Stampa
Categoria: 2020
Visite: 1967

Tipologia: Accordo Comitato prevenzione
Data firma: 5 ottobre 2020
Parti: Mediamarket/Confcommercio e Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil
Settori: Commercio, Mediamarket
Fonte: filcams.cgil.it


Verbale di accordo sindacale comitato prevenzione COVID-19

Il giorno 05 del mese di ottobre dell’anno 2020, si sono incontrati in videoconferenza: Mediamarket spa con Socio Unico, con sede legale in Verano Brianza (MB) alla via Furlanelli, n. 69 e punti di vendita dislocati su tutto il territorio nazionale […], assistiti da Confcommercio Bergamo […] (in seguito, anche per brevità, "la Società”); le OO.SS. Nazionali Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil […] (in seguito, per brevità, “le OO.SS.” e, congiuntamente, “le Parti”).
Premesso che:
A. In data 24 aprile 2020 è stato sottoscritto il “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro fra il Governo e le parti sociali” (di seguito, anche “Protocollo Nazionale”);
B. La Società, già in precedenza rispetto a tale Protocollo Nazionale, ha adottato un proprio Protocollo contenente le necessarie misure di prevenzione e protezione a tutela del proprio personale dipendente nonché dei propri Clienti, disponendo specifiche procedure e regole di condotta ed istituendo appositi Comitati per la verifica delle misure definite in ogni unità operativa. Tale protocollo si applica integralmente in linea con il Protocollo condiviso Governo-Parti Sociali del 24 aprile 2020 ripreso nel DPCM del 26 aprile 2020 e successivi provvedimenti;
C. Dopo aver illustrato l’insieme delle misure adottate dalla Società nell’ambito del Protocollo aziendale relativo all’emergenza Covid-19, è intenzione delle Parti definire una cabina di regia nazionale al fine di promuovere e monitorare le pratiche di prevenzione poste a tutela del personale dipendente e dei clienti.
Tutto ciò premesso, Le Parti concordano quanto segue:
Le Parti confermano l’istituzione di specifici Comitati presso ogni Unità operativa composti dalle seguenti figure:
i. Datore di Lavoro;
ii. RSPP;
iii. Medico Competente o, in subordine, Medico Coordinatore; '
iv. RLS;
v. Rappresentanze Sindacali;
vi. Eventuali ulteriori invitati in funzione di specifiche necessità nell’ambito di esperti in tematiche relative alla salute ed alla sicurezza nei luoghi di lavoro.
Considerato che la Società opera mediante molteplici unità operative distribuite sul territorio nazionale, con lo scopo di assicurare un coordinamento unitario ai diversi Comitati già costituiti, le Parti definiscono, con il presente Protocollo, di istituire un Comitato nazionale così composto:
i. Una rappresentanza della Direzione Aziendale;
ii. 1 Rappresentante per ciascuna delle OO.SS. Nazionali;
iii. RSPP;
iv. Medico Coordinatore;
v. Una rappresentanza dei RLS e delle RSA/RSU formata complessivamente da 6 componenti, individuati per un numero di 2 componenti per ogni sigla sindacale;
vi. Eventuali ulteriori invitati in funzione di specifiche necessità nell’ambito di esperti in tematiche relative alla salute ed alla sicurezza nei luoghi di lavoro.
È compito del Comitato nazionale esaminare elementi di rilievo derivanti dai singoli Comitati di unità operativa al fine di analizzare le misure adottate e valutare ulteriori misure in ottica di prevenzione e contenimento della diffusione del Covid-19 negli ambienti di lavoro.
Tali Comitati si riuniranno bimestralmente oppure su richiesta dei Componenti, ogni volta che se ne determinerà la necessità, anche tenuto conto dell'evoluzione della situazione contingente legata all'Emergenza Covid-19.