Stampa
Categoria: Prassi amministrativa
Visite: 2199

Ministero dell’Interno
DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO. DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE
UFFICIO III: RELAZIONI SINDACALI

 

ALL 'ORGANIZZAZIONE SINDACALE DEL PERSONALE NON DIRETTIVO E NON DIRIGENTE DEL CORPO NAZIONALE VV.F.
- FPCGIL VV.F.
SEDE
 

OGGETTO: Emergenza epidemiologica COVID19 nota mantenimento settore UU.CC..

Con riferimento alla nota di codesta Organizzazione sindacale del 17 luglio 2020. concernente l’oggetto, la Direzione Centrale per la Formazione ha rappresentato quanto segue.
La procedura operativa per il corretto utilizzo dei campi macerie cinofili ed il mantenimento delle unità cinofile, di cui alla nota n. 15562 del 25 giugno 2020. è stata sottoposta, preliminarmente, al parere dell’ufficio di Coordinamento delle Attività Sanitarie e di Medicina Legale, che ha espresso il proprio parere favorevole con nota n. 10737 del 15/06/2020.
In merito alla possibilità di trasmissibilità del virus SARS-COV2 da uomo-cane-uomo oppure fra cani, il suddetto Ufficio di Coordinamento delle Attività Sanitarie e di Medicina Legale, sentito per le vie brevi da questa Direzione Centrale, ha confermato che allo stato attuale non sussistono elementi scientifici che lascino presumere tale eventualità e. pertanto, il protocollo per l'addestramento delle unità cinofile, validato dal predetto Ufficio, risulta in linea con le attuali indicazioni mediche relative alle emergenze epidemiologica in atto da COVID-19.
A ciò va aggiunto che nel protocollo adottato per i mantenimenti delle unità cinofile sono previsti i tempi necessari al ripristino delle condizioni sanitarie fra un'esercitazione e quella successiva.
Pertanto, le Direzioni Regionali che hanno in carico i campi macerie cinofili adotteranno i relativi provvedimenti di competenza al fine del loro corretto e sicuro utilizzo.
Ciò varrà anche per i campi macerie cinofili utilizzati da parte di altri enti in base ad accordi vigenti.
Per quanto attiene, infine, gli altri protocolli sanitari da attuarsi in relazione all'emergenza epidemiologica in atto da COVID-19. cui si fa riferimento nella nota sindacale in questione, si precisa che oltre a quelli adottati nelle varie strutture della Direzione Centrale per la Formazione per il sicuro svolgimento delle attività didattiche attualmente in essere, sono stati emanati, a seguito di relativa validazione da parte del sopraccitato Ufficio di Coordinamento delle Attività Sanitarie e di Medicina Legale, quelli relativi al rilascio delle patenti ed allo svolgimento dei corsi ATP e dei corsi e delle attività di retraining TPSS.
 

IL CAPO DELL’UFFICIO DI STAFF
Lanza Bucceri


Emergenza epidemiologica COVID 19 nota mantenimento settore UU.CC. – Richiesta chiarimento

 

Egregi,
pervengono alla Scrivente segnalazioni in merito alla nota n.15562 del 25.06.2020 della Direzione Centrale per la Formazione e alla nota n.10737 del 15.06.2020 dell’Ufficio di Coordinamento delle Attività Sanitarie e di Medicina Legale. In entrambe le note infatti non si evince quale Ente o organo competente abbia dettato le scelte adottate da Codesta Amministrazione per la salvaguardia del cane non esistendo all’interno del Dipartimento una struttura veterinaria dedicata. Ci segnalano inoltre che alcuni campi macerie dove il personale Vigile del Fuoco svolge l’attività addestrativa, vengono utilizzati anche da unità cinofile appartenenti ad altri Enti e quindi non sono soggette, sembrerebbe, a sottostare alle linee guida dettate dalla nostra Amministrazione. Ci chiediamo pertanto come sia possibile convivere le nostre strutture applicando direttive a soggetti diversi dalla nostra organizzazione dipartimentale. Inoltre riteniamo che l’iniziativa intrapresa nell’emanare una nota che specifichi il contrasto all’emergenza epidemiologica COVID 19 sia fondamentale per la sicurezza degli operatori, ma ci domandiamo il motivo per il quale, non si sia provveduto ad emanare note per il mantenimento e la formazione del personale anche per gli altri settori. Cogliamo con l’occasione di ribadire la necessità di effettuare degli incontri specifici con le Direzioni Centrali in indirizzo per definire congiuntamente tutti gli aspetti legati a garantire la sicurezza del personale. A tal riguardo chiediamo un incontro per chiarire e discutere le scelte fatta da Codesta Amministrazione in merito alle note sopra citate. Certi di un cortese quanto urgente riscontro, porgiamo distinti saluti