Stampa
Categoria: 2020
Visite: 2415

Tipologia: Protocollo di sicurezza anti-contagio
Data: 16 marzo 2020
Settori: Servizi, Servizi socio-assistenziali, Cooperative, Generazioni ONLUS
Fonte: fenascop.it


Protocollo di sicurezza anti-contagio

1. Scopo
Il presente documento ha lo scopo di definire il protocollo di sicurezza anti-contagio per la Cooperativa Generazioni relativamente a tutte le sue Unità Operative.

2. Responsabilità
I Coordinatori di Unità Operativa, i Direttori ed i Referenti di funzione sono responsabili di applicare, far applicare e controllare l'applicazione del presente protocollo, tali figure insieme all'RLS costituiscono il Comitato per l'applicazione e la verifica delle regole del protocollo di regolamentazione.
II presente protocollo deve essere applicato da tutto il personale operante presso le sedi della cooperativa sia esso assunto o collaboratore o appaltatore.

3. Descrizione
Di seguito verranno elencate misure organizzative e tecniche:
1. Evitare trasferte di personale (operatori e collaboratori) e utenti verso qualsiasi parte d'Italia se non per motivati e urgenti aspetti di natura sanitaria;
2. Evitare di accogliere utenti da qualsiasi parte d'Italia se non per motivati e urgenti aspetti di natura sanitaria, in particolare per il momento contingente sono sospesi nuovi inserimenti di pazienti;
3. Limitare allo stretto necessario tutti gli accessi alle Unità Operative da parte di personale esterno quali ad esempio equipe, familiari, fornitori, ecc;
4. Sospendere i momenti di aggregazione quali riunioni, incontri di formazione, attività di gruppo ecc;
5. Sospendere i momenti di formazione esterni all'azienda, per i quali si precisa che il mancato completamento dell'aggiornamento della formazione professionale e/o abilitante entro i termini previsti per tutti i ruoli/funzioni aziendali in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, dovuto all'emergenza in corso e quindi per causa di forza maggiore, non comporta l'impossibilità a continuare lo svolgimento dello specifico ruolo/funzione (a titolo esemplificativo: l'addetto all'emergenza, sia antincendio, sia primo soccorso, può continuare ad intervenire in caso di necessità);
6. Evitare gli spostamenti degli utenti, questi possono avvenire solo per motivi di natura sanitaria o lavorativi, in questi casi accertatevi che siano dotati di autocertificazione;
7. Sospendere tutte le uscite ludico didattiche con i pazienti;
8. Adottare scrupolosamente le misure igienico sanitarie quali evitare di toccare bocca, naso e occhi, tossire e starnutire in un fazzoletto di carta da gettare o nella piega del gomito, lavare spesso le mani (come indicato nella I l'istruzione per Attività Pericolosa RISCHIO BIOLOGICO IN AMBITO ASSISTENZIALE ED INFERMIERISTICO) fare uso dei dispenser igienizzanti messi a disposizione;
9. È fatto divieto assoluto divieto agli operatori di accompagnare i pazienti al PS per sintomatologie equiparabili a quelle del coronavirus, in questo caso chiamare il MMG e 112 come previsto dalla specifica Istruzione per Attività Pericolosa RISCHIO BIOLOGICO; CONTAGIO DA COVID-19;
10. Nel caso in cui un operatore in turno evidenzi un caso sospetto di COVID-19 deve attuare quanto indicato nella Istruzione per Attività Pericolosa RISCHIO BIOLOGICO; CONTAGIO DA COVID-19;
11. Tutto il personale per muoversi per motivi di lavoro deve essere dotato di autocertificazione;
12. Durante l'espletamento di tutte le mansioni quotidiane, le distanze fra pazienti ed operatori e le distanze fra operatori, non devono essere inferiori ad un metro, in caso ciò non sia possibile è necessario che l'operatore indossi i dispositivi di protezione individuale, già in dotazione alle Unità Operativa, quali guanti, camice, mascherina FFP2, occhiali;
13. Le operazioni di sanificazione dei locali delle Unità Operative, devono essere intensificate (più volte al giorno) rispetto alla normale pianificazione con particolare riguardo a quei luoghi e superfici che possono essere coinvolti da droplets (goccioline) e contatti manuali (es. maniglie delle porte). Occorre garantire la pulizia a fine turno e la sanificazione periodica di tastiere, schermi touch, mouse con adeguati detergenti, sia negli uffici, sia nei luoghi comuni. Per il dettaglio si rimanda alla sezione Pulizia degli ambienti dell'Istruzione per Attività Pericolosa RISCHIO BIOLOGICO; CONTAGIO DA COVID-19;
