Stampa
Categoria: Prassi amministrativa
Visite: 2676

Presidenza del Consiglio dei Ministri
DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE
 

...omissis...

OGGETTO: Interpello urgente - chiarimento e interpretazione autentica in merito a disposizioni sanitarie relative a emergenza Covid-19.

Caro Presidente,
mi riferisco alla nota del 10 marzo 2020 con cui venivano richiesti chiarimenti in merito a quanto in oggetto. Al riguardo Le allego lo stralcio del verbale del Comitato Tecnico Scientifico con le determinazioni inerenti il quesito posto.
Le sarei grato se volesse provvedere alla diffusione della presente nota ai co-firmatari della richiesta.
Colgo l’occasione per inviarLe i miei più cordiali saluti
 

IL CAPO DEL DIPARTIMENTO
COORDINATORE INTERVENTI
OCDPC N. 630/2020
Angelo Borrelli

 

IL COORDINATORE DEL
COMITATO TECNICO SCIENTIFICO
Agostino Miozzo

 

COMITATO TECNICO SCIENTIFICO
ai sensi dell’OCDPC n. 630 del 03.02.2020
 

Verbale n. 25 della riunione tenuta, presso il Dipartimento della Protezione civile, il giorno 12 marzo 2020
 

-omissis-

IL CTS ritiene che la richiesta di ANICA datata 10 marzo 2020 sia stata superata dal DPCM 11 marzo 2020, ritenendo che l’associazione in oggetto deve attenersi a quanto previsto all’art. 1 punto 7) e punto 8). In dettaglio: art. 1 punto 7) in ordine alle attività produttive e alle attività professionali si raccomanda che: ... .d) assumano protocolli di sicurezza anti- contagio e, laddove non fosse possibile rispettare la distanza interpersonale come principale misura di contenimento, con adozione di strumenti di protezione individuale. Il summenzionato tipo di intervento può essere valutato congiuntamente dal medico competente e dal datore di lavoro oltre che dalle figure deputate alla sicurezza dell’azienda. Qualora l’applicazione delle direttive ai punti sopra richiamati non siano possibili, si raccomanda la sospensione dell’attività.
 

-omissis-
 

*******

Pregiatissimi
Dott. Agostino Miozzo,
Coordinatore del Comitato Tecnico-Scientifico,
Dott. Angelo Borrelli,
Commissario straordinario per la gestione dell'emergenza Coronavirus

Presidenza del Consiglio dei Ministri
Dipartimento della Protezione Civile
SEDE
via pec

 

Roma, 10 marzo 2020
Oggetto: Interpello urgente - Chiarimento e interpretazione autentica in merito a disposizioni sanitarie relative a emergenza Covid19 (DL n. 6/2020, convertito con modificazioni in Legge n. 13/2020, DPCM 8 marzo 2020 e DPCM 9 marzo 2020).

Egregio Coordinatore del Comitato Tecnico-Scientifico, Dottor Miozzo,
Egregio Commissario Straordinario, Dottor Borrelli,
a nome dell'ANICA, in coordinamento con le associazioni di categoria del settore della produzione cineaudiovisiva e del doppiaggio firmatarie del presente interpello, chiedo l'interpretazione autentica delle disposizioni di natura sanitaria e di tutela delle persone previste dai decreti emanati a seguito dell'acuirsi dell'emergenza Covid19 e dell'estensione della loro efficacia a tutte le Regioni d'Italia, con specifico riferimento alle attività di ripresa cineaudiovisiva sui set, in esterni e in interni, e di doppiaggio, su tutto il territorio nazionale.
Vi preghiamo di voler chiarire urgentemente, in modo da diramare comunicazione a tutti gli interessati, se sia necessario - atteso che non è possibile garantire sui set e nelle sale di doppiaggio il rispetto delle distanze minime di sicurezza tra i lavoratori e i professionisti coinvolti: cast artistico, cast tecnico, troupes - adottare la misura della sospensione da oggi delle riprese sui set aperti e delle attività in sala di doppiaggio, su tutto il territorio nazionale.
Grati di un riscontro in tempi utili alla gestione immediata del problema, esprimiamo apprezzamento per il vostro lavoro e trasmettiamo i nostri migliori saluti.

Francesco Rutelli - Presidente ANICA
Giancarlo Leone - Presidente APA
Gianluca Curti - Presidente CNA Audiovisivo
Marco Valerio Pugini - Presidente APE


Fonte: anica.it