Stampa
Categoria: Normativa statale
Visite: 2055

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
D.D. 9 settembre 2020 n. 53/2020

IL DIRETTORE GENERALE

VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni;
VISTO il decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e, in particolare, l'articolo 71 comma 13, concernente le modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di cui all'Allegato VII, nonché i criteri per l'abilitazione dei soggetti pubblici o privati di cui al comma 12 del medesimo articolo 71;
VISTO il decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro della salute e il Ministro dello sviluppo economico in data 11 aprile 2011, recante “Disciplina delle modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di cui all'All. VII del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, nonché i criteri per l'abilitazione dei soggetti di cui all'articolo 71, comma 13, del medesimo decreto legislativo”;
VISTO il punto 3.1 dell'Allegato III del citato decreto 11 aprile 2011, che prevede l'istituzione presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali della Commissione per l'esame della documentazione di cui al punto 2 del medesimo Allegato III;
VISTO il decreto del Direttore Generale della tutela delle condizioni di lavoro e delle relazioni industriali n. 11 del 21 febbraio 2017, con il quale è stata costituita, per un triennio, la Commissione per l'esame della documentazione per l'iscrizione nell'elenco dei soggetti abilitati di cui all'Allegato III del citato decreto 11 aprile 2011;
VISTI i decreti del Direttore Generale dei rapporti di lavoro e delle relazioni industriali n. 48 del 9 maggio 2018 e n. 97 del 30 novembre 2018 con i quali è parzialmente stata modificata la composizione della predetta Commissione, costituita con decreto direttoriale n. 11 del 2017;
VISTO l'articolo 12, comma 1, del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, "Obblighi di pubblicazione concernenti gli atti di carattere normativo e amministrativo generale";
VISTO il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 28 maggio 2020, con il quale è stato conferito al dott. Romolo de Camillis, a decorrere dal 1° giugno 2020, l'incarico di titolare della Direzione Generale dei rapporti di lavoro e delle relazioni industriali, registrato alla Corte dei conti al n. 1655 del 23 luglio 2020;
RAVVISATA la necessità di procedere alla ricostituzione della citata Commissione per l'esame della documentazione per l'iscrizione nell'elenco dei soggetti abilitati, di cui al richiamato Allegato III del decreto 11 aprile 2011;
TENUTO CONTO della nota n. 0026575-07/08/2020-DGPRE-MDS-P, con la quale il Ministero della salute ha designato l'ing. Luigi Monica quale componente effettivo e l'ing. Francesco Marra quale componente supplente della predetta Commissione;
TENUTO CONTO della nota n. U.0027870.03.02.2020, con la quale il Ministero dello sviluppo economico ha designato l'ing. Gerardo La Nave quale componente effettivo e l'ing. Paolo Bonfigli quale componente supplente della predetta Commissione;
TENUTO CONTO della nota n. 60104.27/01/2020.0000411, con la quale l'INAIL ha designato l'ing. Corrado Delle Site quale componente effettivo e l'ing. Fausto Di Tosto quale componente supplente della predetta Commissione;
TENUTO CONTO della nota n. 2904 del 19.06.2020, con la quale il Coordinamento della Commissione Salute delle Regioni ha comunicato l'avvenuta designazione, nella seduta del 25 marzo 2020, dell'ing. Ugo Carlo Schiavoni quale componente effettivo e del dott. Domenico Della Porta quale componente supplente della medesima Commissione;
ACQUISITI i curricula vitae degli interessati;
ACQUISITE le dichiarazioni rese dagli interessati di assenza, anche potenziale, di conflitto d'interessi per lo svolgimento dell'incarico;
CONSIDERATA, altresì, l'esigenza di disciplinare le modalità di funzionamento della Commissione oggetto del presente provvedimento;
 

DECRETA

Art. 1
(Ricostituzione e composizione)

1. È ricostituita, presso la Direzione Generale dei rapporti di lavoro e delle relazioni industriali, la Commissione per l'esame della documentazione per l'iscrizione nell'elenco dei soggetti abilitati di cui all'Allegato III del decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro della salute e il Ministro dello sviluppo economico dell'11 aprile 2011. La Commissione formula altresì pareri tecnici su eventuali profili applicativi concernenti le verifiche periodiche di cui al predetto decreto 11 aprile 2011.
2. La Commissione di cui al comma 1 è composta dai seguenti componenti:
- ing. Abdul Ghani Ahmad, quale componente effettivo e ing. Ludovica Massaccesi, quale componente supplente, con funzioni di Presidente, in rappresentanza del Ministero del lavoro e delle politiche sociali;
- ing. Luigi Monica, quale componente effettivo e ing. Francesco Marra, quale componente supplente, in rappresentanza del Ministero della salute;
- ing. Gerardo La Nave, quale componente effettivo e ing. Paolo Bonfigli, quale componente supplente, in rappresentanza del Ministero dello sviluppo economico;
- ing. Corrado Delle Site, quale componente effettivo e ing. Fausto Di Tosto, quale componente supplente, in rappresentanza dell'INAIL;
- ing. Ugo Carlo Schiavoni, quale componente effettivo e il dott. Domenico Della Porta, quale componente supplente, in rappresentanza del Coordinamento tecnico delle regioni.
 

Art. 2
(Funzionamento e durata)

1. Le modalità di funzionamento della Commissione sono definite ai punti 3.5 e 3.6 dell'Allegato III del decreto 11 aprile 2011, richiamato in premessa. Le riunioni della Commissione sono convocate dal Presidente, che ne informa contestualmente il dirigente della divisione competente in materia di tutela e promozione della salute e sicurezza sul lavoro della Direzione Generale dei rapporti di lavoro e delle relazioni industriali.
2. Prima dell'inizio dei lavori di ciascuna seduta, ogni singolo componente presente rende apposita dichiarazione in ordine alla insussistenza di situazioni, anche potenziali, di conflitto di interesse in relazione alle attività previste nell'ordine del giorno. A tal fine l'ordine del giorno deve indicare analiticamente le richieste di iscrizione e le eventuali questioni tecniche sottoposte all'esame della Commissione.
3. Per ciascuna richiesta di iscrizione ovvero per eventuali questioni tecniche sottoposte alla sua valutazione, la Commissione redige apposita scheda riassuntiva contenente gli elementi identificativi della richiesta e l'esito delle valutazioni tecniche assunte dalla Commissione, con le relative motivazioni. Tali schede sono allegate al verbale di cui al punto 3.6 dell'Allegato III del decreto 11 aprile 2011, di cui costituiscono parte integrante.
4. La Direzione Generale dei rapporti di lavoro e delle relazioni industriali assicura, mediante la divisione competente in materia di tutela e promozione della salute e sicurezza sul lavoro, il supporto amministrativo al funzionamento della Commissione, anche ai fini del coordinamento interno.
5. La Commissione resta in carica per un triennio dalla data del presente decreto e i suoi componenti possono essere nominati per non più di tre mandati complessivi.
6. Ai componenti della Commissione non è corrisposto alcun emolumento, indennità o rimborso spese.
7. Le attività previste dal presente decreto sono svolte dalle amministrazioni interessate nell'ambito delle risorse umane, finanziarie e strumentali disponibili a legislazione vigente e, comunque, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica.
Il presente decreto verrà pubblicato secondo le modalità di cui all'articolo 12, comma 1, del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33.

Roma, 9 settembre 2020

Il Direttore Generale
Romolo de Camillis