Stampa
Categoria: 2012
Visite: 2870

Tipologia: Accordo provinciale integrativo
Data firma: 15 febbraio 2012
Validità: 01.07.2011 - 31.12.2013
Parti: Collegio Costruttori Ance Alessandria, Associazione Libera Artigiani-Confartigianato, Unione Provinciale Artigiani-Cna e Feneal-Uil, Filca-Cisl, Fillea-Cgil
Settori: Edilizia, Edili ed affini, Alessandria
Fonte: FILCA-CISL

Sommario:

Premessa
Dichiarazione congiunta
Elemento variabile della retribuzione (all. 1)
Fac-simile - Autodichiarazione da trasmettere in caso di non raggiungimento dei parametri aziendali
Carenza malattia (all. 2)
Trasferta operai (all. 3)
Prestazione cigo apprendisti (all. 4)
Validità, decorrenza e durata (all. 5)

Accordo provinciale integrativo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti delle imprese edili ed affini del 18 giugno 2008 rinnovato il 19 aprile 2010.

Il 15 febbraio 2012, presso la sede del Collegio Costruttori Ance Alessandria, tra il Collegio Costruttori Ance Alessandria [...], l’Associazione Libera Artigiani - Confartigianato [...], l’Unione Provinciale Artigiani - CNA [...] e, in ordine alfabetico, la Federazione Nazionale Edili, Affini e del Legno - Feneal - Uil - Sindacato Provinciale di Alessandria [...], la Federazione Italiana Lavoratori Costruzioni ed Affini - Filca - Cisl - Sindacato Provinciale di Alessandria [...], la Federazione Italiana Lavoratori del Legno, dell'Edilizia e Industrie Affini - Fillea - Cgil [...]

Premesso
- Che le OO.SS territoriali dei lavoratori hanno fatto pervenire - nei termini contrattuali - alle Organizzazioni datoriali la piattaforma per il rinnovo del Contratto Integrativo Territoriale della Provincia di Alessandria;
- Che la suddetta piattaforma, durante i numerosi incontri che si sono susseguiti, è stata oggetto di approfondito e costruttivo confronto tra le Parti;
- Che è intenzione delle parti definire delle intese che, in considerazione del perdurare della grave crisi economico-finanziaria, permettano di aumentare la competitività delle imprese del territorio nonché di incentivare la retribuzione di secondo livello dei lavoratori;
Visto il contratto collettivo nazionale di lavoro 18 giugno 2008, rinnovato con verbale di accordo 19 aprile 2010, ed in particolare gli artt. 12, 38 e 46 del contratto medesimo; si sottoscrive il presente accordo collettivo provinciale di lavoro integrativo, per la ricognizione, per le materie espressamente deferite alla competenza delle Associazioni Sindacali Territoriali, per tutte le Imprese che svolgono le lavorazioni elencate nel contratto collettivo nazionale 18 giugno 2008, rinnovato con verbale di accordo 19 aprile 2010, e per i lavoratori da esse dipendenti, siano tali lavorazioni eseguite in proprio o per conto di enti pubblici o per conto di terzi privati, indipendentemente dalla natura industriale o artigiana delle Imprese stesse.
Le parti contraenti si danno reciprocamente atto che anche il presente accordo provinciale di lavoro, integrativo del contratto collettivo nazionale di lavoro 18 giugno 2008, rinnovato con verbale di accordo 19 aprile 2010, ha come presupposti essenziali e costitutivi il rispetto formale e sostanziale della "premessa" al citato contratto collettivo nazionale di lavoro, nel senso che entrambe le parti si impegnano a rispettare e a far rispettare, a tutti i livelli, compreso quello di azienda e di cantiere, il presente contratto integrativo ed il CCNL di cui esso è parte integrante, per tutto il periodo di relativa validità.

Tutto quanto premesso si conviene e si sottoscrive quanto segue:
1. Elemento variabile della retribuzione (all. 1).
2. Carenza malattia (all. 2).
3. Trasferta operai (all. 3).
4. Prestazione cigo apprendisti (all. 4).
5. Validità, decorrenza e durata (all. 5).
6. Le parti, in linea con le intese già definite, adegueranno le prestazioni extracontrattuali erogate dalla Cassa Edile di Alessandria, con decorrenza dal 1° gennaio 2012.
7. Le parti procederanno con separato accordo, da sottoscrivere entro il 31 maggio 2012, alla definizione dei principi e criteri direttivi afferenti il processo di razionalizzazione e riorganizzazione dell’ECPT, alla luce dei compiti e delle funzioni che il CCNL e la normativa vigente riconoscono all’Ente stesso.
8. Nel rispetto delle disposizioni di legge e contrattuali, le OO.SS. dei lavoratori si impegnano, entro il 31 maggio 2012, a ridefinire i compiti e le funzioni degli RLST, alla luce del processo di riorganizzazione e razionalizzazione del Sistema Edile di Alessandria e di quanto previsto al punto 7. di cui sopra.
9. Le parti si impegnano a pervenire entro il mese di giugno 2012 all’aggiornamento dell’intera stesura dell’accordo collettivo provinciale procedendo alle modifiche e/o integrazioni dell’articolato contrattuale del precedente accordo collettivo 31 maggio 2006, secondo quanto stabilito dal presente accordo, dagli accordi territoriali vigenti e in armonia con le conseguenti determinazioni assunte. 

Dichiarazione congiunta
Le Parti si danno altresì atto che il presente accordo di rinnovo del contratto integrativo provinciale si intenderà automaticamente integrato dalle disposizioni di cui al Protocollo di Legalità su Trasparenza, Controlli, Formazione e Sicurezza nell’edilizia che le parti medesime andranno a stipulare con l’Amministrazione Provinciale di Alessandria, le altre Istituzioni e gli Enti Locali.