai servizi di prevenzione e protezione e rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, indicazioni uniformi per l’adempimento dell’obbligo di legge, con l’obiettivo, altresì, di evitare la redazione di documenti eccessivamente sintetici o, viceversa, ridondanti.
Al riguardo, in considerazione del fatto che il D.Lgs. n. 81/2008 (art. 28) richiama i criteri di “semplicità, brevità e comprensibilità”, l’OPP di Milano ritiene che lo schema di informativa proposto in allegato possa rispondere a tale obiettivo.

Contenuti della informativa
Lo schema di informativa (in rosso vi sono alcune note per favorire la compilazione) può essere redatto su due facciate:
• la prima riporta una ricognizione dei rischi generali e specifici riferiti allo svolgimento della prestazione in modalità “agile”;
• nella seconda facciata, dato il carattere dinamico del documento, è possibile prevedere un “focus tematico” (che varia di anno in anno) su uno o più rischi specifici (es. comportamenti da seguire, scelta del luogo adatto ecc.).
È opportuno, inoltre, un richiamo all’accordo (che disciplina lo svolgimento del lavoro agile) ed alla eventuale policy aziendale, soprattutto se in questa sono indicati aspetti di dettaglio organizzativi, formativi o comportamentali.
L’informativa deve essere consegnata anche all’RLS come previsto dall'art. 22 della Legge, poiché questa figura ha un ruolo specifico nel sistema di prevenzione aziendale per l’attuazione degli adempimenti previsti in materia di salute e sicurezza, anche con riferimento al lavoro agile.

Allegato


Fonte: assolombarda.it