Stampa
Categoria: Normativa regionale
Visite: 2987

Regione Umbria
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 11 settembre 2012, n. 1072.
Recepimento degli Accordi Stato, Regioni, P.A. relativi a: a) formazione dei lavoratori ai sensi dell’art. 37, comma 2, D.l.vo 81/08; b) corsi di formazione per lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi ai sensi dell’art. 34, commi 2 e 3, D.l.vo 81/08; c) adeguamento e linee applicative degli accordi.
B.U.R. 10 ottobre 2012, n. 44 – s.o. n. 3

LA GIUNTA REGIONALE

Visto il documento istruttorio concernente l'argomento in oggetto e la conseguente proposta dell'assessore Franco Tomassoni;
Preso atto:
a) del parere favorevole di regolarità tecnica e amministrativa reso dal responsabile del procedimento;
b) del parere favorevole sotto il profilo della legittimità espresso dal dirigente competente;
c) della dichiarazione del dirigente medesimo che l'atto non comporta oneri a carico del bilancio regionale;
d) del parere favorevole del direttore in merito alla coerenza dell'atto proposto con gli indirizzi e gli obiettivi assegnati alla Direzione stessa;
Vista la legge regionale 1 febbraio 2005, n. 2 e la normativa attuativa della stessa;
Visto il regolamento interno di questa Giunta;
A voti unanimi espressi nei modi di legge,

DELIBERA

1) di fare proprio il documento istruttorio e la conseguente proposta dell'assessore, corredati dei pareri prescritti dal regolamento interno della Giunta, che si allegano alla presente deliberazione, quale parte integrante e sostanziale, rinviando alle motivazioni in essi contenute;
2) di recepire i seguenti accordi Stato Regioni, che si allegano al presente atto quale parte integrante e sostanziale:
a) Accordo tra il Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano per la formazione dei lavoratori, ai sensi dell'articolo 37, comma 2, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 (Repertorio Atti n. 221/CSR del 21 dicembre 2011);
b) Accordo tra il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, il Ministero della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sui corsi di formazione per lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi ai sensi dell'articolo 34, commi 2 e 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 (Repertorio Atti n. 223/CSR del 21 dicembre 2011);
c) Accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome sul documento proposto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali: “Adeguamento e linee applicative degli accordi ex articolo 34, comma 2 e 37, comma 2, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni e integrazioni” (Repertorio Atti n. 153/CSR del 25 luglio 2012);
3) di abrogare la DGR n. 68 del 31 gennaio 2011 “Protocollo d'Intesa relativo alla definizione di standard formativi minimi per la formazione dei lavoratori ex art. 37, comma 1 e 3, del D.l.vo 81/2008”;
4) di dare mandato alla Direzione regionale Salute, coesione sociale e società della conoscenza, nella persona del dirigente del Servizio Prevenzione sanità veterinaria e sicurezza alimentare di istituire un nucleo per l'individuazione dei progetti formativi sperimentali che prevedano l'utilizzo delle modalità di apprendimento e-Learning anche per la formazione specifica dei lavoratori e dei preposti entro 60 gg dal approvazione del presente atto;
5) di pubblicare il presente atto nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Il Vicepresidente
Bracco

(su proposta dell’assessore Tomassoni)


DOCUMENTO ISTRUTTORIO

Oggetto: Recepimento degli Accordi Stato, Regioni, P.A. relativi a: a) formazione dei lavoratori ai sensi dell’art. 37, comma 2, D.l.vo 81/08; b) corsi di formazione per lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi ai sensi dell’art. 34, commi 2 e 3, D.l.vo 81/08; c) adeguamento e linee applicative degli accordi.

In data 21 dicembre 2011 sono stati sanciti gli Accordi tra il Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano per la formazione dei lavoratori, ai sensi dell'articolo 37, comma 2, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e per lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi ai sensi dell'art. 34, commi 2 e 3, del D.l.vo 81/08, entrati in vigore il 26 gennaio 2012. Gli accordi definiscono la durata, i contenuti minimi e le modalità e i contenuti dei percorsi formativi e disciplinano le metodologie di insegnamento e apprendimento da adottare. In particolare per la formazione dei lavoratori, dei dirigenti e dei preposti prevista dai commi 1 e 3 dell'art. 37 del D.Lgs. 81/ 2008, l'e-Learning è consentito nel caso della formazione generale mentre per la formazione specifica può essere adottata la modalità e-Learning nell'ambito di progetti formativi sperimentali individuati da Regioni e Province autonome nei loro atti di recepimento dell'accordo.
Poiché gli Accordi sopracitati presentavano criticità di interpretazione e applicative, in data 25 luglio 2012 sono state approvate con Accordo tra Governo, Regioni e Province autonome su proposta del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali le linee interpretative: “Adeguamento e linee applicative degli accordi ex articolo 34, comma 2 e 37, comma 2, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni e integrazioni”.
In questa Regione nelle more dell'approvazione degli accordi sopracitati, con DGR 68/2011 era stato approvato il “Protocollo d'Intesa relativo alla definizione di standard minimi per la formazione dei lavoratori ex art. 37, comma 1 e 3, del D.l.vo 81/2008”, firmato tra gli altri dalle Associazioni datoriali, dalle Organizzazioni Sindacali, dall'INAIL, dall'ex ISPESL, dalla Direzione regionale del Lavoro per l'Umbria, dalle Prefetture di PG e TR, che stabiliva che i corsi di formazione dei lavoratori dovessero rispettare requisiti qualitativi e quantitativi ben precisi ed essere sottoposti ad una procedura di validazione rilasciata dall'apposita commissione regionale. Con l'entrata in vigore della normativa nazionale, che definisce criteri per la progettazione dei corsi di formazione, tale atto è di fatto superato e pertanto è necessaria, anche al fine di non creare dubbi interpretativi, la sua abrogazione.
Si propone pertanto alla Giunta regionale:

Omissis

(Vedasi dispositivo deliberazione)


Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano per la formazione dei lavoratori ai sensi dell’articolo 37, comma 2, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81.
Repertorio atti n. 221/CSR del 21 dicembre 2011


Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sui corsi di formazione per lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi ai sensi dell’articolo 34, commi 2 e 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81.
Repertorio atti n. 223/CSR del 21 dicembre 2011


Accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sul documento proposto dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali recante “ Adeguamento e linee applicative degli accordi ex articolo 34, comma 2 e 37, comma 2 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni e integrazioni.
Repertorio atti n. 153/CSR del 25 luglio 2012