Stampa
Categoria: 2020
Visite: 2121

Tipologia: Accordo
Data firma: 19 marzo 2020
Parti: Ericsson Telecomunicazioni e Slc-Cgil, Fistel-Cisl, Uilcom-Uil
Settori: Servizi, TLC, Ericsson Telecomunicazioni
Fonte: slc-cgil.it


Verbale di accordo

Addì 19 marzo 2020 si sono incontrate in modalità audioconferenza la Società Ericsson Telecomunicazioni spa (di seguito Azienda) e le Segreterie Nazionali delle OO.SS. Slc-Cgil, Fistel-Cisl, Uilcom-Uil (di seguito “le Parti”) per confrontarsi sull'applicazione presso tutte le sedi dell'Azienda del “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro” siglato in data 14 marzo 2020 da Cgil, Cisl, Uil e Parti datoriali su invito del Governo.
La Parti, considerate anche le disposizioni dei D.P.C.M. susseguitisi in data 8, 9 e 11 marzo 2020 (Misure per il contenimento e gestione dell'emergenza da Coronavirus Covid19), hanno convenuto sull'importanza e sulla necessità di garantire il massimo rispetto delle disposizioni sanitarie vigenti con il prioritario obiettivo di salvaguardare la sicurezza e la salute di tutti i lavoratori per la prosecuzione delle attività produttive.
Pertanto le Parti convengono sull'immediata costituzione in tutte le sedi dell'Azienda di un Comitato paritetico per l'applicazione e la verifica delle regole del Protocollo, composto dai responsabili aziendali delegati, dalle RSU e dalle RLS (con le modalità costitutive definite in sede locale).
Qualora in alcune sedi non risultassero insediate le RSU e/o le RLS, le OO.SS. comunicheranno i propri componenti delegati, interni o esterni, in possesso anche di specifica formazione in materia di prevenzione e sicurezza sui posti di lavoro.
I Comitati locali si riuniranno in tutte le circostanze che lo riterranno necessario al fine di verificare la conformità degli ambienti e delle modalità di lavoro alle Misure di prevenzione per il contenimento del rischio da Covid19.
La Direzione Aziendale e le OO.SS nazionali si confronteranno costantemente, per tutta la durata dell'emergenza sanitaria in essere, per monitorare il corretto e puntuale funzionamento delle attività dei Comitati locali, il cui indirizzo è stato definito con la sottoscrizione della presente intesa.

Letto, confermato e validato in via telematica.