Stampa
Categoria: Prassi amministrativa
Visite: 464

Ministero dell’Istruzione
Dipartimento per le risorse umane, finanziarie e strumentali
Direzione Generale per le risorse umane e finanziarie


Agli Uffici dell’Amministrazione Centrale e dell’Amministrazione Scolastica Periferica
e, p.c. Alle Organizzazioni Sindacali


Oggetto: Indicazioni operative relative al lavoro agile - L. 81/2017 - Linee guida - CCNL 2019-2021.


Si fa riferimento alle circolari n. 12172 del 30.3.2022, n. 35104 del 31.5.2022 per l’amministrazione centrale e n. 35276 del 6.6.2022 rivolta agli uffici scolastici regionali, concernenti le indicazioni operative per lo svolgimento delle prestazioni lavorative in modalità agile e le novità introdotte dal decreto-legge 24 marzo 2022, n. 24 e dalla legge di conversione del 19 maggio 2022, n. 52, recante disposizioni urgenti per il superamento delle misure di contrasto alla diffusione dell’epidemia da COVID-19, in conseguenza della cessazione dello stato di emergenza, anche con riferimento ai lavoratori cd. fragili.
Nel far seguito alle numerose richieste di pareri relativi allo svolgimento dell’attività lavorativa in modalità agile dopo il 30.6.2022 da parte di tutto il personale e in particolare dei lavoratori cd. fragili, nelle more dell’avvio del confronto con le Organizzazioni sindacali (art.5 CCNL 2019/2021), si forniscono le seguenti indicazioni.
A decorrere dal 1°luglio 2022 i dirigenti responsabili degli uffici potranno continuare ad autorizzare a tutto il personale l’attività lavorativa in modalità agile, avendo cura di “conciliare le esigenze di benessere e flessibilità dei lavoratori con gli obiettivi di miglioramento del servizio pubblico, nonché con le specifiche necessità tecniche delle attività”, secondo le modalità organizzative e i criteri di priorità indicati nelle citate circolari e che di seguito si riportano:
a) dipendenti con fragilità accertata dal medico competente;
b) dipendenti nei tre anni successivi alla conclusione del periodo di congedo di maternità/paternità previsto dall'articolo 16 del testo unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità, di cui al decreto legislativo n. 151/2001, ovvero dai lavoratori con figli in condizioni di disabilità ai sensi dell'articolo 3, comma 3, della legge n. 104/1992. (ai sensi dell’art. 18 comma 3bis L. 81/2017);
c) dipendenti con figli di età inferiore ai 12 anni;
d) condizioni di salute dei dipendenti documentate ai sensi della legge n. 104/92;
e) esigenze di cura familiari o conviventi documentate ai sensi della legge n. 104/92;
f) maggiore tempo di percorrenza per raggiungere la sede di lavoro.
Pertanto, dal 1° luglio cessano gli effetti delle disposizioni, concernenti i lavoratori cd. fragili di cui all’ultimo capoverso delle circolari n. 35104 del 31.5.2022 per l’amministrazione centrale e n. 35276 del 6.6.2022 per l’amministrazione periferica, relativamente alla prestazione lavorativa in modalità agile svolta di norma su 5 giorni lavorativi.
Ai lavoratori cd. fragili potrà essere concesso lo smart working secondo le summenzionate priorità.
Sarà cura della scrivente Direzione generale fornire ulteriori indicazioni a seguito del confronto con le Organizzazioni Sindacali (art. 5 CCNL 2019/2021).
Ad ogni buon fine, si allegano i seguenti modelli:
- accordo individuale di lavoro agile
- scheda di programmazione.
 

IL DIRETTORE GENERALE
Antonella Tozza