Stampa
Categoria: Normativa statale
Visite: 14952
Decreto Ministeriale 28 dicembre 1962 - Concessione di deroghe temporanee di carattere generale all'applicazione di alcune disposizioni dei decreti del Presidente della Repubblica 27 aprile 1955, n. 547 e 7 gennaio 1956, n. 164. 


Pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 17 gennaio 1963 n. 14


 

Il Ministro per il lavoro e la previdenza sociale:

 

Visto l'art. 395 del decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1955, n. 547, contenente "norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro";
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 7 gennaio 1956, n. 164, contenente "norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro nelle costruzioni";
Visti i decreti ministeriali 26 luglio 1958, 6 febbraio 1960, 14 luglio 1960, 9 febbraio 1961 e 2 marzo 1962, concernenti la concessione di deroghe temporanee di carattere generale all'applicazione di alcune disposizioni contenute nei citati decreti presidenziali;
Viste le istanze intese ad ottenere una proroga di alcune delle deroghe concesse con i succitati decreti ministeriali;
Sentita la Commissione consultiva permanente per la prevenzione degli infortuni e per l'igiene del lavoro;
Considerata la necessità di accogliere alcune delle suddette richieste, le quali sono giustificate da esigenze tecniche o di esercizio o da altri motivi eccezionali;
 

Decreta: 
 

Articolo 1

Le disposizioni contenute negli articoli dei decreti del Presidente della Repubblica 27 aprile 1955, n. 547 e 7 gennaio 1956, n. 164 (2), indicati nelle allegate tabelle A e B , non si applicano per il periodo di tempo, per le attività produttive e per i settori industriali a fianco di ciascuno di essi segnato, subordinatamente all'adozione ed alla sussistenza delle misure sostitutive di sicurezza di cui alle tabelle medesime.
 

Articolo 2

Le altre istanze di proroga delle deroghe all'applicazione delle disposizioni contenute negli articoli non elencati nelle allegate tabelle sono respinte, perchè non giustificate da esigenze tecniche o di esercizio o da altri motivi eccezionali.
 

Allegato 1

Tabella A

======+=======================+===========+===========+=============
Numero| Articolo del decreto | Attività | Termine | Misure
d'or-| del Presidente della |produttive | finale |sostitutive
dine | Repubblica 27 aprile | o settore | della |di sicurezza
| 1955, n. 547. |industriale| deroga |
| Norme per la preven- | | |
| zione degli infortuni | | |
| sul lavoro | | |
------+-----------------------+-----------+-----------+-------------
| | | |
| | | |
1 |178 - Rapporto tra i |Tutte le |31 dicembre|Verifiche
| diametri delle funi e| attività | 1963 | delle funi e
| quelli dei tamburi e | produttive| | catene, da
| delle pulegge di av- | | | parte della
| volgimento | | | ditta, ad
| | | | intervalli
| | | | non superio-
| | | | ri a 30
| | | | giorni. I
| | | | risultati
| | | | delle veri-
| | | | fiche devono
| | | | essere ri-
| | | | portati su
| | | | appositi
| | | | verbali.
| | | |
| | | |
2 |188 - Piani di scorri- |Tutte le |31 dicembre| a) sistema
| mento delle gru a | attività | 1965 | di blocco
| ponte | produttive| | che impedi-
| | | | sca il movi-
| | | | mento della
| | | | gru a ponte
| | | | quando uno o
| | | | più lavora-
| | | | tori acceda-
| | | | no sui piani
| | | | di scorri-
| | | | mento;
| | | | b) effet-
| | | | tuazione a
| | | | terra del
| | | | cambio turno
| | | | dei gruisti.
| | | |
| | | |
3 |192 - Divieto della di-|Tutte le |31 dicembre|Verifiche
| scesa libera dei ca- | attività | 1964 | settimanali
| richi | produtti- | | del freno e
| | ve, limi- | | verifiche
| | tatamente | | mensili del
| | all'impie-| | punto di an-
| | go di ele-| | coraggio, da
| | vatori a- | | effettuarsi
| | zionati da| | da parte
| | motore | | della ditta.
| | termico | | I risultati
| | | | delle veri-
| | | | fiche devono
| | | | essere ri-
| | | | portati su
| | | | appositi
| | | | verbali.
| | | |
| | | |
4 |220, 1° comma - Difesa |Tutte le |31 dicembre|Verifiche
| dei piani inclinati | attività | 1964 | settimanali,
| | produttive| | da parte
| | | | della ditta,
| | | | delle condi-
| | | | zioni delle
| | | | funi e degli
| | | | attacchi. I
| | | | risultati
| | | | delle veri-
| | | | fiche devono
| | | | essere ri-
| | | | portati su
| | | | appositi
| | | | verbali.
| | | |
| | | |
All. 2.
Tabella B

======+=======================+===========+===========+=============
Numero| Articolo del decreto | Attività | Termine | Misure
d'or-| del Presidente della |produttiva | finale |sostitutive
dine | Repubblica 7 gennaio | o settore | della |di sicurezza
| 1956, n. 164. |industriale| deroga |
| Norme per la preven- | | |
| zione degli infortuni | | |
| sul lavoro | | |
------+-----------------------+-----------+-----------+-------------
| | | |
| | | |
1 |34 - Norme o marchio di|Settore |31 dicembre| --
| fabbricazione sulle | costruzio-| 1964 |
| aste e sui tubi | ni | |
| | | |
| | | |
2 |35, 3° comma - Area |Settore co-|31 dicembre|Impiego di un
| minima della base me-| struzioni | 1964 | elemento di
| tallica | | | ripartizione
| | | | del carico
| | | | fra le basi
| | | | ed i ripiani
| | | | di appoggio
| | | | mediante
| | | | piastra me-
| | | | tallica o
| | | | altro mate-
| | | | riale ido-
| | | | neo, la cui
| | | | area com-
| | | | plessiva non
| | | | può essere
| | | | inferiore a
| | | | quella fis-
| | | | sata dal-
| | | | l'art. 35.
| | | |
| | | |