Stampa
Categoria: 2021
Visite: 1154

Tipologia: Protocollo d’intesa Linee operative per garantire il regolare svolgimento degli esami conclusivi di Stato 2020/2021
Data firma: 21 maggio 2021
Parti: Ministero Istruzione e OO.SS. (Fsur-Cisl, Flc-Cgil, Fed. Uil Scuola Rua, Confsal-Snals, Anief, Anp-Cida, Dirigenti Scuola Disconf)
Settori: P.A., Istruzione
Fonte: flcgil


Protocollo d’intesa tra Ministero dell’Istruzione (di seguito denominato MI) e Organizzazioni sindacali del settore scuola (di seguito denominate OO.SS.)
“Linee operative per garantire il regolare svolgimento degli esami conclusivi di Stato 2020/2021”


Premesso che
- in data 19 maggio 2020 è stato sottoscritto il protocollo di intesa tra MI e OO.SS. per condividere le linee guida per garantire il regolare svolgimento degli esami di Stato 2019-2020;
- al predetto Protocollo 19 maggio 2020 è stato allegato il Documento tecnico “sulla rimodulazione delle misure contenitive nel settore scolastico per lo svolgimento dell’esame di stato nella scuola secondaria di secondo grado”;
- le parti condividono l’esigenza di garantire il regolare svolgimento degli esami di Stato, anche per l’a.s. 2020-2021, negli Istituti scolastici di istruzione secondaria di 1° e 2° grado, in osservanza delle misure precauzionali di contenimento e contrasto del rischio di epidemia di COVID-19;
- le misure di sicurezza e prevenzione adottate per l’a.s. 2019-2020, sulla base del protocollo d’intesa MI/OO.SS. 2020, si sono dimostrate efficaci;
Visto
- il protocollo d’intesa per garantire l’avvio dell’anno scolastico nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione di COVID 19-Prot. 87 del 06/08/2020;
- l’Ordinanza n. 52 del 03/03/2021 concernente la disciplina degli Esami di Stato nel primo ciclo di istruzione per l’anno scolastico 2020/2021;
- l’Ordinanza n. 53 del 03/03/2021 concernente la disciplina degli Esami di Stato nel secondo ciclo di istruzione per l’anno scolastico 2020/2021;
- Visto, in particolare, l’articolo 31 comma 2 dell’Ordinanza n. 53 che prevede che le disposizioni tecniche concernenti le misure di sicurezza per lo svolgimento delle prove d’esame siano diramate con successive indicazioni condivise con le OO.SS;
- il decreto legge n. 52 del 22/04/2021 contenente Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell'epidemia da COVID-19;
Si conviene quanto segue
- le premesse costituiscono parte integrante del presente Protocollo d’intesa tra il MI e le OO.SS.;
- il presente Protocollo disciplina lo svolgimento degli Esami di Stato e degli esami preliminari per l’a.s. 2020/2021. Gli Esami di Stato si svolgeranno in presenza ai sensi delle Ordinanze ministeriali citate in premessa, fatti salvi i casi previsti dalle Ordinanze medesime; gli esami preliminari si svolgono esclusivamente in presenza;
- sono confermate le misure di sicurezza previste nel Protocollo d’intesa 2019 - 2020 e nell’allegato Documento tecnico scientifico che, pertanto, si applicano anche agli esami conclusivi di Stato della scuola secondaria di 1° e 2° grado per l’a.s. 2020/2021, fatto salvo l’eventuale aggiornamento del modello di autodichiarazione da effettuarsi sulla base delle indicazioni delle autorità sanitarie competenti e fatta eccezione per quanto concerne la tipologia di mascherine da adottarsi, che dovranno essere di tipo chirurgico. Non potranno, infatti, essere utilizzate mascherine di comunità ed altresì sconsigliato, da parte degli studenti, l’utilizzo delle mascherine FFP2 in ragione del parere del CTS espresso nel verbale n. 10 del 21 aprile 2021. Trovano altresì applicazione le misure previste dal protocollo n. 87 del 6 agosto 2020;
- al fine di garantire il regolare svolgimento degli Esami di Stato, le istituzioni scolastiche utilizzano le risorse finanziarie assegnate dal Ministero per la gestione e l’organizzazione del servizio scolastico nel periodo emergenziale;
- è consentito lo svolgimento delle prove dell’esame di Stato o dei lavori della Commissione d'esame in modalità di videoconferenza nei casi di seguito riportati e secondo le modalità previste nelle Ordinanze ministeriali:
- come disciplinato dall’articolo 9 dell’O.M. n. 52 del 3 marzo 2021 relativa al primo ciclo di istruzione e dall’ art. 8 dell’O.M. n. 53 del 3 marzo 2021 relativa al secondo ciclo di istruzione, per i candidati degenti in luoghi di cura od ospedali, o comunque impossibilitati a lasciare il proprio domicilio nel periodo dell’esame, e per i detenuti;
- come disciplinato dall’articolo 9 dell’O.M. n. 52 del 3 marzo 2021 relativa al primo ciclo di istruzione e dall’ art. 26 dell’O.M. n. 53 del 3 marzo 2021 relativa al secondo ciclo di istruzione:
1. nei casi in cui le condizioni epidemiologiche e le disposizioni delle autorità competenti lo richiedano;
2. qualora il dirigente scolastico, o successivamente il presidente della commissione, ravvisi l’impossibilità di applicare le misure di sicurezza stabilite da specifici protocolli nazionali di sicurezza - in conseguenza dell’evoluzione della situazione epidemiologica e delle disposizioni ad essa correlate - e comunichi tale impossibilità all’USR per le conseguenti valutazioni e decisioni;
3. qualora uno o più commissari d’esame siano impossibilitati a seguire i lavori in presenza, inclusa la prova d’esame, in conseguenza di specifiche disposizioni sanitarie connesse all’emergenza epidemiologica, il presidente della commissione dispone la partecipazione degli interessati in videoconferenza o altra modalità sincrona;
- è ammesso, per l’esame di Stato conclusivo del primo e del secondo ciclo di istruzione, lo svolgimento a distanza delle riunioni plenarie delle Commissioni d’esame, in analogia a quanto previsto dalle citate Ordinanze Ministeriali per i lavori delle Commissioni e secondo le modalità ivi stabilite, nei casi in cui le condizioni epidemiologiche e le disposizioni delle autorità competenti lo richiedano; qualora il dirigente scolastico, o successivamente il presidente della commissione, ravvisi l’impossibilità di applicare le misure di sicurezza stabilite, comunicando tale impossibilità all’USR.
Il Protocollo d’intesa tra il MI e le OO.SS. contenente le linee guida finalizzate a garantire il regolare svolgimento degli esami conclusivi di Stato per l’a.s. 2020/2021, è condiviso e sottoscritto, in data odierna, dalle parti.

Roma, 21 maggio 2021