Stampa
Categoria: Normativa statale
Visite: 3079

MINISTERO DELLA SALUTE

Decreto 7 ottobre 2011

Ripartizione del Fondo per il cofinanziamento dei progetti attuativi del Piano Sanitario Nazionale per l'anno 2009.
(G.U. 28 dicembre 2011 n. 301)


IL MINISTRO DELLA SALUTE

Visto la legge 27 dicembre 2006, n. 296, art. 1, commi 805, 806 e 807 che istituisce un fondo pari a 60,5 milioni di euro per il triennio 2007-2008-2009 da assegnare alle regioni e alle province autonome di Trento e Bolzano per il cofinanziamento dei progetti attuativi del Piano Sanitario Nazionale e che prevede che le suddette risorse vengano assegnate con decreto del Ministro della salute, su proposta del Comitato permanente per la verifica dell'erogazione dei Livelli Essenziali di Assistenza in condizioni di appropriatezza ed efficacia nell'utilizzo delle risorse, di cui all'Intesa Stato-Regioni del 23 marzo 2005, previa intesa con la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano;
Vista la legge 24 dicembre 2007 n. 244 (Legge Finanziaria 2008) all'art. 2 co. 374 che ha riconfermato, per gli anni 2008 e 2009, lo stanziamento di 60,5 milioni di euro per il cofinanziamento dei progetti attuativi in materia di "Sperimentazione del modello assistenziale Casa della Salute", "Malattie rare", "Implementazione delle reti delle unità spinali e delle strutture per pazienti gravi cerebrolesi", "Attuazione del patto per la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro", "Promozione di attività di integrazione tra dipartimenti di salute mentale e ospedali psichiatrici giudiziari" "Attuazione del documento programmatico "Guadagnare salute - rendere facili le scelte salutari";
Vista l'Intesa della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano del 26 febbraio 2009 (Rep. Atti 32/CSR), ai sensi dell'art. 115, comma 1, lettera a) del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, sulla proposta del Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali, di deliberazione CIPE relativa all'assegnazione alle Regioni delle risorse vincolate, ai sensi dell'art. 1, commi 34 e 34-bis, della legge 23 dicembre n. 662, alla realizzazione degli obiettivi di Piano Sanitario Nazionale per l'anno 2009;
Visto l'Accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano (Rep. Atti 57/CSR) sulle linee progettuali per l'utilizzo da parte delle Regioni delle risorse vincolate, ai sensi dell'art. 1, commi 34 e 34bis, della legge 23 dicembre 1996, n. 662, per la realizzazione degli obiettivi di carattere prioritario e di rilievo nazionale per l'anno 2009;
Visto il decreto del Viceministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali del 14 ottobre 2009 "Progetti attuativi del Piano sanitario nazionale e Linee guida per l'accesso al cofinanziamento alle regioni e alle province autonome di Trento e Bolzano - Anno 2009";
Considerato che, nella seduta del 5 luglio 2011, l'Ufficio II e l'Ufficio V della Direzione generale della programmazione sanitaria, dei livelli di assistenza e dei principi etici di sistema del Ministero della salute responsabili dell’attività istruttoria rispettivamente per la linea di attività malattie rare e per le rimanenti linee progettuali sopra identificate, hanno illustrato al Comitato permanente per la verifica dell'erogazione dei livelli essenziali di assistenza la metodologia di valutazione adottata per l'analisi e gli strumenti utilizzati per la valutazione di ogni singolo progetto regionale e, sulla base di questi, hanno presentato una proposta di ripartizione delle somme disponibili ai fini dell'accesso al cofinanziamento per l'anno 2009;
Considerato altresì che in tale seduta si è ritenuto necessario procedere alla comunicazione degli esiti istruttori e della proposta di riparto presentata a tutte le Regioni;
Considerato che nella successiva seduta del 2 agosto 2011, sulla base delle osservazioni formulate da alcune Regioni, si è pervenuti ad una rimodulazione della proposta di riparto che è stata approvata ed è riportata nella tabella allegata, parte integrante del presente atto (allegato 1);
Acquisita l'Intesa della Conferenza Stato Regioni nella seduta del 22 settembre 2011;

Decreta:

Art. 1

Il fondo di 60,5 milioni di euro da assegnare, per l'anno 2009, alle Regioni e alle Province Autonome di Trento e Bolzano per il cofinanziamento dei progetti attuativi del Piano Sanitario Nazionale è ripartito secondo quanto riportato nella tabella allegata che forma parte integrante del presente decreto (allegato 1).

Art. 2

La materiale erogazione delle risorse è subordinata all'adempimento, da parte delle Regioni e delle Province Autonome, di quanto di seguito prescritto nel termine di trenta giorni dell'entrata in vigore del presente decreto:
a) adozione formale, da parte delle singole Regioni, dei progetti con Delibera: della Giunta Regionale, se non già avvenuta.
b) nei confronti delle Province autonome di Trento e Bolzano si applicano le disposizioni di cui all'art. 5 della legge 30.11.1989, n. 386.

Art. 3

All'erogazione dei fondi si provvederà con singoli decreti dirigenziali da emanarsi previa verifica degli adempimenti richiesti a valere sul capitolo di spesa n. 2412 in c/residui 2009.
Il presente decreto, trasmesso agli organi di controllo per gli adempimenti di competenza, entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.
Roma, 7 ottobre 2011

Il Ministro: Fazio
Registrato alla Corte dei conti il 24 novembre 2011
Ufficio di controllo sugli atti del MIUR, MIBAC, Min. salute e Min. lavoro, registro n. 14, foglio n. 9



Allegato


PROPOSTA DI RIPARTIZIONE DEL FONDO PER IL COFINANZIAMENTO DEI PROGETTI ATTUATIVI DEL PIANO SANITARIO NAZIONALE
ANNO 2009


CASA DELLA SALUTE

MALATTIE RARE

RETE UNITA SPINALI E STRUTTURE CEREBROLESI

SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

INTEGRAZIONE TRA D.S.M. E O.P.G.

GUADAGNARE SALUTE

Piemonte

3.307.887

480.000

0

0

0

0

Lombardia

3.129.452

480.000

692.642

1.438.000

1.293.759

1.228.752

Liguria

1.531.429

442.000

1.467.411

275.000

250.405

0

P.A.Bolzano

0

135.000

0

0

41.734

61.438

P. A . Trento

167.145

125.000

316.636

200.000

83.468

165.409

Veneto

2.625.307

325.000

0

1.024.900

607.482

179.587

E. Romagna

2.625.307

306.000

0

1.905.562

584.278

1.134.233

Toscana

1.292.964

420.000

841.065

294.000

396.474

496.227

Umbria

1.177.363

179.027

0

229.837

41.734

108.620

Marche

5.250.613

218.450

1.088.437

400.000

125.203

226.846

Lazio

1.126.334

0

0

700.000

584.278

0

Abruzzo

2.884.320

0

0

0

0

0

Molise

568.816

153.000

0

80.000

0

75.616

Campania

0

270.000

0

0

417.341

283.558

Puglia

875.102

357.500

1.978.977

1.000.000

292.139

283.558

Basilicata

1.750.205

260.000

0

300.000

41.734

567.117

Calabria

0

255.000

0

300.000

0

189.039

Sicilia

2.187.756

260.000

0

0

83.468

0

Sardegna

0

318.750

467.533

0

156.503

0

TOTALE

30.500.000

4.984.727

6.852.701

8.147.299

5.000.000

5.000.000