Stampa
Categoria: 2020
Visite: 1682

Tipologia: Protocollo aziendale condiviso per l'emergenza Covid-19 Addendum
Data firma: 3 luglio 2020
Validità: 31 agosto 2020
Parti: IBM e RLS, RSU
Settori: Metalmeccanici, IBM
Fonte: rsuibmsegrate.altervista.org


Protocollo aziendale condiviso per l'emergenza Covid-19 Addendum

In data 3 luglio 2020, in modalità telematica, si sono incontrati, nelle persone dei rispettivi rappresentanti, IBM Italia spa (di seguito anche “IBM”), Il Coordinamento Nazionale RLS IBM e il Coordinamento Nazionale RSU IBM, di seguito anche “RLS” e “RSU”, d'ora in avanti, congiuntamente, “le Parti”;

Premesso che:
• In data 29.04.2020, le Parti si erano incontrate per definire le linee guida finalizzate alla gestione della ripresa dell'attività presso le sedi IBM Italia, nel rispetto della normativa vigente, nell'ottica di preservare la salute e sicurezza dei dipendenti sul luogo di lavoro;
• Le “Misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 presso le sedi IBM Italia”, adottate dalle Parti il 29.04.2020, prescrivono le norme di organizzazione del lavoro presso le sedi di IBM Italia con efficacia fino al 31.08.2020, ovvero fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da Covid-19, con l'impegno delle Parti di aggiornarne periodicamente il contenuto, anche alla luce dell'evoluzione degli studi medici e virologici e delle indicazioni delle Autorità Pubbliche;
• In occasione dell'incontro di monitoraggio, avvenuto tra IBM e le RLS e RSU in data odierna, è stata condivisa l'opportunità di aggiornare i contenuti del Protocollo del 29.04.2020 alla luce dell'andamento della crisi epidemiologica e delle esigenze organizzative sopravvenute rispetto alle modalità di lavoro in sede;
Tanto premesso, le Parti concordano che:
1. Le premesse sono parte integrante del presente documento;
2. I contenuti del “Protocollo aziendale condiviso per l'emergenza Covid-19” del 29.04.2020, e delle “Misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 presso le sedi IBM Italia” allegato, si intendono validi fino al 31.08.2020, come stabilito nel Protocollo e indicato in premessa, salvo le integrazioni contenute nel presente documento;
3. L'ingresso di un numero di dipendenti nelle sedi IBM verrà progressivamente incrementato, pur rispettando tutti i parametri di distanziamento sociale richiesti in questo periodo emergenziale. Al fine di assicurare il non riutilizzo delle scrivanie nel corso della giornata, verrà predisposto un meccanismo che permetta di indicare che una scrivania sia stata già utilizzata.
4. Al fine di tutelare la salute e sicurezza dei dipendenti cd. “fragili” (personale con limitata capacità motoria e/o che usufruisca della l. n. 104/92 per sé stesso e/o affetto da patologie tali da aumentare il rischio di contagio da Covid-19), a questi ultimi è riconosciuto un diritto di precedenza rispetto all'utilizzo dello smart working. Tuttavia, per scongiurare il rischio di esclusione sociale dal luogo di lavoro e di isolamento di tali categorie, eventuali richieste di rientro nella sede di lavoro, da parte dei soggetti sopra individuati, saranno valutate caso per caso, tenuto conto dell'interesse prioritario alla tutela della salute e sicurezza degli stessi. Resta fermo il divieto di rientro in azienda dei dipendenti che abbiano avuto contatti, nei 14 giorni precedenti, con persone risultate positive ai test per l'accertamento del Covid-19;
5. A fronte dell'aumento del numero di persone in sede, sarà assicurata la presenza di una Squadra di primo soccorso e antincendio;
6. Fermo restando l'inutilizzabilità delle cd. quiet rooms, è possibile l'accesso, anche in via ordinaria, previa richiesta e prenotazione, alle sale riunioni più grandi, consentendo l'ingresso solo della metà delle persone rispetto alla capienza massima dell'aula, e assicurando, in ogni caso, la distanza tra le persone di almeno 2 metri. Verrà previsto un servizio di pulizia straordinaria a fronte dell'uso delle aule riunioni. In ogni caso, sono da privilegiarsi, quando possibile e compatibilmente con le esigenze connesse all'attività lavorativa, le riunioni organizzate da remoto con gli strumenti messi a disposizione da IBM (ad oggi webex);
7. L'utilizzo delle mascherine può essere evitato qualora sia assicurato il distanziamento di almeno due metri tra le persone nelle rispettive postazioni. La mascherina deve essere nuovamente indossata tutte le volte in cui i lavoratori si allontanino dalla propria postazione;
8. Le visite mediche possono svolgersi regolarmente, nel rispetto, in ogni caso, dei Protocolli anti-contagio e delle disposizioni adottate da IBM sul distanziamento.