14. Invitare anche gli utenti a rispettare la distanza di un metro ed invitarli a fare uso dei gel di sanificazione delle mani, inoltre creare le condizioni affinché nei momenti di potenziale aggregazione, quale ad esempio la somministrazione dei pasti, vi sia una distanza di almeno un metro tra un paziente e l'altro, se questo non si riuscisse a rispettare per motivi di spazio, organizzare la somministrazione del pasto in turni facendo entrare pochi utenti per volta, inoltre evitare che gli utenti si mettano in fila per ricevere la colazione, il caffè ed il pasto, organizzarsi in queste attività per garantire la distanza di almeno un metro, anche facendo entrare nella stanza un utente per volta. Garantire a sanificazione dei predetti locali ad ogni uso e la ventilazione in continuo.
15. I lavoratori dell'Unità Operativa Prato Fiorito in Mezzo al Mare, quando presenti sul luogo di lavoro, devono stare uno per stanza o, dove non possibile, alla distanza di almeno 1 metro l'uno dall'altro, anche in questo caso devono essere evitati momenti di aggregazione in corrispondenza dei punti di ristoro. Inoltre viene permesso il massimo utilizzo da parte dei lavoratori di lavoro agile per le attività che possono essere svolte al proprio domicilio o in modalità a distanza;
16. Negli spazi comuni quali locali di somministrazione pasto, aree fumatori, servizi igienici, ecc.... l'accesso è contingentato, con la previsione di una ventilazione continua dei locali, di un tempo ridotto di sosta all'interno di tali spazi e con il mantenimento della distanza di sicurezza di 1 metro tra le persone che li occupano. Occorre provvedere alla organizzazione degli spazi e alla loro sanificazione;
17. Gestione entrata e uscita dei dipendenti: nei momenti di cambio turno evitare il più possibile contatti nelle zone comuni (ingressi, locali operatori), in predetti luoghi garantire la presenza di detergenti segnalati da apposite indicazioni per la sanificazione delle mani;
18. La Cooperativa informa tutti i lavoratori e chiunque entri nelle Unità Operative circa le disposizioni delle Autorità, consegnando e/o affiggendo all'ingresso e nei luoghi maggiormente visibili dei locali aziendali, apposito DEPLIANT INFORMATIVO PROTOCOLLO DI SICUREZZA ANTI-CONTAGIO COVID-19 (allegato);
19. Il personale, prima dell'accesso al luogo di lavoro potrà essere sottoposto al controllo della temperatura corporea, la rilevazione in tempo reale costituisce un trattamento di dati personali e, pertanto, avviene ai sensi della disciplina privacy vigente:
a. Se tale temperatura risulterà superiore ai 37,5°, non sarà consentito l'accesso ai luoghi di lavoro. Le persone in tale condizione saranno momentaneamente isolate e fornite di mascherine, non dovranno recarsi al Pronto Soccorso, ma dovranno contattare nel più breve tempo possibile il proprio MMG e seguire le sue indicazioni.
20. Accesso di fornitori esterni: gli autisti dei mezzi di trasporto (anche i corrieri) devono rimanere a bordo dei propri mezzi: non è consentito l'accesso agli uffici per nessun motivo. Solo per le necessarie attività di approntamento delle attività di carico e scarico, il trasportatore potrà scendere dal mezzo e dovrà attenersi alla rigorosa distanza di un metro. Il personale dei fornitori che necessitano di accedere alle Unità Operative per le programmate e necessarie attività di manutenzione quali ad esempio estintori, centrali termiche, impianti elettrici, ecc. dovranno leggere e rispettare le disposizioni indicate nel DEPLIANT INFORMATIVO PROTOCOLLO DI SICUREZZA ANTI-CONTAGIO COVID-19
Si precisa infine che:
Tutto il personale in turno possiede i seguenti Dispositivi di Protezione Individuale già adeguati alla prevenzione/protezione da contagio da Coronavirus, quali:
• Guanti usa e getta per rischio biologico;
• Mascherina FFP2
• Occhiali a protezione degli occhi
• Camice Usa e getta.
I DPI vanno utilizzati come già indicato nel DVR per il rischio biologico e nelle specifiche Istruzioni: Istruzioni Operative di Sicurezza, l'Istruzione per Attività Pericolosa RISCHIO BIOLOGICO IN AMBITO ASSISTENZIALE ED INFERMIERISTICO e Istruzione per Attività Pericolosa RISCHIO BIOLOGICO; CONTAGIO DA COVID-19 che invito a rileggere ed a continuare ad applicare.