Stampa
Categoria: 2020
Visite: 2657

Tipologia: Protocollo sindacale
Data firma: 29 aprile 2020
Parti: Luxottica e Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil
Settori: Tessili-Occhialeria, Luxottica
Fonte: filctemcgil.it


Protocollo sindacale "Insieme per ripartire" per la "Fase 2"

In data 29 aprile 2020, si sono incontrate, in modalità telematica: la Direzione del Gruppo Luxottica, […] e le Organizzazioni Sindacali nazionali Filctem-Cgil, Femca-Cisl e Uiltec-Uil […], ed hanno sottoscritto il presente Protocollo.

Premesso che:
• Le Parti riconoscono che il sistema delle relazioni sindacali adottato in Luxottica nel corso degli anni ha permesso, in un clima di confronto continuo e sempre nel rispetto dei ruoli delle Parti, di avviare e migliorare costantemente un percorso di valorizzazione e coinvolgimento dei lavoratori, a beneficio sia dei lavoratori stessi che dei risultati aziendali. Le relazioni industriali sono quindi intese come un elemento da valorizzare nelle dinamiche aziendali, attraverso le quali si guarda al valore dell'impresa ed a quello delle persone e del lavoro come beni comuni da coniugare e complementari tra loro;
• Il medesimo approccio è stato adottato nella gestione dell'emergenza COVID-19, durante la quale, attraverso la sottoscrizione di accordi sindacali e protocolli sanitari specifici, l'Azienda ha sempre promosso pratiche volte alla massima tutela della salute delle persone addirittura in anticipo rispetto alle linee guida, e tuttora continua ad operare in un contesto di continuo confronto con i massimi esperti della comunità scientifica, sempre pronta a cogliere opportunità derivanti dalle innovazioni tecniche;
• La Fase che dovremo affrontare sarà caratterizzata dalla necessità di convivere con il rischio COVID-19 (con conseguenti ansie e preoccupazioni delle persone) e dall'esigenza di ripristinare progressivamente la piena attività produttiva (cd FASE 2), adottando le iniziative organizzative necessarie per migliorare la competitività dell'azienda in una fase di incerta situazione economica. In generale, le scelte e i problemi che si dovranno affrontare nel prossimo futuro sono più complessi, più urgenti e con maggiori relazioni col mondo esterno dei temi tradizionali delle relazioni industriali. Essi, quindi, richiedono più condivisione, più tempestività e allo stesso tempo più approfondimenti del passato.
• Le Parti, pertanto, riaffermano da un lato l'importanza di tutelare la sicurezza e la salute dei lavoratori attraverso l'applicazione e l'implementazione degli accordi sottoscritti di recente e, dall'altro, ritengono fondamentale proseguire il miglioramento e l'innovazione dei processi aziendali attraverso relazioni industriali efficaci in grado di individuare le procedure più consoni al governo ordinato delle nuove dinamiche determinate da un contesto in mutazione ed in parte ignoto.
• Le Parti, infine, sono consapevoli che, il particolare contesto che si è venuto a creare a seguito dell'emergenza COVID, richiede un'ulteriore presa di responsabilità che va anche al di là dell'ordinario campo d'azione, investendo l'intero sistema di interdipendenza reciproca tra Azienda e territorio e definendo la necessità di un nuovo e più ampio patto sociale a supporto dell'interesse pubblico superiore rappresentato dalla Salute delle persone e dalla ripresa economica dei territori.
Tutto ciò premesso,
le Parti ritengono opportuno dotarsi del presente Protocollo Sindacale "Insieme per ripartire" per accompagnare con proposte condivise i processi aziendali e la loro gestione.
In tale prospettiva, fermo restando il ruolo dei tradizionali organismi di rappresentanza Sindacale (Segreterie Nazionali e territoriali, coordinamento di gruppo, RSU di stabilimento e relative Commissioni), titolari del ruolo contrattuale, nonché la piena titolarità degli organi appositamente costituiti finora nel contesto dell'emergenza COVID-19 (Comitati di verifica e controllo del Protocollo Sanitario in ogni stabilimento), le Parti ritengono importante costituire un Osservatorio aziendale Luxottica, con le seguenti linee guida:
• composizione: I rappresentanti aziendali e 3 componenti per ogni sigla sindacale nazionale. In ogni caso, vista la complessità e novità dei temi che potranno essere trattati, l'Osservatorio potrà avvalersi degli interventi di specifici esperti sulle singole materie.
• obiettivi: l'Osservatorio avrà il compito di analizzare, approfondire, fare proposte, indicare soluzioni, dare indicazioni e monitorare le tematiche sottoelencate, o altre che potrebbero emergere nel corso della fase attuale contrassegnata dall'incertezza:
a) Problemi connessi con il riavvio dell'attività, in particolare per la tutela della salute e i temi collegati:
• Protocolli Sanitari di prevenzione,
• Organizzazione del lavoro,
• Informazione e formazione, facendo anche leva sulle nuove opportunità che la tecnologia mette a disposizione per ripensare le modalità di coinvolgimento e responsabilizzazione delle persone;
b) Welfare aziendale e ruolo sociale, per individuare le nuove necessità derivanti dalle trasformazioni dei bisogni indotti dalla crisi COVID-19;
c) Relazioni industriali: verifica, alla luce del contesto sanitario ed economico creatosi, dello stato di attuazione delle norme contrattuali previste nel CIA (con particolare attenzione alla Formazione ed agli strumenti di partecipazione, compreso i sistemi di comunicazione digitali per garantire il buon funzionamento delle commissioni e delle forme organizzative collettive, come ad esempio le assemblee sindacali);
Le Parti, in coerenza con tutto quanto sopra e nella consapevolezza della delicatezza del momento, si impegnano a rendere operativo l'Osservatorio nel più breve tempo possibile, farlo operare con continuità e fornire il più ampio contributo, ciascuna Parte per quanto di Sua competenza, per il raggiungimento dei suoi obiettivi.