Stampa
Categoria: 2020
Visite: 404

Tipologia: Accordo
Data firma: 9 novembre 2020
Parti: Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno e RSU
Settori: Agroindustriale, Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno
Fonte: cbmv.it


Accordo aziendale "Emergenza COVID-19" Gestione FASE 3 - Integrazione 2

Il giorno 9 del mese di novembre 2020 tra il Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno, […] e la RSU aziendale […];
Ad integrazione di quanto previsto nell'accordo aziendale "Emergenza COVID-19" Gestione Fase 3 siglato in data 01.10.2020 ed acquisito al protocollo consortile n. 0011775/1/A del 02.10.2020 e nell'accordo aziendale "Emergenza COVID-19" Gestione Fase 3 - Integrazione 1 siglato in data 29.10.2020 ed acquisito al protocollo consortile n. 0012942/1/A che si richiamano integralmente;
Visti
- il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 03 novembre 2020;
- il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 24 ottobre 2020;
Considerati l'evolversi della situazione epidemiologica, il carattere particolarmente diffusivo dell'epidemia e l'incremento dei casi sul territorio nazionale;
Visto il "Protocollo aziendale condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro - Aggiornamento maggio 2020" e le procedure operative ad esso allegate;
Ritenuto opportuno, pur garantendo la progressiva riapertura degli uffici al pubblico, attuare ed incrementare l'utilizzo di misure utili a ridurre il rischio di contagio quali l'incentivo alla fruizione di ferie e permessi ed il ricorso all'utilizzo della modalità di lavoro agile al fine di contribuire a limitare gli spostamenti di persone in particolar modo con uso di mezzi di trasporto pubblici;
Le parti concordano

Personale tecnico e Amministrativo
confermato tutto quanto previsto nell'accordo aziendale "Emergenza COVID-19" Gestione Fase 3 siglato in data 01.10.2020 di cui il presente costituisce integrazione, è estesa anche al personale cui è assegnata la stanza singola, le cui mansioni lo consentono, la possibilità di prestare la propria attività per massimo n. 3 giornate settimanali in modalità di lavoro agile e le restanti in presenza effettiva, previa valutazione di compatibilità con l'assetto lavorativo da parte del Dirigente di Area. La ripartizione delle giornate di lavoro agile e lavoro in presenza effettiva sarà definita in accordo con il proprio Responsabile di Settore.
Ad integrazione di quanto già previsto e convenuto nei precedenti accordi aziendali, in merito alle modalità di svolgimento del lavoro in modalità agile, si conviene quanto segue:
- al personale che svolge l'attività in modalità di lavoro agile, è richiesto di rendersi disponibile ed essere raggiungibile telefonicamente nelle fasce orarie definite al punto 3 Orario e modalità di svolgimento dell'accordo aziendale "Emergenza COVID-19" siglato in data 10.03.2020 prot. n. 3796 del 12.03.2020, a tal fine è tenuto ad attivare la deviazione di chiamata dal telefono fisso della propria postazione lavorativa sul numero del dispositivo cellulare fornito con il modello di richiesta attivazione lavoro agile;
- l'attività di lavoro agile potrà essere effettuata esclusivamente dal domicilio abituale in modo da garantire, in caso di sopravvenute necessità, il raggiungimento della sede di lavoro nei tempi consueti;
- per lo svolgimento dell'attività in modalità agile è obbligatorio il collegamento alla VPN aziendale. È pertanto richiesto ai dipendenti di accertarsi di aver configurata sul dispositivo utilizzato per l'attività da remoto la connessione alla VPN aziendale. Coloro che ancora non ne fossero dotati dovranno segnalarlo al Settore Sistemi Informativi al fine di provvedere entro il minor tempo possibile alla configurazione.

Firenze lì 09.11.2020