Stampa
Categoria: Prassi amministrativa
Visite: 1658

MINISTERO DELLA DIFESA
DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE CIVILE
 

OGGETTO: Congedo parentale straordinario COVID. Riproporzionamento ferie e tredicesima mensilità.
 

A ELENCO INDIRIZZI IN ALLEGATO
…omissis…

Seguito circolare:

a) M_D GCIV REG2021 0020163 del 23-03-2021
b) M_D GCIV REG2020 0023009 del 24-04-2020


1. L’istituto del congedo parentale straordinario COVID - introdotto per l’anno 2020 dall’art. 25 del decreto legge 17 marzo 2020, n.18, convertito con modificazioni dalla legge 24 aprile 2020, n.27 e confermato per l’anno 2021 dall’art. 2 del decreto legge n.30 del 13 marzo 2021, oggetto delle circolari a seguito di questa DG (tutte consultabili sul sito istituzionale della scrivente Direzione, circolari area COVID-19) - è stato previsto quale misura di sostegno per fronteggiare l’emergenza pandemica.
2. Ciò premesso, in relazione agli effetti della fruizione dello stesso sulla maturazione delle ferie, a fronte dei numerosi quesiti pervenuti e della delicatezza del tema riguardante un istituto del tutto eccezionale, la scrivente ha formulato - come già anticipato nella circolare a seguito a) - apposito quesito al Dipartimento della Funzione Pubblica.
3. Quest’ultimo, con la nota del 30/03/2021 (di cui si allega copia), ha formulato il suo autorevole parere, rappresentando che i recenti assetti normativi hanno previsto disposizioni straordinarie in materia di congedo e indennità per i genitori dipendenti del settore pubblico, introducendo tale nuova forma di congedo parentale straordinario covid, ulteriore rispetto a quello ordinariamente previsto dall’articolo 32 del decreto legislativo n.151 del 2001.
4. Siffatto congedo straordinario - retribuito, nei casi previsti, nella misura del 50% - rappresenta, quindi, un beneficio di natura eccezionale ed aggiuntivo rispetto al congedo parentale tipizzato dal D.Lgs 151/2001; infatti, è anche possibile, per i genitori che abbiano fruito del periodo di congedo parentale ex artt. 32 e 33 del citato decreto legislativo, chiederne la conversione nel congedo straordinario di che trattasi, con relativo diritto alla percezione dell’indennità spettante.
5. Il suddetto Dipartimento ha quindi concluso che il congedo straordinario in argomento, anche in ragione della sua prevista convertibilità nel congedo parentale retribuito al 30%, possa ritenersi giuridicamente assimilabile a quest’ultimo, dovendosi pertanto richiamare - quanto agli effetti relativi al riproporzionamento delle ferie e della tredicesima mensilità - la disciplina prevista per i periodi di congedo parentale ordinario di cui all’ art. 34 del D.Lgs 151/2001.
6. Gli Enti in indirizzo sono invitati a curare la capillare diramazione della presente circolare consultabile anche sul sito www.persociv.difesa.it di questa Direzione Generale nelle aree “circolari e altra documentazione” e “emergenza coronavirus”.
 

IL DIRETTORE GENERALE
Dott.ssa Gabriella MONTEMAGNO