Regione Autonoma della Sardegna
VERBALE DELLA RIUNIONE ORGANISMO PROVINCIALE DI ORISTANO DEL 29 Marzo 2022
 

L’Organismo Provinciale di Oristano si riunisce in modalità webinar in data 29.03.2022 a seguito della convocazione a firma congiunta del direttore dell’ITL Dr.ssa Irene Rosaria Cammarata e del direttore dello SPRESAL Dr.ssa Marina Deplano trasmessa via e-mail in data 21.03.2022.

 

Presenti
- Dr.ssa Irene Rosaria Cammarata direttore ITL CA-OR
- Dr.ssa Marina Deplano direttore SPRESAL ASL Oristano
- Isp. Roberto Usai rappresentante dellìTL CA-OR
- Isp. Sandro Porcedda rappresentante dellìTL CA-OR
- Ing. Ernesto Monzoni Vigili del Fuoco COM-OR
- Dr.ssa Mariangela Fadda Coordinatore T.d.P SPRESAL ASL Oristano
 

Assenti
INAIL - INPS

Ordine del giorno:
1. Verifica componenti e sostituti Organismo Provinciale;
2. Adozione Regolamento;
3. Attuazione del Piano Operativo integrato di vigilanza e prevenzione anno 2022;
4. Varie ed eventuali.

Alle ore 10:30, constatato il raggiungimento del numero legale ai fini della validità della seduta e verificato il formale ricevimento , mediante posta elettronica, dei nominativi dei rappresentanti sia titolare che sostituto degli Enti componenti l'organismo Provinciale, come da primo punto all'ordine del giorno, la Dott.ssa Irene Rosaria Cammarata apre la riunione con il secondo punto all'ordine del giorno riguardante la lettura, modificazione e approvazione del regolamento per il funzionamento dell’organismo Provinciale. Prima di procedere, le parti concordano di individuare previamente per l’anno in corso quale Presidente dell’organismo Provinciale, il direttore dello SPRESAL, e il Direttore dell’ITL CA-OR quale vice Presidente, alternando tali ruoli con periodicità annuale. Si precisa, inoltre, che il Presidente svolgerà le funzioni di coordinamento facenti capo all’organismo Provinciale quali la convocazione delle riunioni e la redazione dei relativi verbali, e nell’ambito del monitoraggio effettuato per la verifica del raggiungimento degli obiettivi, la rendicontazione semestrale all’ufficio Operativo e al Comitato regionale di coordinamento.
Si procede quindi con la lettura della bozza del Regolamento relativamente al quale si apportano alcune modifiche.
Segue l'approvazione del regolamento che viene allegato al presente verbale.
Si passa poi ad esaminare il terzo punto all’ordine del giorno inerente all’attuazione del Piano Operativo integrato di vigilanza e prevenzione per l'anno 2022. La Dott.ssa Cammarata e la Dott.ssa Deplano sottopongono all’esame dei presenti la proposta inerente all’attività di vigilanza nel comparto edile, e si conviene quanto segue:
1. Non vi sarà, diversamente dagli anni passati, nessuna divisione nell'ambito del territorio provinciale e ciascun ente (ITL e SPRESAL) programmerà e svolgerà la propria attività di vigilanza su tutto il territorio di competenza;
2. Qualora nel corso di un sopralluogo un Ente (ITL e SPRESAL) accerti che in precedenza sia stata effettuata un’ ispezione da parte di un altro organo di vigilanza (ITL e SPRESAL), documentata attraverso apposito verbale di sopralluogo del quale deve essere chiesta l'esibizione, non si procede con l'ispezione del cantiere e/o con la verifica documentale in materia di salute e sicurezza, a meno che non si palesino evidenti violazioni riscontrabili a vista; l'ITL potrà sempre comunque effettuare durante l'ispezione i controlli in materia giuslavoristica di propria spettanza;
3. Continuerà tra ITL e SPRESAL la rendicontazione quindicinale dei cantieri ispezionati;
4. Qualora dovessero pervenire richieste di intervento, queste verranno portate avanti dall'organo di vigilanza ricevente (ITL e SPRESAL), fermo restante comunque l'obbligo di quest'ultimo, nel caso in cui dovessero emergere profili di competenza di altri Enti, di contattarli per l’espletamento delle verifiche di competenza esclusiva.
Segue l'esame delle proposte in materia di vigilanza in altri Comparti:
Si dispone al riguardo che:
1) Anche in tale ambito non vi sarà nessuna suddivisione territoriale e ciascun ente (ITL e SPRESAL) programmerà ed effettuerà l'attività di vigilanza nelle aziende, previamente individuate a livello di organizzazione di servizio, su tutto il territorio di competenza;
2) Per l’anno 2022 verrà effettuata la comunicazione reciproca (ITL e SPRESAL), entro il giorno 10 di ciascun mese, dell’elenco delle aziende/luoghi di lavoro ispezionati nel mese precedente comprendente i
seguenti i dati quali numero progressivo, Ragione sociale o nome e cognome, indirizzo, Partita IVA o Codice Fiscale, data inizio intervento e data fine intervento.
3) Come stabilito per il comparto edile, nell'ipotesi in cui un Ente (ITI e SPRESAL) accerterà che l'azienda oggetto di controllo è stata già in precedenza ispezionata da un altro organo di vigilanza e documentata da apposito verbale di sopralluogo, non si procederà con l’ispezione e/o con la verifica documentale, ad eccezione di palesi violazioni accertabili a vista e fermo restando le verifiche in materia giuslavoristica da parte dell’ITL;
4) le richieste di intervento verranno portate avanti dall'organo di vigilanza (ITL e SPRESAL) che le riceve, tranne nel caso in cui emergano problematiche giuslavoristiche, poiché in tal caso le richieste verranno espletate solo dall'ITL o saranno valutate caso per caso congiuntamente dai rispettivi Direttori degli organi di vigilanza interessati;
Tutti gli Enti stabiliscono concordemente la collaborazione reciproca in tutti i casi in cui se ne ravvisi la necessità. Infine, si statuisce che nel caso in cui, nel corso dell'attività di vigilanza, lo SPRESAL dovesse riscontrare eventuali inosservanze in materia giuslavoristica, dovrà darne tempestiva comunicazione all’ITL, al fine di garantire le attività di competenza e le comunicazioni stesse dovranno contenere informazioni dettagliate (es. identificazione lavoratori, abbigliamento da lavoro, fase lavorativa ecc.).
La Riunione si conclude alle ore 11:44.