Stampa
Categoria: 2020
Visite: 2708

Tipologia: Accordo Linee guida COVID-19
Data firma: 22 aprile 2020
Validità: 31 luglio 2020
Parti: Electrolux Professional, SPM Drink Systems e Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm-Uil
Settori: Metalmeccanici, Electrolux Professional
Fonte: fiom-cgil.it


Electrolux Professional spa - Linee guida di sicurezza per emergenza COVID-19

Il giorno 22 aprile 2020, in via telematica si sono incontrati: le Società Electrolux Professional spa ed SPM Drink Systems spa […], le Segreterie nazionali Fim-Cisl, Fiom-Cgil e Uilm-Uil […], ed hanno sottoscritto il presente addendum alle linee guida aziendali di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro siglato tra la Direzione di Electrolux Professional e le RSU e RLS in data 14 aprile 2020.
Ad aggiornamento ed integrazione di quanto sopra citato, in linea con quanto previsto dal punto 7) del medesimo accordo, viene condiviso e definito quanto segue:

1) Monte ore
Ferma restando la titolarità dei permessi a carico azienda previsti in base alle norme vigenti per i soggetti sindacali qualificati (componenti ECOS/RLS), al fine di favorire l’implementazione e il monitoraggio delle presenti linee guida vengono riconosciute in aggiunta al Monte Ore Nazionale ulteriori 4 ore di permesso sindacale per componente le RSU (identificate mediante causale RSB COVID-19) da utilizzare entro il mese di luglio 2020.
Le segreterie Nazionali provvederanno alla loro assegnazione a livello territoriale per lo svolgimento delle sole attività connesse all’applicazione delle presenti linee guida.

2) Gestione personale a rischio
Fermo restando che i dipendenti consapevoli di trovarsi in una situazione di particolare rischio perché affetti da patologie pregresse o attuali siano tenuti a farsi parte attiva e responsabile e consultare il proprio Medico di Medicina Generale, al fine di tutelare a pieno la salute e sicurezza del personale da considerarsi “fragile” l’Azienda, tramite i Medici Competenti, promuoverà attività di sensibilizzazione/informazione, anche favorendo possibili sinergie tra i Medici Competenti stessi e i Medici di Medicina Generale (i c.d. medici di famiglia), i quali sono titolati ad emettere certificati di malattia in casi simili, ossia di persone con necessità di isolamento perché affetti da gravi e comprovate patologie o con patologie croniche e/o immunodepressi e quindi a maggior rischio di contrarre l’infezione.
I dipendenti che presentano specifici profili di rischio, tali da renderli particolarmente sensibili al virus SARS Cov2 ed alle conseguenze della relativa infezione, saranno in ogni caso oggetto di particolare attenzione, anche in linea con le indicazioni e i requisiti previsti dalle autorità competenti, non escludendo l'utilizzo dell'ammortizzatore sociale allo stato ricorrente o su richiesta del lavoratore ferie e/o PAR individuali.
In tale contesto ai lavoratori di cui sopra, cui viene certificata la condizione di malattia, verrà garantita la speciale tutela di cui all'art. 26, co. 1 D.L. 17 marzo 2020 n. 18 ai fini della conservazione del posto di lavoro. In ogni caso, il loro possibile ritorno al lavoro sarà definito all'esito di un percorso volto a tutelare le loro condizioni di salute, sulla base delle certificazioni mediche fomite dal lavoratore interessato e degli elementi eventualmente disponibili nella cartella sanitaria e di rischio tenuta dal medico competente.
Si precisa che tale certificazione non sarà considerata elemento di non idoneità alla mansione ai fini dell'avvio delle procedure di cui all'art. 7 Legge 604/66.

3) Conciliazioni lavoro-famiglia
Fermo restando quanto previsto dalle recenti disposizioni in materia di congedi e permessi speciali connessi all’emergenza, particolare attenzione verrà dedicata alle specifiche e contingenti necessità dei lavoratori e delle lavoratrici di conciliazione tra lavoro e famiglia.

4) Sperimentazione con i test rapidi
Electrolux Professional intende prendere parte ad un Progetto di Ricerca, coordinato dal Prof. Paolo Gasparini dell’istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) Burlo Garofalo di Trieste.
Tale progetto prevede la somministrazione contemporanea, su base volontaria, di Test rapidi da siero/sangue per la ricerca di anticorpi IgG/IgM specifici per SARS Cov2 e di Test molecolare da swab oro/naso faringei per l’identificazione di RNA virale.
Lo scopo primario della Ricerca è valutare l’accuratezza diagnostica degli attuali test rapidi in relazione ai tamponi eseguiti con tecniche di biologia molecolare e in tale contesto sperimentale accrescere i dati a disposizione dei ricercatori per analisi di natura epidemiologica rispetto la pandemia di Coronavirus attualmente in corso e fornire al contempo indicazioni in merito allo stato di salute dei lavoratori medesimi.
Per Electrolux Professional lo scopo ultimo della partecipazione a tale ricerca sta nel cercare di consentire l’accesso al luogo di lavoro a persone non affette dal virus SARS Cov2. La sicurezza di trovarsi in un ambiente in cui tutti sono stati sottoposti allo screening determina un senso di sicurezza dell’ambiente di lavoro medesimo, in modo tale che il lavoratore si possa sentire protetto, realizzando quindi l’obiettivo di “benessere fisico e mentale”, così come esplicitamente compreso nella definizione di “Salute”.
Il progetto prevede una collaborazione con i medici competenti di ogni Stabilimento, la formazione degli stessi e del personale che sarà addetto all’esecuzione dei prelievi e, infine, l’analisi molecolare e sierologica del materiale prelevato.
L’analisi Molecolare e Sierologica avverrà in connessione con i seguenti IRCCS:
per lo Stabilimento Electrolux Professional di Pordenone: IRCCS-Burlo Garofalo (Ospedale Materno Infantile di Trieste):
per lo Stabilimento SPM Drink Systems di Spilamberto: da definire con l’istituto di Ricerca Promotore.
Le specifiche relative ai tempi di implementazione della ricerca e delle modalità di gestione degli esiti saranno successivamente definite e illustrate con specifico protocollo sottoscritto tra Electrolux Professional e l’istituto di Ricerca Promotore.

5) Spm Drink Systems
Il Protocollo aziendale di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro siglato tra la Direzione di Electrolux Professional e le RSU e RLS in data 14 aprile 2020, così come integrato in data odierna, viene condiviso e adottato anche nello stabilimento SPM Drink Systems di Spilamberto la cui integrazione sindacale è ancora in fase di definizione, con le seguenti varianti legate alle specificità organizzative aziendali
- Il servizio di controllo della temperatura corporea prima dell’accesso al luogo di lavoro viene svolto dai membri della Squadra di Primo Soccorso adeguatamente formati e avviene nel rispetto delle indicazioni riguardanti la privacy.
- Attivazione di misure eccezionali volte ad evitare assembramenti nelle aree comuni e verifica della contemporaneità del numero di persone presenti negli spogliatoi e nelle zone di refezione (refettorio).
- I punti concordati nel presente accordo (dal 1) al 4) compresi) vengono applicati anche ad SPM Drink Systems.
Le misure previste dalle linee guida sottoscritte tra le parti, varranno fin al 31 Luglio 2020, ferme restando possibili rimodulazioni concordate dalle parti in base all’andamento del dato epidemiologico e/o dei relativi provvedimenti adottati dalla pubblica autorità e da eventuali best practice emergenti.

22 Aprile 2020