Stampa
Categoria: Prassi amministrativa
Visite: 1068

Ministero dell’Interno
DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA

 

N. 555-DOC/C/DIPPS/FUN/CTR/1200                                                                                 Roma, 17 marzo 2021

OGGETTO: Decreto legge 13 marzo 2021, n. 30 recante “misure urgenti per fronteggiare la diffusione del COVID-19 e interventi di sostegno per lavoratori con figli minori in didattica a distanza o in quarantena”.
 

ELENCO INDIRIZZI IN ALLEGATO
…omissis…

 

Si trasmette, per opportuna conoscenza e gli adempimenti di competenza, la direttiva del Gabinetto del Sig. Ministro riguardante il Decreto legge 13 marzo 2021, n. 30, pubblicato in pari data sulla Gazzetta Ufficiale, serie Generale, n. 62, con cui in relazione al preoccupante quadro epidemiologico nazionale sono state previste ulteriori misure finalizzate a garantire una stringente strategia di contenimento dei contagi da coronavirus.
Le nuove restrizioni trovano applicazione fino al 6 aprile p.v..
In virtù delle rigorose limitazioni, che riguardano in particolare gli spostamenti, le SS.LL. dovranno assicurare ogni sforzo operativo possibile affinché i servizi di controllo vengano disposti con scrupolosa attenzione e si concentrino soprattutto nelle aree urbane interessate da fenomeni di assembramento, specialmente nelle giornate festive e prefestive.
I controlli, che potranno essere programmati anche all’esito delle riunioni del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica e/o delle riunioni tecniche di coordinamento con le Forze dell’Ordine e gli altri attori della sicurezza territoriale, devono prevedere anche il concorso di aliquote della Polizia Locale.
Considerato che le nuove disposizioni hanno vigenza anche nel periodo pasquale, è necessario garantire mirati controlli lungo le principali arterie stradali, autostradali, nonché presso le stazioni ferroviarie e aeroportuali.
Si richiama l’attenzione su quanto precisato con la circolare pari classifica nr. 5370, del 7 novembre u.s., soprattutto per la parte riguardante le modalità dei controlli da attuare nelle zone caratterizzate da differenti livelli di rischio e la corresponsione delle relative indennità.
Al riguardo, con apposite ordinanze di servizio, dovranno essere impartite direttive affinché i servizi su strada, attesa la grave situazione di rischio, siano orientati alla verifica del rispetto delle prescrizioni in materia del contenimento del virus nonché a garantire la rigorosa osservanza del divieto di assembramento.
Si confida nella puntuale osservanza delle disposizioni impartite.
 

Il Capo della Polizia
Direttore Generale della Pubblica Sicurezza
Giannini