Stampa
Categoria: 2020
Visite: 2501

Tipologia: Protocollo aziendale
Data firma: 24 aprile 2020
Parti: Siram Veolia/Assistal e Fim, Fiom, Uilm, Coordinamento RSU
Settori: Metalmeccanici, Siram Veolia
Fonte: uilmnazionale.it


Protocollo aziendale di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro.

Siram Veolia Industry & Buldings spa, assistita da Assistal, le Segreterie Nazionali Fim Fiom e Uilm e il Coordinamento nazionale delle RSU Siram Veolia Industry & Buldings spa, in qualità di "Comitato istituito ai sensi del protocollo 14.03.2020"
considerato:
- le differenti opzioni previste dalla legge e dal Protocollo nazionale per far fronte alla diffusione del COVID-19;
- l'assoluta condivisone dei i principi del Protocollo nazionale;
- che, secondo il Protocollo nazionale, le misure previste nello stesso possono essere integrate da altre equivalenti o più incisive secondo la peculiarità della propria organizzazione;
- che il Governo favorisce, per quanto di sua competenza, la piena attuazione del Protocollo;
- gli esiti della consultazione del Coordinamento nazionale delle RSU nella riunione a distanza in data odierna;
premesso che:
le Parti sopra individuate ritengono fondamentale adottare ogni strumento utile al fine di garantire il contenimento della diffusione del virus Covid-19 e, sulla base delle disposizioni contenute nel DPCM dell'11 marzo u.s. e successivi provvedimenti emanati, garantire la continuità dei servizi per limitare l'interruzione degli impianti produttivi indicati come esentati dalle disposizioni di fermo dal DPCM del 22.03.2020;
- l'attività di Siram Veolia Industry & Bulding spa rientra tra quelle previste dall'allegato 1 del DPCM 22.03.2020 e opera presso siti industriali di clienti terzi e, conseguentemente, le necessità tecnico organizzative seguono inevitabilmente quelle dei Committenti;
- sulla base del DPCM 11.03.2020 e del Protocollo 14.03.2020, la misura principale di sicurezza da adottare è quella della distanza tra i lavoratori di almeno un metro e che, solo laddove non sia possibile realizzare questa distanza, considerando le specifiche lavorazioni degli Stabilimenti, sarà obbligatorio dotare il personale delle misure di sicurezza prescritte, secondo quanto previsto dal Protocollo medesimo;
- Le Parti condividono sulla necessità di una maggiore sinergia con i Committenti al fine di far circolare le informazioni in merito alle misure di prevenzione adottate dallo stesso (gestione ingressi, spazi comuni, sanificazioni, spostamenti interni, entrata fornitori esterni, ecc..) e nel caso in cui si dovessero verificare casi di positività tra i lavoratori operanti nei siti.
- Con l'accordo del 27.03.2020 è stato attivato il Comitato di Verifica composto dal Coordinamento Nazionale delle RSU le Segreterie nazionali di Fiom-Fim-Uilm e le funzioni HR e QAS dell'Azienda
Tutto ciò premesso: le parti convengono che:
- L'attività proseguirà in base alle indicazioni dei Committenti, sia in termini di chiusura degli stabilimenti per decisione delle autorità governative o territoriali, sia per necessarie operazioni di sanificazione, sia per quanto riguarda il ridotto utilizzo degli impianti legati alla necessità produttive. - Sempre sulla base delle esigenze del cliente saranno comunque garantite le attività essenziali per la salvaguardia, manutenzione e continuità degli impianti generali e produttivi che si rendessero necessarie, in linea con quanto stabilito dall'allegato 1 del D.L. n. 18 del 17.03.2020
- Negli uffici, sui siti operativi e presso i laboratori di metrologia, compatibilmente con le esigenze del cliente, verrà mantenuto un numero di persone contingentato.
- Per quanto possibile, sulla base anche degli strumenti informatici a disposizione verrà implementata la modalità di lavoro da remoto.
- La copertura delle assenze, di eventuali fermate o di riduzioni di attività sarà garantita attraverso l'utilizzo di ferie/par e CIGO secondo quanto previsto dall'accordo sottoscritto tra le parti in data 27/03/2020.
- I Contract manager provvederanno ad informare le RSU / RLS in merito alle esigenze sottese ai turni di produzione dei clienti, alle attività necessarie per la conduzione e la salvaguardia degli impianti, alle necessarie sospensioni/riduzione ed alle misure da intraprendere per evitare al massimo possibile il contagio.
- Potranno essere attivate a livello locale le necessarie misure organizzative - in tema di orario di lavoro, turnazioni e pause - volte ad evitare il più possibile contatti tra i lavoratori in entrata ed in uscita e negli avvicendamenti tra i turni, previa consultazione con le RSU/RLS
- al fine di individuare le opportune misure di prevenzione e protezione i lavoratori sono invitati a segnalare ai medici competenti eventuali patologie di particolare gravità personali pregresse e attuali, con conseguente tutela da parte aziendale del rispetto della privacy.
- Il Gruppo Siram-Veolia, di cui Svib è parte integrante - provvederà ad emanare (in allegato) una specifica procedura in merito all'utilizzo del DPI, che è stata illustrata anche nel corso della presente riunione del Comitato.
- Il Gruppo Siram Veolia, infine, dal giorno 17.03.2020 e fino al 31.12.2020 ha altresì attivato una copertura assicurativa per COVID-19 per tutti i dipendenti del Gruppo.

Letto, confermato, sottoscritto.