Stampa
Categoria: Normativa regionale
Visite: 9187

Regione Umbria
Deliberazione della Giunta Regionale 5 giugno 2012, n. 646.
Istituzione dell’elenco regionale dei soggetti abilitati, pubblici o privati, per l’effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro ai sensi del D.M. 11 aprile 2011.

B.U.R. 11 luglio 2012, n. 30

LA GIUNTA REGIONALE

Visto il documento istruttorio concernente l’argomento in oggetto e la conseguente proposta dell’assessore Franco Tomassoni;
Preso atto:
a) del parere favorevole di regolarità tecnica e amministrativa reso dal responsabile del procedimento;
b) del parere favorevole sotto il profilo della legittimità espresso dal dirigente competente;
c) della dichiarazione del dirigente medesimo che l’atto non comporta oneri a carico del bilancio regionale;
d) del parere favorevole del direttore in merito alla coerenza dell’atto proposto con gli indirizzi e gli obiettivi assegnati alla Direzione stessa;
Vista la legge regionale 1 febbraio 2005, n. 2 e la normativa attuativa della stessa;
Visto il regolamento interno di questa Giunta;
A voti unanimi espressi nei modi di legge,

DELIBERA

1) di fare proprio il documento istruttorio e la conseguente proposta dell’assessore, corredati dei pareri prescritti dal regolamento interno della Giunta, che si allegano alla presente deliberazione, quale parte integrante e sostanziale, rinviando alle motivazioni in essi contenute;
2) di istituire su base regionale l’elenco dei soggetti abilitati, pubblici o privati, di cui le ASL dell’Umbria possono avvalersi per l’effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro ai sensi dell’articolo 2 commi 3 e 4 del D.M. 11 aprile 2011;
3) di stabilire che i soggetti abilitati, pubblici o privati, che intendono essere inseriti nell’elenco regionale devono inoltrare richiesta di iscrizione presso la “Direzione regionale Salute, coesione sociale e società della conoscenza - Servizio Prevenzione, sanità veterinaria e sicurezza alimentare” utilizzando il modello di cui all’allegato 1, specificando nella domanda per quali ASL dell’Umbria si intende operare;
4) di prevedere che la consultazione dell’elenco regionale dei soggetti abilitati, pubblici o privati sia resa disponibile sul sito della Regione Umbria;
5) di dare incarico al Servizio Prevenzione, sanità veterinaria e sicurezza alimentare della Direzione regionale Salute, coesione sociale e società della conoscenza di apportare le eventuali modifiche che si rendessero necessarie;
6) di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione.

La Presidente
MARINI

(su proposta dell’assessore Tomassoni)

_______
DOCUMENTO ISTRUTTORIO

Oggetto: Istituzione dell’elenco regionale dei soggetti abilitati, pubblici o privati, per l’effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro ai sensi del D.M. 11 aprile 2011.

L’11 aprile 2011 è stato pubblicato il decreto del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali che disciplina le modalità di effettuazione delle verifiche periodiche cui sono sottoposte le attrezzature di lavoro di cui all’allegato VII del decreto legislativo n. 81/2008, nonché i criteri per l’abilitazione dei soggetti pubblici o privati e individua le condizioni in presenza delle quali l’INAIL e le ASL possono avvalersi del supporto di soggetti pubblici o privati, ai sensi dell’articolo 71, comma 12, del decreto legislativo n. 81/2008, per l’effettuazione delle verifiche periodiche di cui all’articolo 71, comma 11.
Tale decreto indica l’INAIL come titolare della prima delle verifiche periodiche da effettuarsi nel termine di sessanta giorni dalla richiesta, mentre le ASL sono titolari delle verifiche periodiche successive alla prima, da effettuarsi nel termine di trenta giorni dalla richiesta.
L’art. 2, comma 3 stabilisce che gli enti titolari della funzione possono avvalersi di soggetti pubblici o privati abilitati e iscritti nell’elenco di cui all’art. 2 comma 4; il comma 6 dell’art. 2 prevede inoltre che tale elenco sia messo a disposizione dei datori di lavoro, a cura del titolare della funzione, ovvero INAIL e ASL, per l’individuazione del soggetto di cui avvalersi.
Si fa presente che con decreto dirigenziale del direttore generale della Tutela delle condizioni di lavoro del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il direttore generale della Prevenzione sanitaria del Ministero della Salute e con il direttore generale per il Mercato, la concorrenza, il consumatore, la vigilanza del Ministero dello Sviluppo economico, in data 21 maggio 2012 è stato pubblicato il primo elenco dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodiche.
Pertanto, per garantire il massimo grado di efficienza e trasparenza si ritiene opportuno istituire un elenco unico su base regionale così come previsto dalla norma all’articolo 2, comma 4 del D.M. 11 aprile 2011.
I soggetti abilitati, pubblici o privati, che intendono essere inseriti nell’elenco regionale dovranno inoltrare richiesta di iscrizione presso la “Direzione regionale Salute, coesione sociale e società della conoscenza - Servizio Prevenzione, sanità veterinaria e sicurezza alimentare” utilizzando il modello di cui all’allegato 1 specificando nella domanda per quali ASL dell’Umbria si intende operare.
L’elenco dei soggetti abilitati pubblici o privati, potrà essere consultabile sul sito della Regione Umbria.
Si propone pertanto alla Giunta regionale:

Omissis
(Vedasi dispositivo deliberazione)

Allegati