Stampa
Categoria: Documentazione istituzionale
Visite: 4727
CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME
COORDINAMENTO TECNICO INTERREGIONALE DELLA PREVENZIONE NEI LUOGHI DI LAVORO ISTITUTO PER L'INNOVAZIONE E TRASPARENZA DEGLI APPALTI E LA COMPATIBILITÀ AMBIENTALE

 

LINEE GUIDA

per il Coordinamento della sicurezza nella
realizzazione delle Grandi Opere


ROMA, 20 MARZO 2008


INDICE

1. INTRODUZIONE
2. PREMESSA
3. DEFINIZIONI ED ACRONIMI
4. ASPETTI GENERALI
4.1 Forme associative fra le imprese: suddivisione di ruoli e responsabilità
4.1.1 ATI – Associazione Temporanea d’Imprese
4.1.2 Società Consortile
4.1.3 Consorzio
4.1.4 Scambio di lavoratori fra le imprese
4.2 Autonomia del RL, del CSP, del CSE
4.3 Rapporto fra CSE e imprese esecutrici
4.3.1 Premessa
4.3.2 Termine di consegna del POS e inizio dei lavori
4.3.3 Fase operativa
4.3.4 Strumenti di comunicazione
4.4 Ruolo degli RLS/RLST
4.5 Sistema di monitoraggio
4.5.1 Requisiti minimi
4.5.2 Strumenti applicativi e di verifica
4.6 Controllo degli accessi delle maestranze in cantiere
4.6.1 Requisiti minimi
4.6.2 Strumenti di verifica
4.7 Informazione, formazione e addestramento
4.7.1 Requisiti
4.7.2 Compiti dei Coordinatori per la Sicurezza
4.7.3 Strumenti di verifica
4.8 Gestione dei lavoratori stranieri
4.8.1 Requisiti minimi
4.8.2 Strumenti di verifica
4.9 Gestione dell’emergenza
4.9.1 Requisiti minimi
5. PROGETTAZIONE DELL’OPERA
5.1 Ruolo del Committente
5.2 Redazione del PSC
5.3 Modalità di appalto ed affidamento dell’opera
5.3.1 Strumenti di verifica
6. REALIZZAZIONE DELL’OPERA
6.1 Rapporto fra affidataria ed esecutrici
6.2 Verifica di idoneità dei POS
6.3 Attività del CSE
6.3.1 Presenza del CSE in cantiere
6.3.2 Riunioni di coordinamento
6.3.3 Altre attività del CSE
7. TAVOLO DI CONFRONTO TRA SERVIZI DI PREVENZIONE, RLS,COMMITTENZA ED IMPRESE ESECUTRICI
APPENDICE A